Il colore dello zaffiro brilla tra i cristalli

Orologeria in crescita con una produzione di quasi un milione di pezzi all'anno

Fabrizio Rinversi

La liaison tra Swarovski e l'orologio è sempre più stretta e matrice di grandi soddisfazioni, un dato confermato dal responsabile della divisione Consumer Goods Business (CGB) della Casa di Wattens (Tirolo austriaco), ossia Robert Buchbauer: «L'orologeria è un segmento in grande crescita per noi e costituisce, ormai, il 10% del fatturato della divisione CGB. Questo corrisponde ad una produzione annuale di quasi un milione di pezzi e posso dire che le due/tre linee bestseller sono andate sold-out già nel primo trimestre 2018».

Questo risultato è anche il frutto di un'attenta politica di posizionamento del prodotto sul mercato, strettamente incidente anche sul pricing, relativamente al quale Buchbauer osserva: «Stiamo attuando strategie di prezzo tali da rendere i prodotti sempre più accessibili. Siamo partiti, nel 2009, occupando una fascia dai 600 ai 1000 euro al pubblico e, ora, economie di scala, razionalizzazione delle collezioni e revisione del network distributivo, ci hanno consentito di abbassare notevolmente il range, tra i 200 e i 500 euro, con focus competitivo 249-349 euro». In quanto al prodotto, poi, Buchbauer è fiero di poter parlare di complicazioni, decisamente particolari: «La nostra complicazione è e sarà quella di integrare sempre meglio ed in modo creativo il cristallo Swarovski nell'orologio. Una peculiarità sulla quale investiamo moltissimo e per cui lavoriamo al fine di mantenere il ruolo di assoluti leader mondiali, garantendo costante innovazione».

In tal senso, stiamo parlando di una presenza, a livello internazionale, su 2.800 punti vendita circa 1.280 in Europa e Swarovski sta operando da tempo per implementare la «consumer experience», anche attraverso piattaforme on-line. Il direttore creativo, Nathalie Colin, ci aveva confidato, alla fine dello scorso anno che, dopo un periodo in cui aveva privilegiato i cristalli chiari, «nelle collezioni 2018 trionferanno i colori».

Ed è stata di parola, perché, per la stagione Autunno/Inverno 2018, in una delle collezioni di punta, la Crystal Lake, il quadrante, realizzato a partire da un'unica componente di vetro zaffiro, celebra la brillantezza del cristallo: all'interno di una cassa lucida da 35 mm, con eleganti anse ravvicinate, infatti, le sfere a bastone scorrono su di una superficie che riflette la luce come un lago immacolato. In un contesto squisitamente Swiss Made, la linea Crystal Lake è declinata in otto modelli caratterizzati da palette monocromatiche, dal grigio talpa all'argento, al blu e al dorato, definiti da bracciali in acciaio o cinturini in pelle.