Cin cin! La domenica delle «cantine aperte»

Sonia Leotta

«Cantine aperte» per tutto il fine settimana nel Lazio come in tutta Italia. Si apre oggi la tredicesima edizione di una manifestazione ormai entrata di diritto tra i classici del turismo enogastronomico. Domani dalle 10.30 alle 18.30 gli enoappassionati saranno accolti a braccia spalancate in molte delle più importanti aziende vitivinicole della nostra regione, alla scoperta di un vino, quello laziale, in costante crescita. Ma non solo: l’appuntamento combina cultura e ambiente, cucina e arte, prodotti agro-alimentari e artigianato e si propone di creare prospettive di sviluppo economico, di diversificazione produttiva e di nuova occupazione, consentendo la conoscenza del territorio rurale e contribuendo al recupero dell’ambiente agricolo e delle sue tradizioni. C’è poi, il che non guasta, un aspetto benefico, sviluppato in collaborazione con la Comunità di Sant’Egidio: chi comprerà le bottiglie con il bollino rosso «Wine for life» contribuirà a salvare un bambino africano dall’Aids.
Tutte le aziende vitivinicole che partecipano all’iniziativa offriranno degustazioni guidate in cantina in abbinamento ai prodotti territoriali e gastronomici locali. Ecco l’elenco, con alcuni degli appuntamenti previsti: alla Cantina del Tufaio a Zagarolo degustazioni guidate di vini e spumante metodo champenoise, con mostra di quadri näif (069524502); da Casale Marchese a Frascati musica dal vivo, mercatino dell’antiquariato e vendita benefica di dolci fatti in casa (06-9408932); da Donnardea ad Ardea, degustazione nel parco dell’azienda, rallegrata da musica di tamburelli e organetti (069115435); al Castello di Torre in Pietra a Torrimpietra, ricette a base di ceci e farro, mostra di rose antiche, vendita diretta di ortaggi biologici, mostra «sulle tracce delle scuole scomparse» e presentazione del progetto «Dall’uva al vino» (0661697070); da Principe Pallavicini a Colonna visita alle antiche grotte di affinamento, premiazione della migliore torta dolce e/o salata (069438816). Nella Cantina Villafranca a Cecchina d’Albano ballo in cantina, animazione e musica dal vivo, canti e stornelli romaneschi, sfilata d’auto d’epoca a cura del club Aramis; da segnalare che l’azienda ha dedicato i vini «Villa Chigi» ai non vedenti facendo le etichette con indicazione in braille (069344277-278). Alla Tenuta Le Quinte a Colonna, mostra d’arte e musica dal vivo (069438756). Alla Cantina Sant’Andrea di Terracina, degustazione di prosciutto di Bassiano, mozzarella, salumi di bufala e zuppa di fagioli di Sezze (0773755028) così come presso l’azienda Ganci e Milone a Borgo Grappa, con vista sul lago di Fogliano (0773208219). Alla Tenuta Pietra Pinta a Cori, degustazione dei biscotti tipici di Cori e bruschette con olio extravergine d’oliva (069678001). All’Antica Cantina Leonardi a Montefiascone, olio, salumi e tozzetti con nocciole, musica dal vivo con animazione, gita in battello sul lago di Bolsena per gli enoturisti (0761826028). Inoltre aderiscono all’iniziativa Caprigliano a Corchiano (0761572041), Tenuta Ronci Di Nepi a Nepi (0761555125), Casale della Ioria (3356403079) e Colle Tonno ad Anagni (0775769271), Casale Vallechiesa (069417270) e Tenuta di Pietra Porzia a Frascati (069464392), Castel De Paolis a Grottaferrata (069413648), Casale del Giglio alle Ferriere (0692902530), Casale Cento Corvi a Cerveteri (069903902), Marco Carpineti a Cori (069679860) e Colle di Maggio a Velletri (3489126114). Per informazioni www.mtvlazio.com e www.moviemntoturismovino.it.