La coop chiude i migranti con i lucchetti alle finestre

A Malcontenta (Venezia) i migranti sono scesi in strada per protestare contro il cibo fornito dalla cooperativa e dai lucchetti messi alle finestre

I migranti chiusi nell'hotel dai lucchetti per evitare fughe notturne. A Malcontenta, nell'hotel Byron che ospita i migranti, la cooperativa Sarha che gestisce l'accoglienza è arrivata ad una decisione piuttosto drastica: finestre bloccate durante la notte e nell'ora pasti. La decisione, ovviamente, ha scatenato la reazione degli immigrati che nei giorni scorsi sono pure scesi in strada per protestare contro la coop e l'Italia.

La protesta dei migranti contri i lucchetti

Una trentina di profughi nella mattinata di lunedì hanno bloccato per alcuni minuti una strada del piccolo paese causando qualche problema alla circolazione. Tra i motivi della mobilitazione, oltre al cibo "scadente" e distribuito ad orari che gli immigrati non apprezzano, ci sarebbe stata proprio la questione dei lucchetti alle finestre. Il presidente della coop Lorenza Chinellato, al Tg Venezia ha detto che la decisione nasce dalla richiesta dei proprietari dell'hotel per via delle continue mancanze dei migranti, che si ostinano a non rispettare gli orari imposti dalle regole. La sera, infatti, la cooperativa fa un appello per controllare chi ancora si trova nella struttura e chi si è attardato è costretto a rimanere fuori. Ma spesso, nonostante le porte venissero chiuse, i migranti erano soliti far entrare i compagni appunto dalle finestre.

I lucchetti durante la giornata vengono tolti e rimontati soltanto durante l'ora pasti per evitare che persone non autorizzate potessero entrare.

Commenti
Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 25/10/2016 - 11:31

Ma proprio non vi riesce di scrivere un articolo che abbia un minimo di affidabilità, magari a partire dal titolo? I lucchetti, possano piacere o meno, servono NON per "chiudere dentro" gli immigrati ma, al contrario, per impedire loro di rientrare fuori dagli orari stabiliti o di "imbucare" persone non autorizzate. Non me lo invento io... c'è scritto nero su bianco proprio in questo articolo, insieme a titolo e altre frasi che riportano però l'esatto contrario!

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 25/10/2016 - 11:42

Ahahahahahah....da non credere!!!! Ma come,una coop (per definizione paladina di africani e simili, a fini di lucro) che li rinchiude come in galera? Buonismo? Amore per i derelitti del mondo? Macche'...una cosa piu' terra terra: il vil DENARO,tanto odiato dai sinistri ( a me non pare proprio,anzi).

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 25/10/2016 - 12:05

Non capite nulla!!! La coop ci tiene così tanto alle "risorse", che per paura di un loro rapimento, è stata costretta a bloccare le finestre con i lucchetti! ACCHHH SOOOO!!!

Tarantasio

Mar, 25/10/2016 - 13:25

lucchetti di giorno e di sera, maiale a colazione pranzo e cena, lavori socialmente utili: uncinetto e maglia, divieto di uscire a tutte le ore

ziobeppe1951

Mar, 25/10/2016 - 14:04

È risaputo che le coop, onlus, le risorse se le contendono a suon di legnate, per questo, qualcuno ha pensato bene di mettere i lucchetti

maurizio50

Mar, 25/10/2016 - 14:15

La Coop sei tu: chi può darti di più??????????????????????????

Lapecheronza

Mar, 25/10/2016 - 14:26

Bugie, Alfano dice che è tutto sotto controllo.

Marcolux

Mar, 25/10/2016 - 14:32

Per forza, hanno paura di perdere i soldi che gli regala il PD.