Cosmetici tossici: 600mila sequestri

Riscontrata la presenza di "Mdbgn": un elemento tossico per la pelle contenuto in shampoo, detergenti e creme e vietato dall'Ue. Maxi operazione della guardia di finanza. I prodotti, della tedesca Asam Gmbh & C Betriebs, erano già sul mercato nei negozi Nine-T-Nine

Roma - Migliaia di confezioni di detergenti, shampoo e creme contenenti un potente allergene della pelle, vietato dall’Unione europea, sono state sequestrate in tutta Italia: 600mila in totale. Lo riferisce oggi la Guardia di finanza di Bolzano, che ha condotto l’operazione. I prodotti tossici erano commercializzati in 52 province italiane in 160 punti vendita. La sostanza incriminata è il "dimethylbromoglutaronitrile" ("Mdbgn"), contenuta con concentrazioni elevate in prodotti d’uso comune, come detergenti, shampoo e creme, si legge nella nota della Gdf. La sostanza è un conservante che può produrre gravi eruzioni cutanee e dermatiti in persone con basse difese immunitarie

Già sul mercato Fabbricati all’estero per essere destinati al largo consumo in Italia, dal gennaio 2008 questi prodotti erano distribuiti a cura di una ditta con sede a Bolzano. Analisi di laboratorio hanno rilevato una concentrazione particolarmente elevata di Mdbgn in 20 tipologie di prodotti. Anche se la sostanza allergenica era menzionata nella lista dei componenti, le etichette apposte su circa 6mila unità dei prodotti sequestrati erano prive delle prescritte indicazioni in lingua italiana.

Le ditte e i marchi I cosmetici, prodotti in Germania dalla Asam Gmbh & C Betriebs, erano importati dalla Sms Distribution di Bolzano e venduti nei negozi della catena "Nine-T-Nine". L’ex amministratore della ditta importatrice è stato iscritto nel registro degli indagati per importazione di prodotti pericolosi per la salute pubblica. Il responsabile tedesco dell’azienda produttrice verrà indagato a conclusione della rogatoria internazionale, ha precisato il sostituto procuratore di Bolzano, Igor Secco.