Abusi, il Papa convoca a Roma i presidenti degli episcopati

Papa Francesco ha convocato i presidenti degli episcopati: il prossimo febbraio si terrà un vertice internazionale per parlare di prevenzione degli abusi ai danni dei minori e degli adulti vulnerabili

Papa Francesco ha convocato in Vaticano i presidenti degli episcopati. Il fine è quello di discutere di prevenzione degli abusi sui minori e adulti vulnerabili. Il vertice, che si terrà durante la prossima fine di febbraio, vedrà quindi coinvolte tutte le conferenze episcopali.

Ad annunciarlo è stata una nota diffusa alla fine della ventiseiesima riunione del C9, cioè del minidirettorio cardinalizio creato da Bergoglio per riformare la Curia di Roma. Lo stesso organismo che, stando alle ultime indiscrezioni, dovrebbe essere modificato entro il termine dell'anno corrente, con la sostituzione di tre porporati. Non dovrebbe svolgersi, tuttavia, l'ormai noto "Sinodo sugli abusi", che era stato richiesto da alcuni ecclesiastici conservatori (tra tutti l'arcivescovo americano Charles Chaput) al posto di quello sui giovani, che avrà luogo, come previsto, a ottobre.

Sono tante le questioni a tenere banco di questi tempi: il "caso cileno"; la pubblicazione del dossier del Gran Giury della Pennsylvania; il cosiddetto "memoriale Viganò"; le dimissioni del cardinal McCarrick; la rinuncia paventata del cardinale Donald Wuerl, che dovrebbe essere discussa a breve attraverso un colloquio privato; la "tragedia nazionale" australiana; le indagine promosse da alcuni stati degli Stati Uniti e così via; Monsignor Gaenswein, nel corso della presentazione di "The Benedict Option", opera di Rod Dreher, ha parlato di "undici settembre della Chiesa cattolica". Le parole del prefetto della Casa pontificia sono state riportate ovunque.

Il pontefice argentino ha quindi deciso di usare il pugno duro nel convocare tutti attorno a un tavolo. "Ancora una volta - si legge sul bollettino della Santa Sede - , i Cardinali hanno espresso piena solidarietà a Papa Francesco per quanto accaduto nelle ultime settimane. Il Santo Padre, sentito il Consiglio di Cardinali, ha convocato una riunione con i Presidenti delle Conferenze Episcopali di tutto il mondo per parlare della prevenzione di abusi su minori e adulti vulnerabili, come si annuncia nel comunicato pubblicato in data odierna".

I lavori del C9, intanto, stanno proseguendo: "Gran parte dei lavori del Consiglio - hanno fatto sapere dal Vaticano - è stata dedicata agli ultimi aggiustamenti della bozza della nuova Costituzione Apostolica della Curia romana, il cui titolo provvisorio è Praedicate evangelium. Il Consiglio dei Cardinali ha già consegnato al Santo Padre il testo provvisorio che, comunque, è destinato ad una revisione stilistica e ad una rilettura canonistica". Una delle novità relative alla nuova composizione del minidirettorio dovrebbe riguardare proprio l'ingresso di canonisti.

Si attendono, infine, gli annunciati "chiarimenti" sul documento di undici pagine pubblicato a firma di Carlo Maria Viganò.