I dubbi degli esperti sull'Air Force di Renzi

Molto è stato scritto e detto sulla scelta del presidente del Consiglio, ma cosa ne pensano davvero gli esperti del settore?

Dopo tante parole e fiumi di inchiostro vogliamo chiedere un parere tecnico ad un esperto del settore. Siamo così andati a interpellare un professionista del mondo aeronautico, già docente universitario e ora impegnato come consulente avio di un'azienda estera. Per questioni di "privacy" professionale ometteremo di citare il nome, su precisa richiesta dell'interessato, che chiameremo Dr. Volo

Secondo la Sua esperienza, perché il presidente del consiglio ha rivolto la sua attenzione proprio verso un Airbus 340­400?
La ringrazio per la Sua domanda che mi permette di sciogliere alcuni rebus che ho letto sulle pagine della stampa in questi mesi. L' Airbus 340­-400 ha certamente doti di grande volatore su rotte transoceaniche, è dotato di autonomia sufficiente a raggiungere senza scalo le americhe, e offre un confort a bordo di tutto rispetto. Certo che rivolgersi alla Etihad per il suo leasing suona come una cortesia, a mio modo di vedere esagerata, verso la compagnia che ha salvato l'Alitalia dallo sfacelo in cui versava dopo anni di gestione romana.

Si potevano fare altre scelte più economiche?
Le rispondo subito portandoLe un esempio: il presidente del Consiglio della Corona Britannica ha a disposizione un Airbus A330 'Voyager' della RAF che viene utilizzato come rifornitore aereo quando non necessario per i voli ufficiali, riducendo il costo orario da £ 6,700 per un charter a £2,000.

Certo un bel risparmio, ma non faranno certo volare il primo ministro inglese con un aerocisterna?
Certamente no, il "refit" cioè la riconfigurazione VIP è costato dieci milioni di Sterline, ma ha permesso risparmi dell'ordine di 775,000 Sterline all'anno.

Pensa che il costo per il contribuente italiano sia stato simile?
Direi proprio di si. Aggiungiamo però che col leasing si è parlato di un costo orario di quarantamila euro, che vengono versati direttamente a Etihad. Inoltre nell'ambiente si parla anche di una consulenza milionaria sulla riconfigurazione pagata a caro prezzo a un generale dell'Aeronautica in pensione.

Si è parlato molto anche dei piloti, Lei cosa può dire ai ns. lettori?
Un fatto è certo, l'Aeronautica Militare Italiana non ha in servizio piloti abilitati al pilotaggio di quadrimotori a getto. Inoltre non dispone neppure di piloti e copiloti abilitati al volo transoceanico. E neppure di personale di bordo, come assistenti di volo, "steward" abilitati ai voli a lunghissimo raggio. Per non parlare dell'assenza di personale di terra abilitato alla manutenzione di questo velivolo.

Mi sembra un fatto gravissimo, come si può ovviare?
In una maniera onerosa: distaccando almeno due/tre coppie di pilota/copilota per almeno otto mesi in maniera da seguire l'apposito addestramento. Noti che i voli di stato devono essere gestiti dal 31° Stormo dell'Aeronautica, che non può certo permettersi di perdere delle risorse di personale per periodi così lunghi.

Ha parlato di personale di terra, vuole essere più preciso per i non addetti ai lavori?
Certo: una "macchina" di questo tipo necessita di manutenzione dopo ogni volo e non essendo in uso da parte dell'A.M. essa non ha mai formato il personale che possa garantire il necessario supporto tecnico per far volare in sicurezza l'aereo.

La sicurezza può avere spinto a questa scelta?
Veda, sicurezza è anche avere la certezza che il carburante imbarcato rispetti i requisiti di qualità previsti dalla norme della navigazione aerea. Se in carico all'A.M. l'autorità militare potrebbe imporre la presenza nei voli verso Paesi del terzo mondo di uno specialista carburanti a bordo, che garantisca con analisi appropriate eseguite al momento del rifornimento che il carburante sia adeguato alle caratteristiche dell'aereo.

Ha parlato di aereo in carico all'A.M., tramite il 31° Stormo, ma l'aereo in questione ha matricole militari o civili?
Bella domanda, attualmente civili. Vede, è stata scelta una strada piuttosto complicata per risolvere un problema relativamente semplice, che si sta complicando sempre di più durante il suo percorso. L'aereo potrebbe anche essere "operato" da Alitalia utilizzando personale civile in "prestito" all'Aeronautica, vista la mancanza di personale militare adeguatamente abilitato e che abbia effettuato il cosiddetto "passaggio macchina" su questo aereo.

Si poteva effettuare una scelta differente?
Probabilmente sì, acquistando un velivolo già pronto in configurazione VIP che fosse gestibile direttamente da Alitalia e servisse per tutti i voli di Stato, sia quelli del presidente della Repubblica, che del Presidente del Consiglio. E per il Santo Padre, ricordo ai lettori che l'Alitalia fornisce i trasporti per la Santa Sede.

Insomma un flop?
Diciamo una scelta azzardata che non vede, per il momento, soluzioni adeguate.

Commenti

Rossana Rossi

Mer, 06/04/2016 - 10:40

E io pago......e i pidioti lo sostengono ancora.......e la povera italietta pd va a puttane.........

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 06/04/2016 - 10:44

quindi, in soldoni: una truffa ai danni dei contribuenti!

coccolino

Mer, 06/04/2016 - 10:58

.....e non mi si venga a dire che renzi non è INCOSCIENTE.

GrifoV

Mer, 06/04/2016 - 11:37

Parte Prima. Se l'esperto in questione è un docente ed anche consulente non voglio pensare a cosa ne possa sapere un incompetente. 1. I piloti AM sono abilitati al tipo di velivolo avendo svolto un regolare corso di transizione su questo tipo di aereo. 2. Essendo i piloti gli stessi che volano correntemente sugli Airbus attualmente in servizio se ne deduce che sono già "abilitati" al volo transoceanico. Tra l'altro l'autorizzazione al volo "transoceanico", come lo definisce l'esperto in questione, non consiste in un'abilitazione. 3. Non esiste alcuna abilitazione per il personale di cabina ai voli "a lunghissimo raggio". 4. Non esiste alcun addestramento che dura 6-8 mesi, credo che nemmeno gli equipaggi delle navette spaziali seguano un iter così lungo.

GrifoV

Mer, 06/04/2016 - 11:37

Parte 2. 5. I controlli qualità del carburante imbarcato non richiedono alcun "specialista carburanti". Lo stesso tecnico che segue il velivolo è perfettamente in grado (ed autorizzato" ad svolgere tale compito. 6. Non esiste un qualunque tipo di tecnico che possa far volare "in sicurezza" o meno un aereo. L'aereo può volare o non può volare, la differenza la fanno i manuali, non la qualifica di un Tecnico. ragion per cui sarà necessaria la presenza di un tecnico qualificato che effettui i necessari "controlli", e non operazioni di manutenzione. Che questo tecnico appartenga o meno all'AM non ha alcuna rilevanza, a condizione che sia autorizzato. 7. Sorvolo sulla possibilità di distaccare un pilota civile presso un Ente Militare... Fortunatamente ha usato uno pseudonimo, altrimenti credo che il numero delle sue consulenze si ridurrebbe a zero nel giro di minuti.

grazia2202

Mer, 06/04/2016 - 11:43

che schifo. 40 mila euro ad ora e 80 euro ai pensionati minimi, forse, prima delle amministrative. renzi lo vuoi capire che le pentole da vendere sono terminate. fai votare gli Italiani, dimettiti e poi te lo diamo noi l'aeroplanino per giocare a fare il bullo. ipocrita Komunista.

polonio210

Mer, 06/04/2016 - 11:48

Da questa intervista si evince che l'Airbus300-400 resterà ancorato al pavimento,dell'hangar in cui è ricoverato,ancora per moltissimo tempo.Oviamente si continuerà a pagare,con soldi derivanti dalle nostre tasse,il leasing per un mezzo che invece di volare resta fermo.E poi ci si viene a parlare di revisione della spesa pubblica,di armonizzazione delle spese,di trasparenza amministrativa.E la magistratura,sempre tanto sollecita nell'indagare qualcuno che,a prescindere,non poteva non sapere, oggi non ha nulla da dire?Ed i novelli Savonarola,sia giornalisti che politici,con il ditino sempre alzato e la boccuccia a sedere di gallina,sempre pronti a stigmatizzare,schifati,ogni virgola e parola del centrodestra o della lega,oggi dove sono?

timba

Mer, 06/04/2016 - 12:01

Ma cosa dite!!!! Renzi non ne sa nulla di queste sciocchezuole... E, neanche Maria Elena. Neppure Angelino. Men che meno Padoan che alla fine è quello che paga... Insomma. In questo governo c'è qualcuno che può NON SAPERE. Ironia a parte. Qualsiasi Manager o Amministratore che decidesse per un investimento di tal portata fatto in maniera così superficiale, incompetente, e sprezzante del valore dei soldi... bene sarebbe licenziato in tronco. Qui, ovviamente, nessuno ne risponde. In primis proprio Renzi che l'ha fortemente voluto. Ma come stupirsi della superficialità ed incompetenza. Si sta parlando di tutta gente che ha mai lavorato in vita sua...

giovanni PERINCIOLO

Mer, 06/04/2016 - 12:11

Più che "scelta azzardata" io direi che si é trattato dell'ennesima bischerata del bischero toscano!

Maria

Mer, 06/04/2016 - 12:27

Perfetto signor Grifo, deduco che sia un pilota con molta esperienza al suo attivo. Al giornalista : attenti ai vostri consulenti rivolgetevi direttamente all'Aeronautica oppure all'ENAC

Una-mattina-mi-...

Mer, 06/04/2016 - 12:28

L'ITALIA COL SEGNO PIU' renziana, ovvero SOLITA SCHIFEZZA IN SALSA ITALIOTA-SE SONO RIUSCITI A COMBINARE UNA SEQUELA DI SCEMENZE RECORD SOLO PER UN AEREO, IMMAGINIAMOCI PER LE COSE SERIE COME STIAMO MESSI...

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mer, 06/04/2016 - 12:46

scommettiamo, l'aereo resterà a terra...e se mai volerà chissà quando e chissà perché. Alla fine il risultato è che sono stati per l'ennesima volta spesi male i (nostri) soldi...nessuno mette in discussione l'esigenza, ma perché ogni volta bisogna fare in modo che sia argomento per STRISCIA LA NOTIZA & C.!!

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mer, 06/04/2016 - 12:51

Ma RENZI.......NEGA TUTTO!! Se questo è un serio rappresentante del Governo ITALIANO......MEGLIO PERDERLO SUBITO!!

PatriaNuova

Mer, 06/04/2016 - 12:56

Quando mai un civile italiano conosce del mondo militare. Infatti l'esperto dice "parole in libertà" ......faccio presente che i piloti del 31^ Stormo sono abilitati ai voli transoceanici dagli anni 90, cioè da quando hanno avuto in carico una macchina come il G III ......infatti lo stesso aereo doveva essere portato negli USA, a Savanah, presso la casa madre per la grande manutenzione........quindi...............Da ultimo faccio notare come all'inizio della'anno è stato trasferito negli USA il primo F 35 costruito in Italia da un pilota AM del RSV di Pratica di Mare. Primo volo transoceanico, in assoluto, di un F 35. Nella fattispecie l'aereo era accompagnato da 2 cisterne volanti Boeing 767 del 14^ Stormo e da due Typhoon . Come potete vedere i piloti AM sono abituati ad attraversare gli .......oceani.....

canaletto

Mer, 06/04/2016 - 13:05

MA LA CORTE DEI CONTI COSA CI STA A FARE??????? COME LI CONTROLLA I CONTI DEI SOLDI PUBBLICI??????? ANCHE SE IL PIVELLO HA LE MANI BUCATE, ANCHE IN PROMESSE (ELARGISCE SOLDI A TUTTI CON PROMESSE) NESSUNO LO CONTROLLA??????????? MA ANDATE A CASA ORGANISMI FASULLI

GrifoV

Mer, 06/04/2016 - 13:08

Mi auguro che quelli del Giornale non lo abbiano pagato, "l'esperto"...

little hawks

Mer, 06/04/2016 - 13:51

Concordo con GrifoV e PatriaNuova. Mi pare che sulle cisterne volanti dell'AM vi siano grandi vani passeggeri molto comodi che permettono di fare voli transoceanici con tutto il decoro indispensabile per uno o più VIP a bordo anche con l'accompagnamento di numeroso personale di staff, giornalisti ed altro. L'AM con tali cisterne fa tranquillamente voli transoceanici senza ulteriori mitici corsi dell'esperto del Giornale (Dr Volo? Le analisi al carburante le fanno nella toilette secondo lei?). Perché il nostro Presidente del Consiglio non si sia accontentato di aerei acquistati con le nostre tasse ma abbia chiesto una macchina in più, addirittura in costosissimo leasing è un vero mistero per me. Certo che scendere dalla scaletta di un enorme quadrimotore è più "americano" che arrivare con un normale bimotore Boeing 767.

Antonio43

Mer, 06/04/2016 - 14:41

La questione non è se i piloti dell'A.M. siano o meno abilitati, lo sono sicuramente. Ma perchè uno stato come l'Italia non ha comprato l'aereo da chi lo fabbrica invece che prenderlo in leasing da Etihad? Forse perchè non avrebbero mai accettato di entrare in Alitalia? (unica vera ragione) E così quando cacchio ci costerà la compartecipazione di questi "cammellieri falliti"? Che polli che siamo, loro si mettono culo in aria per pregare, noi per chè?

Italianoinpanama

Mer, 06/04/2016 - 14:58

macche manutenzione macche carburante adeguato macche personale qualificato! lasciatelo cosi che ptima o poi.......:

01Claude45

Mer, 06/04/2016 - 15:28

L'acquisto dell'aereo da Ethiad sarà il compenso dell'Italia al salvataggio Alitalia pari al 40% di quanto pagato dal fornitore. Begli affari, rensi.

ITALY

Mer, 06/04/2016 - 16:23

GrifoV si è candidato a pilota dell'aereo in questione, e aggiungo che l'acquisto è di impulso schizofrenico,l'esatto opposto di ponderato, aggiungo che l'affare puzza. Ce l'anno rifilato probabilmente perché non avevano i bagni separati maschi e femmine

ITALY

Mer, 06/04/2016 - 17:07

recentemente Renzi è andato in America, mi chido con cosa ?

GrifoV

Mer, 06/04/2016 - 17:14

Mi spiace per te ITALY, non sono assolutamente candidato a niente, mi dà soltanto fastidio leggere minchiate, così come ritengo l'operazione stessa una minchiata, soprattutto da parte di chi si spaccia per "esperto".

jackmarmitta

Mer, 06/04/2016 - 17:15

Al "lider" italiano presidente del consiglio importantissimo nel mondo, grande STATISTA , non può perdere tempo per scali tecnici per rifornimento.

GrifoV

Mer, 06/04/2016 - 17:15

Aggiungo che l'Hanno richiede l'acca. Sull'ultima frase "sorvolo", meglio documentarsi prima di avvicinarsi ad una tastiera...

mariolino50

Mer, 06/04/2016 - 18:16

little hawks Vedo che ci sono vari "esperti", ma che cacchio ne sapete, o siete piloti militari oppure queste cose non sono certo di pubblico dominio, e se lo foste vi dovrebbero sanzionare pesantemente, al limite di rivelazioni di segreto militare. Il leasing è usato da tutte le aziende, anche per le auto o macchinari, chi può non compra nulla direttamente, solo i privati lo fanno, visto che non possiamo scaricare nulla, altrimenti che comprerei la macchina direttamente, o leasing, oppure noleggio a lungo termine, si spende di meno e hai sempre un mezzo perfetto. Dove avrebbero il posto passeggeri gli aerei da carico come le cisterne volanti, e crede che i ministri volino seduti sulle reti come i paracadutisti, volare poi con un 767 al giorno d'oggi, non le pare un tantino vecchiotto.

Ritratto di tomari

tomari

Mer, 06/04/2016 - 18:18

x jackmarmitta 17.15: Più che "lider", bimbominchia mi sembra un "ladèr"!

brozzigiancarlo...

Mer, 06/04/2016 - 19:17

La polemica credo non serva molto la benzina l'esperto il volo transoceanico la H ecc. Quello che conta è che quel signore e uso un eufemismo ha speso una montagna di soldi per una cosa che non serve a un c... usava un aereo da trasporto per lui era fin troppo. Quello che fa veramente schifo è che oggi regala!!! 80 aeuro alle pensioni minime. Non solo ci sono le pensioni bloccate da anni la corte costituzionale ecce e lui se ne sbatte compra un aereo che non usera mai ma perché secondo me è un megalomane narcisista pazzo e andrebbe bloccato. Lo dimostrano tutte le sue manifestazioni di onnipotenza "io sono io e non c'è nessuna altro come me" questa è mania di grandezza non di cambiamento e i soldi che butta dalla finestra sono una sberla in faccia alla gente. O no.

xgerico

Mer, 06/04/2016 - 19:18

Almeno Renzi su questo aereo non ci farà volare le mig-notte, spero!

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Mer, 06/04/2016 - 19:32

@coccolino è vero renzi non è incosciente, è solo un totale INADEGUATO INCOMPETENTE, e come tutti i grandi incapaci l'unica dote di cui dispone è mentire. La sua continua e incessante elencazione di pallate è l'unica cosa che è in grado di produrre. Dopo la patologia penso che l'unica spiegazione sia che lui non si rende conto di quello che dice, di come lo dice e del "quantum" tecnico di ciò di cui argomenta. Naturalmente non lo giustifico, né lui, né chi lo ha messo al governo. Né chi tuttora continua a farcelo subire. Anzi...

Clamer

Mer, 06/04/2016 - 19:40

Complimenti dr. Volo. E' ora che lei atterri per informarsi meglio.

brozzigiancarlo...

Mer, 06/04/2016 - 19:57

Viva L'ITALIA viva la repubblica!!!!!!!!!!!!!!!! o no

uberalles

Mer, 06/04/2016 - 21:31

Vabbeh, si sarà consigliato con la Maria Elena, forse anche con suo padre che di volo non se ne intende, ma è "una persona per bene", quindi ha preso la tangente anche sull'aereo

Betazed

Dom, 10/04/2016 - 10:28

Il tema è di indubbio tecnicismo, va notato tuttavia che la necessità di sintesi giornalistica è stata valorizzata da un uso colto dell'italiano, che, per la mia esperienza, non è così comune nell'ambiente aeronautico. Signore e Signori se leggete bene l'articolo avrete la possibilità di apprezzare una chiave di lettura comprensibile a molti. In sostanza il soggetto è un velivolo quadrigetto e l'AM deve formare il personale su tale apparecchio, non avendo in linea nessun aereo dello stesso tipo. Il confronto è sicuramente interessante, specialmente se i lettori con nickname equivalente ai corsi dell'Accademia Aeronautica sono stati cadetti e poi ufficiali dell'arma azzurra.