Alitalia, accordo tra i soci per seconda fase piano

Il Consiglio di amministrazione di Alitalia ha approvato oggi la seconda fase del piano industriale della Compagnia

Il Consiglio di amministrazione di Alitalia ha approvato oggi la seconda fase del piano industriale della Compagnia. In una riunione separata, l'Assemblea degli Azionisti ha deliberato un finanziamento a breve termine per consentire al management di avviare, nei prossimi 60 giorni, un negoziato con i principali stakeholde , società di leasing aereo, fornitori, società di distribuzione e sindacati, allo scopo di ottenere il loro impegno su misure che portino a una radicale riduzione dei costi; unico modo per garantire il sostegno di lungo termine di soci e istituti finanziari e assicurare così la sostenibilità dell'azienda, si legge in una nota della Compagnia aerea.

"Due mesi cruciali per Alitalia"

''I prossimi due mesi sono cruciali per Alitalia. E' di vitale importanza che il personale della Compagnia e i principali stakeholder, quali i partner commerciali, i fornitori e i sindacati, accettino e facciano propri i cambiamenti radicali di cui abbiamo bisogno. Solo così potremo ottenere un successivo e significativo finanziamento da parte degli azionisti, senza il quale Alitalia non avrà futuro'', ha detto Cramer Ball, Amministratore Delegato della nostra Compagnia. ''Tutti dobbiamo remare nella stessa direzione per dare ad Alitalia un futuro duraturo, sostenibile e di successo. E tutti dobbiamo dare il nostro contributo per trasformare le ambizioni di crescita e sostenibilità di lungo termine in realtà'', ha aggiunto il manager.

Commenti
Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Gio, 22/12/2016 - 17:22

Ma chi se ne frega! Ho viaggiato una sola volta con alitalia ed é stata l'ultima. Se dovessi scegliere tra alitalia e Ryan senza dubbio sceglierei Ryan: da lo stesso servizio e costa molto di meno. Stesso personale arrogante e maleducato, stessi sedili, stessi tragitti.

disturbatore

Gio, 22/12/2016 - 23:35

Intanto la Lufthansa , sta´per assicurarsi la Airberlin , facente parte della Etehad , Etehand che possiede il 49 % dell´Alitalia . Non vorrei che l´Alitalia finisse nelle mani dello Stato Tedesco, che dopo aver messo le mani sugli aereporti Greci , adesso si prende anche la compagnia italiana .