Caso rifiuti, raggiunto l'accordo con il governo Bocciata Cava Vitiello: "No a seconda discarica"

Il presidente del Consiglio dopo il vertice con i sindaci della zona: "A seguito di un'ampia disamina abbiamo trovato la soluzione: non si darà corso all'apertura della discarica di cava Vitiello normativamente prevista e si provvederà alle conseguenti iniziative per le occorrenti modifiche legislative"

Napoli - "A seguito di un'ampia disamina abbiamo trovato la soluzione" sulla questione dell'emergenza rifiuti. Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, nel corso della conferenza stampa ha ufficializzato che "non si darà corso all'apertura della discarica di cava Vitiello, a Terzigno, normativamente prevista, e che si provvederà alle conseguenti iniziative per le occorrenti modifiche legislative".

Il primo cittadino di Boscoreale "L'accordo è stato raggiunto. A minuti lo firmiamo". Lo ha riferito il sindaco di Boscoreale Gennaro Langella. "Lo stiamo riscrivendo in virtù di alcune limature che sono state poste", ha riferito il primo cittadino.  

Le mamme vulacniche "Il premier ci ha detto che non sapeva la nostra condizione di vita e si è molto dispiaciuto e ha ritenuto opportuno porre fine a questa situazione": lo ha riferito una degli esponenti dell'associazione Madri Vulcaniche, riferendo quanto detto dal premier durante l'incontro in Prefettura con loro sulla questione dell'emergenza rifiuti.