Coppa America, varata la nuova Luna Rossa De Angelis: "Pronti alla sfida con Alinghi"

Valencia – Torna a soffiare il vento sulla Coppa America, a Valencia, in Spagna con il varo di una delle formula Uno del mare più attese: Luna Rossa. Primi passi in mare infatti oggi per Ita94 che lancerà la sfida ad Alinghi e agli team il 16 aprile. A tagliare il nastro della imbarcazione targata Prada e Telecom Italia è stata la madrina Miuccia Prada affiancata da Patrizio Bertelli e dal parroco don Antonio della parrocchia di “Nuestra Signora de la Mar”

Bertelli: più spettacolo e meno mondanità Patrizio Bertelli non nasconde l'entusiamo per l'ennesima avventura velica, ma non rinuncia alla polemica: "La Coppa ha un costo eccessivo - spiega -. Bisognerebbe far partecipare più team per renderla più appetibile sotto il profilo sportivo ed emotivo. Come? c'è l'esempio della Formula Uno dove sono state introdotte misure come la limitazione ai motori V8, per ridurre le spese. Per quanto ci riguarda si potrebbe vietare la possibilità di modificare la barca, questo potrebbe essere un modo, ma bisognerebbe chiedere ai progettisti". E poi c'è l'eccesso di mondanità che rischia di snaturare l'aspetto sportivo della manifestazione. Bertelli punta il dito anche sull'eccessiva piega mondana che sta prendendo la manifestazione: «Vorrei una Coppa America sempre più sportiva. Il mio desiderio è che i prossimi vincitori lo facessero diventare un evento sempre più velistico e sempre meno mondano e sociale. Lancio un sasso nello stagno, bisogna muovere le acque». E chissà che non sia proprio Bertelli a cambiare le regole, basterebbe che Luna Rossa vincesse...

De Angelis: fatti grandi passi avanti «Il varo di oggi è stato emozionante, un momento importante per il team. Sono stati fatti grandi passi avanti rispetto a Ita 86». E' soddisfatto Francesco De Angelis, skipper e capo del team. «C'è una grande voglia di provarla e conoscerla - dice -. La messa a punto non sarà velocissima ma abbiamo tempo. Siamo migliorati ma non si può sapere come si evolve il resto della flotta. La barca varata oggi è quella che sintetizza il lavoro di un anno del team. È un bel risultato essere arrivati a questo punto e guardando il calendario domani è l'inizio della luna nuova. Abbiamo dovuto costruire una barca già a livello di Alinghi e poi andare avanti conoscendo il luogo della regata e acquisendo maggiori input". Poi il "freddo" De Angelis scopre la sua anima napoletana commentando la numerazione 94 della nuova Luna Rossa: «Ora non c'è più spazio per la cabala...».

Tre anni di lavoro Per costruire Ita94 ci sono voluti tre anni di ricerca e progettazione sviluppate dal design team Luna Rossa composto da 22 persone di dieci nazioni diverse. La barca è stata realizzata dalla Persico Nautical Division e portata a termine dal team dei boat builder Luna Rossa diretti dal neozelandese Richard Gillies a Nembro in provincia di Bergamo. Ita 94 è il sesto scafo progettato e costruito dal team dal 1999.