"Le abbiamo sfondato la vagina" Orrore nell'ospedale di Reggio Calabria

Risate sugli errori dei colleghi e sul rischio di morte dei pazienti. Dalle indagini sugli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria emerge un quadro inquietante

Le indagini sugli Ospedali Riuniti di Reggio Calabria e sui suoi medici, ieri hanno portato alle manette quattro ginecologi e all'interdizione altre sette persone. Dalle intercettazioni emergono alcuni dettagli inquietanti. Alessandro Tripodi, primario facente funzioni, ride al telefono mentre racconta gli errori commessi dai medici, soprattutto contro le pazienti.

Le intercettazioni

Nei nastri, pubblicati oggi da ilDispaccio, quotidiano online calabrese, si sente il dott. Alessandro Tripodi fare "apertamente riferimento alla circostanza che il dott. Timpano, nel corso dell'intervento aveva cagionato alla paziente [Omissis] una perforazione della vescica, analogamente a quanto era accaduto nel caso della paziente denominata [Omissis]".

Tripodi: minchia non sai che è successo, stanotte l'ira di Dio; Manuzio: eh? e di chi?; Tripodi: allora, quella lì, eh, di Timpano, che gli ha sfondato la vagina. Eh, allora, lo sai, ha la vescica aperta, (ride......ride....ride) (...) allora dal drenaggio esce urina .. te la ricordi a [Omissis]? Era oro.....mi ha chiamato Pina Gangemi...dottore vedete se potete venire che qua c'è l'ira di Dio...ride....ride che oggi..........2 litri di urina dal drenaggio (ride).....in pratica...sono andato.... la vescica era aperta....l'hanno suturata in triplice stato.....".

Non c'è solo questo. Parlando con un altro collega, dr.ssa Manuzio, Tripodo dice: "Vadalà (il primario, Ndr) mi ha spiegato e mi ha detto io non lo so che cazzo hanno combinato, perchè l'isterotomia era fatta alta. Poi, dice c'era un buco nella vagina e l'utero in pratica era come se avessero fatto una..inc.le.. per fare un'isterectomia, la stessa cosa (ride) ...... dice non ha capito neanche lui quello che ha fatto..sangue che usciva a fontana da sotto..inc.le..m'immagino a Timpano"

Non solo. Tripodi al telefono ride anche quando a perdere la vita è un bambino, a causa di un parto finito male che sarebbe stato realizzato dal primario, Pasquale Vadalà, e dalla collega Manuzio. "Ehi...- dice alla moglie al telefono - eh niente, gli è morto un bambino quà... a Vadalà e alla Manuzio...omissis... ho chiuso il cellulare apposta, cretina, perché sennò mi chiamava in continuazione Vadalà eh...omissis.. e infatti me ne sono andato subito (ma fuia subutu) (n.d.r. ride)...".

Parlare al telefono degli errori/orrori commessi in sala operatoria sembra una cosa normale, all'ospedale di Reggio Calabria. In chiamata con un'altra collega, Tripodi avrebbe detto: "Si sono messi l'altro giorno a fare un'isterectomia per via vaginale". Risponde la collega: "Eh?". "Gli è rimasto l'utero nella mani", ride Tripodi, "stava morendo la paziente".

Anche il Gip Antonino Laganà è choccato da quanto emerge dai nastri delle intercettazioni: "Si ride letteralmente degli altrui errori medici - si legge nel documento riportato da ilDispaccio - forieri di devastanti conseguenze per le pazienti ignare vittime di tale situazione con ciò delegittimando e di fatto sfiduciando totalmente il singolo medico "preso di mira" e rilevando la drammaticità della situazione medica occorsa".

Commenti
Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 22/04/2016 - 19:33

Incredibile e rivoltante. Questi miserabili criminali mi fanno vergognare di appartenere alla razza umana.

amicomuffo

Ven, 22/04/2016 - 20:02

veramente agghiacciante....Ma l'ordine dei medici cosa aspetta a buttarli fuori? Neanche il processo farei a questa gente! In galera e butterei la chiave!

Ritratto di pravda99

pravda99

Ven, 22/04/2016 - 20:23

Lauree facili, assunzioni e scalate professionali, tutto a propulsione mafiosa. Andate a rivedere chi ha fatto le nomine in quegli ospedali-mattatoio. Facile immaginare la tendenza politica dominante in Calabria degli ultimi trent'anni: Democrazia Cristiana ed eredi naturali (noto Partito che comincia per "F").

Fjr

Ven, 22/04/2016 - 20:37

Ma un bel muro, mi raccomando che sia ben disinfettato,e una mitragliera 7x21 secondo voi bastano per questi pezzi di m...?

Ritratto di llull

llull

Ven, 22/04/2016 - 20:41

É poco augurargli di capitare sotto le mani di macellai loro simili?

Ritratto di Rames

Rames

Ven, 22/04/2016 - 20:51

Meritano di essere linciati dalla popolazione.In ogni caso devono essere gettati in cella e buttare le chiavi per almeno una trentina di anni.

rossini

Ven, 22/04/2016 - 20:51

Avevo un amico urologo che mi raccontava che veniva chiamato in continuazione dai colleghi ginecologi perché, quando effettuavano un cesareo, avveniva spesso che tagliavano la vescica della partoriente. E allora era l'urologo che doveva intervenire per suturare a dovere. Per lui era una cosa normale. Sosteneva che i ginecologi, come chirurghi, sono approssimativi e negligenti.

Gius1

Ven, 22/04/2016 - 20:58

no comment.

Ritratto di Shard

Shard

Ven, 22/04/2016 - 21:07

Medici? no, bestie bastarde!

brownbigsteel1945

Ven, 22/04/2016 - 21:11

brownbigsteel1945 ma l'ergastolo per questi delinquenti nooo he !!!Forse sarebbe meglio una bella castrazione fisica

Ritratto di gammasan

gammasan

Ven, 22/04/2016 - 21:43

Ogni commento sarebbe superfluo. Qui sì che ci vorrebbe l'ergastolo!

freevoice3

Ven, 22/04/2016 - 22:01

Se una delle donne "operate" fosse stata mia figlia, il primario per il resto della sua vita avrebbe dovuto guardarsi le spalle.

simone64

Ven, 22/04/2016 - 22:39

2º tentativo -Meridione di mXXXa........euterpe non me ne voglia (sempre che questa terribile notizia sia fondata)

Ritratto di pravda99

pravda99

Ven, 22/04/2016 - 22:48

Lauree facili, assunzioni, scalate professionali immeritate, tutto a propulsione mafiosa. Andate a rivedere chi ha fatto le nomine in quegli ospedali-mattatoio. Facile immaginare la tendenza politica dominante in Calabria degli ultimi trent'anni: Democrazia Cristiana ed eredi naturali (noto Partito che comincia per "F")

loscappatoinnic...

Ven, 22/04/2016 - 22:49

Simone64@ non per contraddirti ma è tutta colpa da addossare al meridione. Intendo dire che tutti questi mali non sono altro che il retaggio di una colonizzazione araba prima e spagnola poi.tutto ciò che parla castigliano è portatore di disgrazie. Queste sono cose che in Sudamerica e centroamerica avvenivano e tuttora purtroppo avvengono in queste disperate lande dei cosiddetti. Tutto questo a dispetto di qualche lavativo disperato lombardo che pensa di aver scambiato i desperados per un eldorado (peraltro di sorXXXe). Dallo scappato miseramente in Nicaragua

MassimoR

Ven, 22/04/2016 - 23:09

sono parte di quello che oggi siamo...dei delinquenti

Ritratto di Deluso_da_tutto

Deluso_da_tutto

Sab, 23/04/2016 - 00:59

Braccia rubate ai mattatoi.

Duka

Sab, 23/04/2016 - 07:21

Sanità pubblica sempre più vergognosa e schifosa oltre ad essere, come ha dichiarato un membro del governo in carica, un COVO DI DELINQUENTI. E la sig.a LORENZIN che fa ? DORME!!!!!

routier

Sab, 23/04/2016 - 07:38

I medici vanno divisi in due categorie: i laureati in medicina e gli "antropoiatri" (coloro che curano efficacemente gli umani). I secondi sono, purtroppo, una rarità.

cabass

Sab, 23/04/2016 - 08:12

Sarebbero questi i validi superlaureati meridionali che dovrebbero civilizzare noi rozzi padani??? Teniamoci la nostra ignoranza, che è meglio...

rossini

Sab, 23/04/2016 - 08:12

Questi i commenti dei medici dopo un intervento chirurgico. Sarebbe interessante sentire i commenti dei magistrati dopo un processo. Commenti del tipo "io a quello gli ho fatto un mazzo così". Ricordate il PM Di Pietro: "io a quello lo sfascio"?

Ritratto di giorgio.peire

giorgio.peire

Sab, 23/04/2016 - 09:05

Se è la verità, questi personaggi devono avere delle pene esemplari.

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Sab, 23/04/2016 - 09:35

Orrore terronico!

Lino.Lo.Giacco

Sab, 23/04/2016 - 09:40

niente di tutto questo, adesso dei valorosi avvocati ne prenderanno le difese, si faranno un bel po di pubblicita' attraverso i media, Bruno vespa e altri li ospiteranno in trasmissione li pagheranno pure e la brutta storia continua. Questo e' un paese fallito a tal punto che non merita nemmeno il tentativo di salvarlo, una altra eccellenza del bel paese come se non bastassero gli scandali che ogni giorno ci fanno sentire fieri di essere italiani. In italia giustizia= a zero

Ritratto di lokum

lokum

Sab, 23/04/2016 - 10:04

Il minimo se accerato e' l' interdizione a vita da esercitare la professione e licenziamento in tronco.

swiller

Sab, 23/04/2016 - 11:03

E questi fatti continuano a succedere del resto danno laure a cani e porci al sud basta pagare.

CALISESI MAURO

Sab, 23/04/2016 - 11:03

Fucilat..i!! E' ora che torni gente del calibro di Stalin!

Ritratto di wciano

wciano

Sab, 23/04/2016 - 11:04

Tanto si sa che per esercitare come medico bisogna far parte delle lobby cattoliche. Il peggior cancro dell'Italia...

Ritratto di RubinRomario

RubinRomario

Sab, 23/04/2016 - 11:23

Un altro schifo... e sempre in calabria. La cosa peggiore é che fino ad oggi, nessuno paga. I magistrati si lamentano della corruzione peró non lasciano nessuno in carcere. Neanche di macellai ne vedo in carcere. Se un macellaio non ha paura significa che sa di non rischiare niente. Che in galera non ci finirá. Semplice. E allora, chi é il colpevole? Il macellaio o chi lo dovrebbe punire? E non lo fa.

Ritratto di pigielle

pigielle

Sab, 23/04/2016 - 11:36

Pravda ...sbagliato ..le iniziali son due "PD"...

Ritratto di frank.

frank.

Sab, 23/04/2016 - 12:10

tutti a parlare di terroni...ma ve li ricordate quei simpatici medici della clinica s. rita di Milano, che asportavano organi sanissimi per prendere i soldi dalla regione? Quei meravigliosi professionisti su cui Formigoni e questo giornale mettevano la mano sul fuoco sulla loro professionalità? Non ce li ricordiamo più?

Fjr

Sab, 23/04/2016 - 12:23

Simone64, purtroppo è' accaduto anche di peggio a Milano in una nota clinica , dove i pazienti erano davvero considerati dei quarti di bue da macellare, operazioni inutili su malati terminali e quant'altro, quindi non solo nel meridione accadono queste cose, ricordiamoci che le malvagità' non hanno confini regionali

giacomominella@...

Sab, 23/04/2016 - 12:27

da sfondargli il culo....poi vediamo quanto ridono

franco-a-trier-D

Sab, 23/04/2016 - 12:51

OTTIMA LA SANITà ITALIANA, I TURISTI DEVONO AVER PAURA A FARE LE FERIE IN ITALIA, FOSSE SUCCESSO IN GERMANIA AVRESTE GRIDATO GERMANIA QUI GERMANIA Là,,MENTRE QUESTI SERVIZI NON FUNZIONANTI LI AVETE VOI IN ITALIA PAESE COMUNISTA GOVERNATO DA UN INCAPACE ED INUTILE PD TANTO AMATO DA VOI.TCHUSS DA TRIER LA AUGUSTA TREVERORUM.

franco-a-trier-D

Sab, 23/04/2016 - 12:52

OTTIMA LA SANITà ITALIANA, I TURISTI DEVONO AVER PAURA A FARE LE FERIE IN ITALIA, FOSSE SUCCESSO IN GERMANIA AVRESTE GRIDATO GERMANIA QUI GERMANIA Là,,MENTRE QUESTI SERVIZI NON FUNZIONANTI LI AVETE VOI IN ITALIA PAESE COMUNISTA GOVERNATO DA UN INCAPACE ED INUTILE PD TANTO AMATO DA VOI.TCHUSS DA TRIER LA AUGUSTA TREVERORUM...

scorpione2

Sab, 23/04/2016 - 13:27

devo fare un plauso a quei cxxxxxxi che si esprimono da razzisti, i boia ,i carnefici,gli evasori e tutti i cxxxxxxi come voi,si trovano in tutta italia, se a milano in un ospedale senza fare il nome, SAN PAOLO, fanno un intervento che loro credono appendice e poi ti dicono che non era l'appendice e alla fine ti dicono tanto prima o poi la doveva fare voi cxxxxxxi cosa avreste detto? ripeto al san paolo milano. cari cxxxxxxi abbiamo sempre convissuto con questa gentaglia e ricordatevi che non si tratta ne di nord o di sud,oppure ne di destra,sinistra o centro, CI HANNO RIDOTTI A SPERIAMO CHE NON CAPITI A ME.

franco-a-trier-D

Sab, 23/04/2016 - 13:33

si frank erano italiani.

Duka

Sab, 23/04/2016 - 14:43

Mi chiedo perchè non parte nessuna inchiesta sulle dichiarazioni di Cantone " + o - Sanità pubblica covo di delinquenza " - Il medico della mutua è sulla bocca di tutti come un incapace e somaro. Ciò vale per 8 su 10 di loro eppure le ASL li mantiene al loro posto pur sapendo di averli assunti via corruzione e raccomandazione. CHE SCHIFO!!!!!

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Sab, 23/04/2016 - 15:30

scorpione2 ,come i nostri "doni" , se amate tanto gli ospedali del sud o le società nordafricane o mediorentali e disprezzate il nord Italia, avete sicuramente la soluzione senza bisogno di suggerimento alcuno. Allah sta cacciando i suoi fedeli dalle loro terre, altri hanno i medici che li cacciano dalla loro vita. Pensate ai vostri problemi che è meglio.

Ritratto di Rames

Rames

Sab, 23/04/2016 - 15:42

Andrebbe arrestato anche chi ha venduto loro o regalato le lauree, gettandogliele presumibilmente dal balcone.Incompetenti,criminali e reietti della societa'.Medici?Ma quali medici.Rivoltanti esseri che nemmeno gli spazzini dei giardini comunali possono fare.Miserabili.

loscappatoinnic...

Sab, 23/04/2016 - 16:37

Fjr@ concordo. Infatti mi sono accorto che nel mio post avevo commesso un errore che cambia il senso della frase. Ho omesso involontariamente la parola "non" . Nel senso che non è solo colpa del meridione. Criminali di questo calibro non hanno una carta d'identità

flip

Sab, 23/04/2016 - 18:18

molti medici (?) e primari (?). probabilmente si fanno raccomandare dai soliti politici e forse anche dal clero per avere l' incarico in certi ospedali. perché non si controlla anche come hanno ottenuto il posto?

titina

Sab, 23/04/2016 - 18:34

maledetti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

federico61

Sab, 23/04/2016 - 18:38

Nelle università del sud danno voti alti, i laureati di la rubano il posto a quelli del nord e la malasanità per non dire di altro del sud infesta i nostri ospedali. Tenetevi i laureati del sud al sud!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 23/04/2016 - 23:19

Abbiamo tra noi gente che è moralmente a livello degli assassini islamici dell'ISIS.

carpa1

Sab, 23/04/2016 - 23:20

@frank. Vero quello che dici però, intanto, gli ospedali padani vanno riempiendosi sempre più di gente che arriva dal sud per farsi curare, e non viceversa! Perchè i cittadini del sud non si decidono una volta per tutte a denunciare mafiosi, ndranghetisti, camorristi, sacrocoronisti, e chi ne ha più ne metta, che affossano tutto quanto dovrebbe funzionare al sud almeno come al nord? E la nostra magistratura, sempre così solerte quando ci sono processi mediatici che danno visibilità, quanti ne ha sbattuti in galera con pene esemplari, e senza sconti, di questi autentici maiali? Si sà, il marcio in Italia ormai è spalmato su tutto il territorio, però su certe zone lo spessore della spalmatura supera di gran lunga quello di altre.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 23/04/2016 - 23:57

@simone 64 - Sono talmente disgustata da tanto criminale cinismo che non riesco a connettere, dica quel che vuole, spari nel mucchio, tanto non è la latitudine che è importante, gentaglia simile si trova ovunque.Sono sicura che le pene saranno inadeguate per questi macellai; lei ricorda il film 'Il giustiziere della notte'o quello su un gruppo di magistrati che, non potendo fare veramente giustizia perché impastoiati da mille cavilli legali, provvedevano poi, avendo formato una società segreta, ad eliminare i colpevoli con metodi illegali? Queste sarebbero le strade da seguire e non venite a dirmi che sono una cattiva cittadina, priva del senso della legalità. Se accadesse a persona a me cara,mi spianterei economicamente, ma darei l'incarico a chi sappiamo di compiere giustizia.A tanto siamo giunti.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 24/04/2016 - 00:10

Vive tra noi gente senza alcun senso della morale. Il fatto tragico è che questi miserabili hanno in mano la nostra vita. CHE DIFFERENZA C'È TRA LORO ED UN QUALSIASI ASSASSINO ISLAMICO DELL'ISIS?

lolo60

Dom, 24/04/2016 - 00:43

bene...spero che i provvedimenti oltre alla galera (tanta) siano il licenziamento la confisca della liquidazione e dei beni mobili e immobili (per i risarcimenti e per aver tradito lo Stato) la radiazione a vita dall'albo dei medici... mi dispiace per certuni non ci deve essere nessuna forma di attenuante...

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Dom, 24/04/2016 - 10:52

L'ho sempre detto negli ospedali di quelle località si entra con un’ unghia incarnata e si rischia seriamente la vita punto. Questi gravissimi casi sono scoppiati sui media perché estremamente eclatanti ma sono convinto che in sordina ne succedono tantissimi altri che nessuno verrà mai a sapere. A chi polemicamente difende la sanità del Sud dico : fate male in quanto,così facendo, sostenete e aiutate lo status quo, comunque a chi pensa che questa sia una semplice discussione per vedere chi la sa più lunga dico: se aveste veramente bisogno di un grave intervento chirurgico o altro vi consiglio di venire al Nord senza tante polemiche come del resto sta succedendo ora, chi se lo può permettere lo fa senza nemmeno battere ciglio. Ma come si fa a farsi solamente toccare da questi compra lauree a tradimento ?

giannide

Dom, 24/04/2016 - 11:35

...A questi criminali, daranno solo gli arresti domiciliari...E' l'Italia bellezza...!!!

Ritratto di Rames

Rames

Dom, 24/04/2016 - 14:21

Ma il governo cosa fa per salvare la Calabria da questo abisso.Un satellite abbandonato a se stesso in mano a gentaglia criminale organizzata.Una vergogna infinita.Senza educazione,senze senso civico,morale,una infinita lista di dispiaceri.Per decenni il sud, questo sud, è stato abbandonato a se stesso.Hanno sperperato miliardi senza, alla fine, concludere niente.Politici corrotti,miserabili,delinquenti.Aprite una sola pagina di giornale locale per rendersi conto della drammaticita' della realta'.Povera terra di Calabria,cosi stupendamente generosa e meravigliosa, amata dai greci e dai romani e da civilta' di ogni dove.

simone64

Dom, 24/04/2016 - 15:46

Euterpe@che piacere rileggerla. Riguardo al film, ne ricordo molto bene trama e finale (senza falsa modestia mi considero un cinefilo) e la comprendo appieno, e non solo in casi come questo;aggiungerei di più: spedizioni punitive a danno anche di chi non ci ha toccato direttamente ma che ha leso la dignità di qualche indifeso (vedere case di cura per anziani recentemente denunciate x molestie). Quello che stiamo scrivendo può essere considerato sovversivo comunque tento ugualmente. Per ciò che concerne lo sparare nel mucchio, direi piuttosto sparare contro la croce rossa. E qui approfitto per dirLe che la mia spiegazione al post di qualche tempo fa, non Le è ancora arrivata un po' x mancanza di tempo e in parte per la censura che 2 mesi non mi ha nuovamente pubblicato il commento a tal proposito. Ma non demordo perché Le ho promesso di rispondere. A presto

titina

Dom, 24/04/2016 - 18:40

Io chiederei loro: perchè avete voluto fare il medico' certo non per vocazione, per interesse a curare i malati. Spero che vietino loro per sempre di esercitare quella professione.BASTARDI

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 25/04/2016 - 09:16

Lo sconcertante e' che se la caveranno, se gli va male si prendono due annetti con la condizionale, poi fanno ricorso al famigerato tar del lazio e si fanno riassumere. @Euterpe. Qui i giudici non fanno azioni illegali per punire i delinquenti, qui fanno azioni illegali per non sbatterli dentro.

Raffaello13

Lun, 25/04/2016 - 15:53

Non sono medico, ma mi risulta che il fatto lamentato di sfondamento della parete della vagina sia dovuto non tanto ad un atto del Chirurgo, ma l'azione naturale del parto in circostanze in cui non vi sia pronta assistenza durante il travaglio, quando il feto viene spinto violentemente in fuori ma l'organo non riesce a dilatarsi abbastanza...

Raffaello13

Lun, 25/04/2016 - 16:00

Ricordo che fino agli anni 70 l'incidente della lacerazione della vagina durante il parto "naturale" era abbastanza frequente (spontaneo)nei piccoli ospedali del Nord, ove in sala parto agiva solo un'ostetrica, e si chiamava il ginecologo solo verso la fine. Ai miei tempi,(1949) poi, si partoriva in casa, e come andava andava.

precisino54

Lun, 25/04/2016 - 16:13

X Euterpe - 23:57; cara amica, da catanese quale sai io sia, ti ringrazio per le tue parole: “... non è la latitudine che è importante, gentaglia simile si trova ovunque ...”; ahimè il problema come detto da tanti sta nelle università e nelle lauree prese “per corrispondenza”! Per quanto riguarda poi i giustizieri alla Bronson direi che ce ne vorrebbero in tanti ambiti, lo schifo a volte sembra proprio galleggiare sulla gente per bene, come le macchie di petrolio in mare. Per il resto, come te, non voglia di commentare la notizia troppo disgustoso il tutto da qualunque parte si possa guardare la vicenda. Buttarla in politica, come prova a fare qualcuno, è certamente la cosa più stupida che si possa fare. Sperando che nonostante il ritardo venga pubblicato.

Ritratto di Rames

Rames

Lun, 25/04/2016 - 18:11

Non riuscirei a guardarli in faccia senza sputargli addosso.Non devono farli uscire perchè la gente di Reggio Calabria li butterebbe nella spazzatura dopo averli fatti a pezzettini.Penso...Mi auguro..

freevoice3

Lun, 25/04/2016 - 18:20

Se la giustizia in Italia funzionasse, sono certo che questi fatti non accadrebbero più, o per lo meno questi macellai, coscienti delle pene certe, e a quello al quale potrebbero andare incontro starebbero molto più attenti.