Bufera sul Vaticano: si è dimesso un cardinale accusato di abusi

Il cardinale McCarrick si è dimesso dal collegio cardinalizio. Il porporato americano esce così dall'elenco della Sacra assemblea. Papa Francesco ha accettato la rinuncia del prelato. McCarrick è accusato di "comportamenti sessuali impropri".

Il cardinale Theodore Edgar McCarrick si è dimesso dal collegio cardinalizio. L'atto di rinuncia formale è arrivato ieri nelle mani di Papa Francesco, che ha accettato.

All'interno del comunicato stampa emesso dalla Santa Sede, come riportato da Acistampa, si legge che McCarrick viene così sospeso "dall’esercizio di qualsiasi ministero pubblico, insieme all’obbligo di rimanere in una casa che gli verrà indicata, per una vita di preghiera e di penitenza, fino a quando le accuse che gli vengono rivolte siano chiarite dal regolare processo canonico".

Una rivista diretta da gesuiti statunitensi, poco dopo l'emersione di quanto contestato all'alto prelato, aveva invitato la Chiesa cattolica a vergognarsi. Sembrerebbe che addirittura Benedetto XVI fosse a conoscenza di alcuni fatti. Motivo, quest'ultimo, che avrebbe spinto i religiosi citati a prendere una posizione così decisa. Nella giornata di oggi è arrivata la sospensione a divinis. Di recente, McCarrick era stato sospeso solo in relazione all'esercizio del suo ministero sacerdotale. In poche parole, McCarrick, dall'accettazione della rinuncia da parte del pontefice argentino in poi, non fa più parte del collegio cardinalizio e non è più un cardinale. Ma di cosa è accusato l'ormai ex porporato americano? Di un singolo episodio e di "comportamenti sessuali impropri".

L'uomo di Chiesa avrebbe abusato di un minore circa cinquant'anni fa, presso la diocesi di New York, quando era ancora un semplice sacerdote. Attraverso il procedimento canonico relativo a questa presunta violenza, sarebbe emerso che McCarrick avrebbe avuto altri "comportamenti impropri" rivolti anche verso persone adulte. Si parla di seminaristi maggiorenni, ma non solo. Su Vatican Insider, si apprende quanto segue: "Sembra che McCarrick, in alcune occasioni, avrebbe avanzato richieste esplicite di prestazioni sessuali a giovani maggiorenni, approfittando del suo ruolo di potere. Le vittime sarebbero non solo seminaristi ma anche componenti di famiglie che il prelato frequentava abitualmente tanto da chiamarlo 'zio Ted'".

Insomma: il presunto abuso risalente a meno di cinquant'anni fa potrebbe non essere l'unico. Anzi. McCarrick, in ogni caso, risulta essere tra i primi "principi della Chiesa" a rinunciare in tutto e per tutto al cardinalato, con tutto ciò che questo comporta, a causa di accuse relative a presunti abusi ai danni di minori e non.

Commenti
Ritratto di ..giggetto.

..giggetto.

Sab, 28/07/2018 - 15:08

TRATTASI DI ORGANIZZAZIONE DELINQUENZIALE DI STAMPO PRETOFILO, TUTTI IN GALERA

kallen1

Sab, 28/07/2018 - 16:03

E dopo questi sepolcri imbiancati accusano Salvini di essere il demonio...più sfacciati ed impuniti di così non si può!

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 28/07/2018 - 16:10

Il Pampero lasci perdere i migranti e si guardi in casa, ha dei seri problemi. Avanti cosi, la chiesa chiude per mancanza di preti.

Yossi0

Sab, 28/07/2018 - 16:55

retendo troppo se chiedo la copertina a famiglia cristiana ?

venco

Sab, 28/07/2018 - 19:02

E sempre di più, nel prossimo futuro dobbiamo essere cristiani senza i preti.