Accattonaggio molesto: prime denunce grazie al "decreto sicurezza"

Nel mirino della polizia locale di Montichiari sono finiti 5 nigeriani richiedenti asilo, che da tempo chiedevano soldi con insistenza ed aggressività. Per loro, oltre alla denuncia, la confisca dei 100 euro racimolati con l'elemosina ed il foglio di via dalla città

Il noto "Decreto sicurezza", fortemente voluto dal vicepremier nonchè ministro dell'Interno Matteo Salvini, è diventato legge da pochi giorni ma sta già iniziando a dare i suoi frutti. A Montichiari (Brescia) infatti, 5 nigeriani tutti di età compresa fra i 24 ed i 44 anni e presenti nel nostro Paese in qualità di richiedenti asilo, sono stati denunciati a piede libero ieri mattina per "accattonaggio molesto", nuovo reato presente nel Decreto.

Gli uomini della polizia locale sono intervenuti a seguito di numerosissime segnalazioni giunte nelle scorse settimane da cittadini e commercianti esasperati dagli africani, che chiedevano l'elemosina in punti strategici della città (come ad esempio il mercato ed il cimitero), con insistenza e molto spesso anche con aggressività, generando disturbo alla popolazione ed ai venditori presenti al mercato. Oltre alla contestazione del reato di accattonaggio i vigili hanno anche provveduto a richiedere un foglio di via da Montichiari, visto che nessuno dei 5 uomini risultava residente in città. Inoltre sono stati sequestrati ai richiedenti asilo circa 100 euro, poichè soldi racimolati grazie alle elemosine.

Oltre ai nigeriani nella rete dei controlli degli agenti sono finiti anche un serbo ed un romeno, anche loro sorpresi a mendicare. Per questi ultimi due però, a differenza di quanto successo con gli africani, è stata elevata solamente la sanzione amministrativa prevista dal regolamento comunale.

Commenti
Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 08/12/2018 - 13:11

Ma che c... chi fanno ancora in giro per le contrade del Bel Paese senza arte ne parte rompendo gli attributi a chi ce li ha già rotti causa l'andazzo generale prodotto dalle prefiche del "volemmose bbene purché te lo piji a te ner ...?

Reip

Sab, 08/12/2018 - 13:17

E poi? Dopo le denuncie cosa succede? Inoltre come si fa a denunciare chi circola con falsa identita’ e senza documenti per il Paese? Per chi non lo sapesse nei confronti della stragrande maggioranza degli africani finti profughi clandestini fatti entrare dalla sinistra e dal PD, non si sa nulla! E non hanno alcun valido documento di identita’ reale! Come se non bastasse la camorra in campania ha relizzato milioni nello stampare documento falsi! L’unica cosa da fare e arrestare queste persone bloccarle, caricarle su una nave militare (in manette) e riportarli di forza in Libia, da dove sono partiti illegalmente.

Gianx

Sab, 08/12/2018 - 14:18

Ricordatevi SEMPRE chi ha fatto entrare questa feccia!!!!

Ritratto di navajo

navajo

Sab, 08/12/2018 - 17:11

Da gennaio per gli italiani con la carta d'identità in scadenza, sarà obbligatoria quella elettronica con le impronte digitali degli indici, destro e sinistro. A questi clandestini senza documenti invece niente. Bel paese il nostro.

baronemanfredri...

Sab, 08/12/2018 - 17:39

VERAMENTE VISTO CHE QUESTI BASTARDI AGGREDISCONO ITALIANI SBATTIAMOLI FUORI NON DALLA CITTA', MA DALL'ITALIA, COMPRESA BOLDRINI E KYENGE. I LORO AMICI SAREBBERO CONTENTI. LORO LI DEVONO SEGUIRE SE SONO VERAMENTE LORO AMICI

paologex

Sab, 08/12/2018 - 18:00

se devo dare un euro a tutti quelli che trovo ad accattonare ai semafori o per strada , mi servono 15€ al giorno. mica sono una banca !!!