Forte maremoto in Indonesia

L'isola di Sumatra è stata ancora una volta colpita da un maremoto di magnitudo 7.9. Ora, l'allarme tsunami è rientrato

Allarme tsunami: un terremoto potentissimo sulla scala Richter ha colpito un'area a ovest della costa occidentale dell'isola di Sumatra (Indonesia).

A riferirlo è l'Istituto geologico degli Stati Uniti. L'ipocentro (punto di origine del terremoto ndr) è stato individuato a dieci chilometri di profondità, mentre l'epicentro (punto sulla superficie terrestre che viene colpito per primo e più intensamente dal terremoto ndr) è stato segnalato a 800 chilomentri dalla città di Padang (Sumatra). Per evitare una tragedia come quella del 26 dicembre 2004, per gli abitanti e i turisti di queste zone è scattato l'allarme tzunami. I testimoni oculari hanno riferito che le persone sono scese in strada, il traffico si è fermato e si è diffuso il panico generale.

Il terremoto è avvenuto in mare a una grande distanza dalle coste. L'ipocentro è nella placca Indiana, in una zona poco nota e poco studiata. Dopo i primi allarmisi, i centri internazionali per la sorveglianza dei terremoti hanno ricalcolato la potenza del maremoto. All'inizio sembrava essere di magnitudo 8.1 della scala Richter, mentre al momento il valore è sceso ed è compreso fra 7.6 e 7.9. Le autorità indonesiane hanno perciò revocato l'allarme tsunami. Gli esperti, in un primo momento, hanno temuto che si verificasse un altro disastro come quello del 2004 perché più il terremoto è vicino alla superficie più è possibile che provochi danni.