"Quella 12enne porta sfiga" Denunciati centinaia di bulli

La ragazzina si è sfogata con i genitori, che hanno raccolto i nomi di tutti i bulli e l'hanno consegnata alla questura

"Porti sfiga". Con questa frase - oltre a insulti e altre maldicenze - è stata bollata e perseguitata per nove mesi una 12enne che frequenta una scuola media di Nuoro. Gli aguzzini sono centinaia e hanno tra i 12 e i 15 anni. Sono finiti in una "lista nera" consegnata dai genitori della ragazzina in questura e ai dirigenti degli istituti scolastici.

Dopo mesi di silenzi e lacrime, infatti, la dodicenne si è aperta con i genitori. "Fatti come questo dimostrano come sia necessaria una concreta attività di prevenzione e come siano indispensabili progetti anti-bullismo nelle scuole", dice il questore Fabrizio Mustaro a La Nuova Sardegna, "L’attività di prevenzione passa anche attraverso un maggiore impegno degli adulti e dei genitori in particolare, che hanno il dovere di controllare i propri figli e non di difenderli a ogni costo. Il loro compito deve essere quello di curare l’intelligenza emotiva e l’empatia dei propri figli, perchè solo così li si può rendere responsabili delle proprie azioni e consapevoli della sofferenza delle vittime di prepotenze".

Il caso della 12enne è iniziato a metà dello scorso anno scolastico, quando alcune compagne di scuola della prima media - forse ingelosite per la sua bellezza - hanno iniziato a definirla "una poco di buono". Nei mesi successivi si è scatenato il tam-tam contro la ragazzina, indicata come una persona che "porta jella". Lei incassava ogni giorno ingiurie e gesti scaramantici: in tanti quando passava si toccavano i genitali. Quindi il crollo e la confessione ai genitori.

Commenti

giovauriem

Ven, 12/02/2016 - 15:39

i genitori dei bulli imbecilli , si strapperanno le vesti per difenderli , per che sono simili a loro , cioè sono quello che i genitori gli hanno trasmesso , è inutile dire (qualcuno lo dirà) che sono figli di gente perbene , i figli dalla gente perbene non vengono abituati a fare i bulli .

fabioerre64

Ven, 12/02/2016 - 16:42

Fossi il genitore di uno di questi bulli idioti e ritardati lo chiuderei in camera sua per 1 mese senza pc, smartphone e tv, passandogli il cibo attraverso una feritoia, ovviamente a scuola finita. Ignoranti del caxxo!

yuri888

Ven, 12/02/2016 - 18:00

Io ho dovuto lottare con ragazzacci e sgualdrine che frequentavano la classe di mia figlia. Quando mi sono reso conto che la scuola ( docenti e sorveglianti )non faceva nulla, allora ho agito da solo facendo capire a qui delinquenti che avrebbero preso un sacco di botte compreso i loro genitori se si sarebbero schierati a favore dei loro figli. Il risultato é stato ottimo.