Chili di troppo a braccetto col crimine Quando l'obesità è una maledizione

Ricercatori Usa
hanno scoperto che le donne sovrappeso hanno più
probabilità di perdere il lavoro,essere vittime di reati e
subire fratture. Non solo: le obese rischiano maggiormente di diventare criminali

Washington - I chili di troppo non causano soltanto problemi di salute, alle donne. Ma proprio come una maledizione, influiscono negativamente su moltissimi altri aspetti della loro vita. Un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Psichiatria dell’Università del Connecticut (Usa) ha scoperto che le donne in sovrappeso hanno molte più probabilità di perdere il lavoro, di essere vittime di reati e di subire fratture. Non solo. Le obese avrebbero anche molte più probabilità di diventare criminali.

La ricerca scientifica A peggiorare ancora di più la loro situazione è il fatto che gli eventi stressanti cui sono sottoposte spingono le donne in sovrappeso a mangiare di più e, quindi, anche a peggiorare la loro salute. Per arrivare a queste conclusioni i ricercatori hanno coinvolto in uno studio, pubblicato sulla rivista Preventive Medicine, 41.218 adulti americani. I ricercatori hanno analizzato minuziosamente ogni aspetto della loro vita, grazie anche a un diario che gli stessi soggetti hanno scritto per un anno. Ebbene, dai risultati è emerso che le persone obese, in genere, condurrebbero una vita molto più stressante.

Maggiori problemi nella vita Le donne in sovrappeso avrebbero più probabilità di trovarsi di fronte alla morte di una persona cara, di essere licenziati e di dover fronteggiare problemi economici. Inoltre, i ricercatori hanno scoperto che le donne obese si sentono più discriminate e, di conseguenza, difficilmente trovano un partner. E qualora riuscissero a sposarsi, per loro è molto più probabile divorziare. Tutti eventi spiacevoli che, secondo i ricercatori, aumenterebbero lo stress e di conseguenza la voglia di ’abbuffarsì.