Algerino ubriaco tenta di violentare una conoscente armato di forbici

L'uomo, un 48enne senza fissa dimora, ha anche mostrato i genitali alla vittima. Quest'ultima è riuscita a fuggire rifugiandosi dal vicino di casa, che ha immediatamente allertato i carabinieri

Un algerino di 48 anni senza fissa dimora è stato denunciato dai carabinieri della caserma di Schio (Vicenza), con le accuse di violenza sessuale e minacce.

Secondo quanto riportato dai giornali locali il nordafricano si è presentato ieri a casa di una sua conoscente completamente ubriaco e ha inziato a molestare la donna dapprima con palpeggiamenti, poi via via sempre più insistentemente. Al rifiuto netto di lei di concedersi il 48enne si è spazientito, si è abbassato i pantaloni e ha mostrato all'atterrita vittima i propri genitali, poi ha minacciato di violentarla armato di un paio di forbici. La vittima, terrorizzata, è riuscita a fuggire da casa sua e si è andata immediatamente a rifugiare da un vicino, il quale ha allertato i carabinieri.

Giunti sul luogo della segnalazione i militari hanno rinvenuto l'algerino ancora dentro l'abitazione della signora, sempre coi pantaloni abbassati e l'arma in mano. Lo hanno così fatto rivestire e condotto in caserma. La donna, visibilmente provata dalla terribile vicenda, è stata tranquillizzata dai carabinieri stessi.

Commenti

maricap

Dom, 17/03/2019 - 13:05

" Essi sono le avanguardie di uno stile di vita, che presto sarà anche il nostro". Chi non si ricorda questa celeberrima frase, pronunciata da quella “intelligentissima” comunistarda della Sboldrina. E se al posto di quella povera sventurata, ci si fosse trovata lei, sarebbe scappata o si sarebbe adeguata al nuovo stile di vita? Ahahahah.