Colaninno: Roma centrale per Alitalia

Il presidente: "Pensando a Roma non diamo un giudizio
negativo su Malpensa e Linate, grandi hub industriali, tutti vanno messi in rete e rappresentano
l’hub del futuro, quello di una nazione"

Roma - "Roma per noi è un elemento chiave, centrale di un sistema, è per noi territorio, capitale e centro della rete. Se ci aiutiamo faremo delle cose importanti. La cosa certa è che stiamo lavorando su un valore". Il presidente Alitalia, Roberto Colaninno, aprendo la conferenza stampa "Alitalia a Roma - Fiumicino" ha ribadito la centralità della capitale e del suo aeroporto. "La Capitale di un paese deve rappresentare il punto principale, se poi si chiama Roma la discussione è finita", ha aggiunto, chiarendo però che "pensando a Roma non diamo un giudizio negativo su Malpensa e Linate che sono grandi hub industriali, tutti vanno messi in rete e rappresentano l’hub del futuro, quello di una nazione".

Colaninno ha introdotto la conferenza stampa che ha tenuto insieme all’Ad di Alitalia, Rocco Sabelli che ha illustrato le strategie e i numeri della nuova compagnia. Ad assistere alla conferenza oltre ai giornalisti anche il sindaco di Roma Gianni Alemanno, il presidente della regione Lazio, Piero Marrazzo e quello Enac, Vito Riggio. Colaninno ha sottolineato come Roma per Alitalia "ha un particolare significato perché è al centro di una rete che si presenta con variabili molto significative come: turismo, cultura, industria e altro. Ecco perché - ha continuato il presidente - abbiamo pensato a qualcosa di nuovo, non un hub, ma una rete di infrastrutture a servizio di tutte queste cose". Colaninno ha poi chiarito anche come "la posizione dell’Italia nel Mediterraneo oggi non riusciamo nemmeno a quantificarla, è un’area che sarà l’occhio centrale del nostro futuro, siamo la porta dell’Europa e un’infrastruttura come Roma è un elemento chiave, Roma è centrale di un sistema".