Credem: accordo con Ice per internazionalizzazione delle imprese

L'istituto di credito ha sviluppato una serie di partnership per consentire alla clientela di espandersi sui mercati internazionali.

REGGIO EMILIA - Credem Banca d'Impresa ha rafforzato i servizi dedicato alle aziende che intendono espandersi sui mercati esteri. ha attivato un'offerta dedicata alle imprese che progettano processi di internazionalizzazione. A questo proposito è stato siglato un accordo con l'Ice, l'Istituto per il commercio estero, per la promozione della carta servizi «Ice-Credem» che consente di utilizzare i servizi di assistenza sugli oltre 100 mercati esteri in cui Ice è presente, a condizioni particolarmente vantaggiose.
Credem ha inoltre sviluppato alcune partnership con società di consulenza specializzate nel settore internazionalizzazione: Natixis Pramex International, Agré International e Cmp & Partners. L'offerta è rivolta soprattutto agli imprenditori orientati ad aumentare la propria presenza in mercati strategici quali Cina, Brasile, India, Est Europa, Paesi ex-Unione sovietica, Nord Africa, Emirati Arabi Uniti, Vietnam e Turchia. I servizi offerti spaziano dalla fase di analisi e studio del potenziale mercato target alla predisposizione del business plan ai servizi di M&A internazionale.
L'iniziativa si è sviluppata in seguito a un sondaggio effettuato da Credem Banca d'Impresa sulla propria clientela che ha messo in evidenza come il 43% delle aziende contattate abbia manifestato a svilupparsi sui mercati internazionali. «Il nostro obiettivo - ha dichiarato Giovanna Reggioni responsabile product management corporate Credem - è affiancarci alle imprese in una fase strategica della vita aziendale, per tradurre le idee dei nostri clienti in risultati economici».