Agenzia viaggi Conte&Di Maio

Il premier in Turchia e il ministro in Tunisia non combinano nulla Intanto Haftar non firma l'accordo: è ancora guerra in Libia

C'era una volta un'Italia che si muoveva sullo scacchiere internazionale da protagonista ascoltata e rispettata. Nel maggio 2002, nella base militare di Pratica di Mare, Silvio Berlusconi, dopo un lungo lavoro diplomatico e di convincimento personale, mette allo stesso tavolo i capi di Stato e di governo dei diciotto Paesi aderenti alla Nato (tra i quali il presidente americano Bush junior) e il leader russo Vladimir Putin: è l'accordo che segna la fine di cinquant'anni di guerra fredda tra Est e Ovest del mondo e la fotografia che lo consegna alla storia immortala una stretta di mano a tre tra Putin, Bush e Berlusconi. Lo stesso anno, sempre su iniziativa personale di Berlusconi, il premier turco Erdogan mette per la prima volta piede nel cuore del governo europeo, partecipando come ospite ai lavori del G8 che si tenne a L'Aquila. In quell'occasione non si parlò di crisi libica perché tre anni prima, nel 2006, Berlusconi aveva stabilizzato definitivamente i rapporti tra Libia ed Europa (via Italia) con un maxi accordo commerciale ed economico firmato in pompa magna a Roma dal colonnello Gheddafi che in cambio si era impegnato a mettere sotto controllo i flussi migratori. E c'è un importante ruolo di Berlusconi paciere ascoltato pure nella crisi tra Russia e Georgia che nel 2008 minacciava di infiammare mezzo mondo. Il nostro premier, in quegli anni, si muoveva a tutto campo: nel 2010 è il primo presidente del Consiglio italiano a parlare alla Knesset, il Parlamento israeliano, e quattro anni prima aveva avuto lo stesso tributo dagli americani che lo ascoltarono a camere congiunte, onore riservato solo ai grandi leader (Alcide De Gasperi, Bettino Craxi e Giulio Andreotti).

Questa era l'Italia ai tempi di Berlusconi premier. Oggi siamo diventati una agenzia viaggi. Conte e Di Maio turisti per caso vanno su e giù per l'Europa e il Nord Africa a consumare il cherosene degli aerei di Stato (che a Greta solo a vederli le viene l'ittero) e con appresso le telecamere Rai a stringere mani per fare credere agli italiani distratti di contare qualcosa. In realtà, nella migliore delle ipotesi ratificano accordi decisi da altri, come quello in corso di stesura sulla Libia sotto dettatura di Putin ed Erdogan che precede la conferenza di pace che non si terrà a Roma bensì a Berlino sotto la regia della Merkel.

Siamo diventati la Cenerentola dell'Europa ma all'orizzonte non c'è alcun principe azzurro disposto a riappaiare la scarpina persa l'ultima volta che ballammo a una festa importante. Correva l'anno 2011, ultimo dell'era Berlusconi primo della democrazia sospesa.

Commenti

amedeov

Mar, 14/01/2020 - 17:45

Però tutti contro Berlusconi

Venditore

Mar, 14/01/2020 - 17:53

Anche Craxi fu un politico di rango, che seppe mettere il nostro Paese sullo stesso piano dei grandi della Terra. Mi chiedo come sarebbe oggi l'Italia se non ci fosse stata la corruzione e la magistratura ideologizzata.

Ritratto di mavalala

mavalala

Mar, 14/01/2020 - 18:05

Direttore le mi commuove ogni volta. È davvero commovente come cerca di sminuire qualsiasi azione di governo e nel contempo ricordare i fasti, ovviamente dal suo punto di vista, del suo amato presidente. Io penso che lei sia pagato troppo perché oramai scrive articoli privi di qualsiasi significato giornalistico perché....basta informarsi un minimo per smentire tutto quello che lei scrive. Ma, tranquillo, qualche lettore distratto lo trova ancora....

Ritratto di dlux

dlux

Mar, 14/01/2020 - 18:15

Direttore, Lei dimentica tutti i governi da Monti in giù. Mi dice, per cortesia, cosa è stato realizzato dai ministri o premier precedenti alla nullità attuale? Nulla di nulla, anzi, peggio, abbiamo rischiato seriamente di perdere parte dele nostra acque territoriali, oltre alla inevitabile perdita di dignità nazionale. La vedo dura risalire la china se non tramite un repentino cambiamento di rotta, conseguenza naturale della desiderata caduta di questo governo-vergogna.

lupo1963

Mar, 14/01/2020 - 18:24

Effettivamente prima che lo fregasse la satiriasi senile Berlusconi ottenne ottimi risultati ma , non dimentichiamolo ,sulla linea della diplomazia tracciata per decenni dalle abilissime trame di un grande politico, Giulio Andreotti .Aveva pienamente ragione Berlusconi , nel dire che in una sua azienda i 5s non pulirebbero neanche i cessi.E Andreotti si sta sicuramente rivoltando nella tomba al pensiero del bibitaro che si spaccia per ministro degli Esteri.

TitoPullo

Mar, 14/01/2020 - 20:29

Prima, in Libia, dovevamo vedercela, piu' o meno palesemente, solo con la Francia....ora vola di qui e vola di la con viaggi inutili e costosi abbiamo il fantastico risultato che nel teatro si sono aggiunti, per starci, anche Russia e Turchia!!!BRAAAAAAAAVVIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!

lisanna

Mar, 14/01/2020 - 20:40

se Berlusconi avesse avuto piu' coraggio nel momento del massimo consenso (v.riforma VERA della giustizia) e non si fosse circondato in ultimo di nullita' e avesse avuto piu' furbizia alle feste di Arcore (v.Mitterand ,Holland) .... comunque in politica estera si e' riconosciuto che e' stato un valido premier

porcorosso

Mar, 14/01/2020 - 22:15

Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave sanza nocchiere in gran tempesta, non donna di provincie, ma bordello! Citato da Dante Alighieri.

nopolcorrect

Mar, 14/01/2020 - 23:26

Non saranno certo Pluto e Paperino a far cessare il fuoco in Libia.

Libero 38

Mer, 15/01/2020 - 03:07

Egr. Direttore non bisogna andare dal mago per sapere che del burattino di valturara e del governo accozzaglia pidioti-5 stalle non si fida piu' nessuno.E' stato dimostrato quando Trump prima di decidere di far uccidere il generale iraniano telefono' a tutti meno che al burattino di volturara e la sua cricca per evitare che facessero la soffiata all'iran

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Mer, 15/01/2020 - 06:31

Verissimo e certificato. Ma B. ha un altro grandissimo merito, ahi lui. Ha dimostrato sulla sua pelle che nel nostro paese la diffamazione giudiziaria può mettere a tacere chiunque. Dopo Andreotti Craxi e B. oggi tocca a Salvini. Fossi in lui sarei molto preoccupato. Se l'Italica plebe ha creduto a Grillo DM e Toninelli, può credere a tutto. Persino a comunisti e magistrati. Come si è visto.

ulio1974

Mer, 15/01/2020 - 08:47

mavalala 18:05: non ho mai votato nè appoggiato il Berluska, ma quanto scritto da Sallusti sono puri fatti sulla cui bontà si può essere concordi o no, ma sono fatti. Come mettere a confronto due torte: una da 5 piani con frutta, panna, crema e decorazioni, l'altra surgelata e messa in forno. La complessità della prima è indubbia, si può però discutere su quale a ciascuno piaccia di più. Sicuramente a lei piace di più quella surgelata.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mer, 15/01/2020 - 12:03

Quello che manca non si può computare; male hanno fatto a votare i grillini. Forza Italia. Shalòm.

Ritratto di mavalala

mavalala

Mer, 15/01/2020 - 12:29

Caro ulio1974...il problema è la gente come lei che ancora crede alle sue citate torte! Fatti documentati de che? Lei ancora crede che l'Italia conti qualcosa o abbia contato qualcosa nello scacchiere europeo o mondiale? Vogliamo parlare di fatti? Fine della guerra fredda...1991 con la caduta del muro di Berlino, crisi libica...dimenticata la maglietta di Calderoli per la quale dovette dimettersi dopo l'assalto all'ambasciata italiana in Libia?, Erdogan..nessuno lo vuole in Europa...ci sarà un motivo? magari le purghe?, devo continuare per descrivere l'insignificante ruolo dell'Italia e della sua amata torta di alta pasticceria? Torni sulla terra e la torta se la faccia fare in casa che sicuramente sarà più buona e genuina e soprattutto..vera!!

Ritratto di navigatore

navigatore

Mer, 15/01/2020 - 13:42

da due buffoni, falsi,incapaci, plagiati di comunismo, cosa potrai mai aspettarti di positivo ? il nulla è già molto

ulio1974

Mer, 15/01/2020 - 14:40

mavalala 12:29: cosa c'entrano i fatti da Lei menzionati, fatti per lo più mondiali!?!?Guerra fredda?? Caduta del muro di Berlino?!!? Dati concreti sono che Berluska ha portato la Russia nei G7/G8 quando Gigino Demejo ancora andava all'asilo, tra Putin e Bush Jr. c'era lui e non Giuseppi, così come al Congresso americano e al Knesset , i quali dubito che Gigino Demejo sappia cosa e dove siano. Sallusti fa un confronto con i fatti di allora e di adesso. Mi citi un politico italiano degli ultimi 10 anni che abbia lasciato un segno internazionalmente.

uberalles

Mer, 15/01/2020 - 14:47

Conte ed il "guaglione bibbitaro", insieme, contano quanto il due di picche, quando briscola è cuori!

uberalles

Mer, 15/01/2020 - 14:51

bisogna rilevare che Conte veste sempre con eleganza: pensate che indossa sempre giacca con la pochette nel taschino...Ecco il premier che ci mancava in Italia!

ulio1974

Mer, 15/01/2020 - 15:09

.... quando all'estero gli altri ministri vedono arrivare Gigino gli chiedono "scusi, noi volevamo parlare con il ministro degli esteri, non con il bigliettaio del s.paolo"

Ritratto di mavalala

mavalala

Gio, 16/01/2020 - 19:45

Un vero peccato che non passiate la mia risposta al grande leone da tastiera ulio74.... però continuate a passare i suoi di post che, guarda caso, sbeffeggiano l'esecutivo.....moderatore sei senza pudore....