Aerei, ecco alcuni trucchi per volare più comodi ( e risparmiare)

Quando si deve viaggiare in aereo, ci sono alcuni trucchi da tenere a mente per volare più comodamente e risparmiare. Ecco quali sono

Con l'estate si apre la stagione della vacanze per molte persone e chi non ha voglia di mettersi al volante e affrontare chilometri e chilometri di traffico, spesso sceglie di viaggiare con l'aereo.

Ma anche volare può essere un'esperienza stressante per alcuni: spazi ristretti e sovraffollati, cabina pressurizzata, vicini rumorosi, calci sul sedile, bambini che piangono e strillano. Insomma, spesso viaggiare per diverse ore in una cabina sovraffollata possono trasformarsi in un vero incubo. Ma per chi proprio non ha alternative, esistono alcuni trucchi che possono aiutare a migliorare anche di molto l'esperienza.

Vestirsi bene

Se si vuole avere la possibilità di ricevere un upgrade gratuito in Business class conviene vestirsi adeguatamente. A volte succede che lo staff debba fare spazio in Economy, ad esempio in caso di overbooking, cioè la vendita di un numero di biglietti superiore ai posti realmente disponibili. Così se ci sono dei posti liberi nella classe superiore, spesso le compagnie decidono di spostare qualcuno dalla Economy alla Business per far volare più persone possibili. E quei fortunati viaggiatori non saranno certo quelli che si sono presentati all'imbarco in t-shirt, jeans e scarpe da ginnastica. Per stessa ammissioni dei dipendenti, quando si tratta di scegliere chi "promuovere" in prima classe, vince chi è vestito meglio.

A proposito di abbigliamento è bene ricordarsi che a bordo degli aerei la temperatura è tenuta appositamente basta, quindi se siete freddolosi è bene vestirsi adeguatamente al clima freddo che si troverà a bordo, o quanto meno portarsi l'occorrente per coprirsi. A volte le compagnie offrono delle coperte ai passeggeri: non disfatevene subito, pensando che tanto non vi servono e sono d'impiccio, potreste rimpiangerle dopo qualche ora di volo.

Up-grade in una classe superiore

Esistono anche delle aste online, organizzate dagli stessi vettori, che permettono di prendere parte agli upgrade sul vostro volo. Si tratta di un'asta, perciò le cifre potrebbero salire molto, ma se c'è una cifra che siete disposti a spendere in più, senza esagerare, vale la pena tentare. A volte si ha fortuna.

Fare il check-in online

Fare il check-in online prima di imbarcarsi permette di scoprire in anticipo il proprio numero di sedile. Se la compagnia dà la possibilità di scegliere il posto, si potranno vedere i sedili liberi. C'è chi preferisce il finestrino per poter appoggiare la testa alla parete per un pisolino, chi il corridoio per muoversi in libertà, c'è chi scegli il sedile con affianco dei posti non ancora assegnati: se rimarranno vuoti viaggerete con uno o più sedili di fianco tutti per voi.

Come scegliere il posto giusto

Ogni compagnia e ogni tipo di veicolo ha le sue caratteristiche. Siti come "SeatGuru" offrono la valutazione di ciascun posto di ogni velivolo di quasi tutte le compagnie aeree a seconda della loro configurazione interna. Potrete scoprire così che a bordo di un Boeing 777-300 di Air France, il sedile 48J che dà sul corridoio, non è per niente consigliato perché per i passeggeri tendono a sbatterci spesso.

Come risparmiare sul biglietto

Per risparmiare sulle tariffe dei biglietti, ormai ci sono molti siti specializzati, come "SecretFlying", che rintracciano voli a prezzi stracciati, anche in Business, per errori del sistema di prenotazione della compagnia o perché ci sono promozioni o sconti speciali.

Anche il motore di ricerca "Google Flights" aiuta a trovare il percorso più conveniente, anche se di solito non è molto comodo, che spesso i siti delle compagnie non mostrano. In quel caso bisogna fare attenzione che gli orari di atterraggio del primo volo e di decollo del secondo non siano troppo ravvicinati o si rischia di perdere la coincidenza.

Un altro trucco è quello della "città nascosta" e consiste nel prenotare un volo dove la destinazione vera è in realtà uno scalo lungo il percorso. Sembra incredibile ma a volte il risparmio è notevole. Come spiega il Corriere della Sera, se volete andare a New York, il volo da Milano costa 1.500 euro, ma il Milano-San Francisco, con scalo nella Grande Mela, costa soltanto 800 euro. Comprando quello per San Francisco e scendendo a New York si risparmiano ben 700 euro. Un trucco che riesce solo se ci sono due condizioni, però: viaggiare solo col bagaglio a mano (perché quello imbarcato finisce nella destinazione finale) e se le regole della compagnia non prevedono che venga invalidato il ritorno nel caso in cui il passeggero non si presenti su uno dei voli di andata.

Ingraziarsi il personale

Se un passeggero si comporta bene con lo staff a bordo, è educato e gentile, il personale sarà più disponibile a soddisfare le sue richieste. E anche se si tratta di qualcosa riservato alla Business, se ci sono le condizioni, potreste essere accontentati.

I pasti a bordo

Il cibo sugli aerei si sa lascia a desiderare in quanto a qualità. Su questo non c'è molto da fare a parte usare sapientemente i condimenti a disposizione. Si può invece fare qualcosa per accorciare i tempi di attesa prima di essere serviti. Se siete particolarmente impazienti, è bene ricordarsi che i pasti "speciali", come quelli vegetariani, etnici o religiosi, arrivano sempre per primi, rispetto a quelli tradizionali: basta chiedere uno di quelli al momento della prenotazione per essere sicuro di essere serviti per primi.

Per quanto riguarda le bevande, invece, bisogna ricordarsi che, per via dello stress a cui è sottoposto il nostro corpo durante il volo (pressurizzazione, altitudine, ecc) tendiamo a disidratarci. Buona norma, quindi è quella di bere molto, soprattutto succhi di frutta che contengono tanti zuccheri. Da evitare invece gli alcolici che disidratano.