Anche l'Austria viola le regole: lascia fuggire i migranti minori in Italia

Il flusso che da Vienna arriva nel Belpaese. Il caso di Alì: "Sono scappato. Non mi davano i documenti". E ora è l'Italia ad accoglierlo

"Prima di venire in Italia, ero in Austria". Ali si confessa seduto al tavolino di un bar. Beve Cola Cola e non sa che quello che ci sta raccontando è il sintomo evidente del cortocircuito del sistema di Dublino. Non se lo immagina, ma la sua storia suona come un’accusa - indiretta - a Vienna di non fare il proprio dovere nella gestione dei migranti.

Ali è un migrante minore accolto in una delle strutture di accoglienza del Nord Italia. Una vicenda particolare, ma non unica. È partito alcuni anni fa dal Pakistan ed ha attraversato tutta la rotta balcanica per raggiungere l’Europa. Ancora minorenne si è incamminato attraverso l’Afghanistan, l’Iran, la Turchia, la Grecia, la Serbia per poi attraversare il confine della Slovenia ed entrare in Austria. Lì è rimasto due anni, accolto dalle autorità viennesi. Poi è sceso nel Belpaese.

Non è chiaro dove sia stato registrato per la prima volta in Europa, se ad Atene, Belgrado o in Slovenia. Di certo Vienna gli ha "preso le impronte". Dettaglio minimo, ma non insignificante. Il regolamento di Dublino prevede infatti che il il Paese dove il migrante minore ha presentato domanda di asilo diventi competente per il suo caso. Ora, Ali è rimasto in Austria "per due anni" ed è stato pure accolto "in una comunità" di accoglienza. Dunque è probabile debba essere Vienna a valutare la sua richiesta di asilo e accoglierlo in costose strutture di accoglienza. Non il Belpaese. E invece Ali da qualche mese mangia, dorme e studia in un centro per minori in Friuli Venezia Giulia (guarda qui il video).

Verrebbe da dire: chi è senza peccato scagli la prima pietra. Mentre l’Europa è in affanno (ancora) sulle politiche migratorie, gli Stati si accusano a vicenda di non gestire adeguatamente l’immigrazione. L’Italia è spesso finita sul banco degli imputati e ancora oggi c’è chi punta il dito contro Roma. Poco prima delle elezioni europee dello scorso marzo, l’ex Cancelliere Sebastian Kurz si era scagliato contro quei Paesi europei che lasciano "passare i migranti irregolari da uno Stato all’altro". Kurz non l’ha mai nominata direttamente, ma è all’Italia che alludeva.

Peccato che, come nel caso di Ali, anche Vienna sia solita farsi sfuggire alcuni minorenni che dalle terre dell’ex Impero arrivano da noi. "Dopo i due anni lì sono scappato perché non mi davano i documenti", si giustifica Ali. E così è venuto a chiederli a Roma.

Sia chiaro: il fenomeno dell’allontanamento dei minori è diffuso in tutta Europa. Secondo il ministero del Lavoro, al 31 dicembre 2018, erano 5.229 i migranti minori non accompagnati (Msna) risultati irreperibili e scappati dai centri di accoglienza. Alcuni dall’Italia cercano di andare verso la Francia o la Germania nella speranza di raggiungere i parenti, ma altri fanno il percorso inverso e dall'Austria approdano nel Belpaese. Non è un caso se in suo recente monitoraggio l’Unhcr ha definito "preoccupante" quanto accade al confine del Friuli Venezia Giulia. "La regione - si legge nel documento - è interessata da rilevanti numeri in entrata di minori che, dall’Austria, si spostano verso l’Italia" nella speranza poi di "dirigersi nuovamente presso altri paesi Europei". Il fatto è che molti di loro vengono identificati dalla polizia e così entrano nel circuito di accoglienza italiano, trasformandosi in un costo ingente per lo Stato. In Friuli, per dire, "i minori rintracciati dalle forze dell’ordine vengono immediatamente collocati nei progetti di accoglienza autorizzati dalla regione". Un salasso. "Da noi per anni erano tutti dublinanti - spiega Antonio Calligaris, consigliere regionale del Friuli - La maggioranza di quelli che venivano qui da noi provenivano da altri Paesi europei. Perché qui tutti sapevano che era più facile ottenere i documenti".

Ali finisce la sua Coca Cola e spera che l’Italia gli conceda il permesso di soggiorno. "Qui mi trovo molto bene", dice. Forse meglio che in Austria. Il Paese che non avrebbe dovuto lasciarlo scappare.

Commenti

contravento

Mar, 10/09/2019 - 08:23

VIVA L'ITALIA CHE NON C'E'.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 10/09/2019 - 08:24

Si è accennato che i minori sono scappati dai centri di accoglienza anche in Italia, ma una domanda, ma le coop continuano a percepire i soldi per questi fantasmi?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 10/09/2019 - 08:27

Si vede che in Austria la sx non è come la nostra. Qui noi li incitiamo a venire.

Blueray

Mar, 10/09/2019 - 08:42

Per forza, Austria e Germania non danno asilo ai pakistani, figli di uno Stato che è potenza nucleare, e noi dovremmo fare altrettanto.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 10/09/2019 - 08:53

..TANTO FANNO PAGARE A QUEL POVERACCIO DI PANTALONE ITALICO!!

Ritratto di illuso

illuso

Mar, 10/09/2019 - 09:03

I falsi profughi sono un problema in tutta Europa, solamente in Italia dove rendono più della droga vengono accolti a braccia aperte dalle COOP rosse e dalle ONLUS papaline con il beneplacito del vaticano e dei partiti di sinistra. Un plauso all'Austria.

effecal

Mar, 10/09/2019 - 09:17

È giusto così, siamo il paese DELL'AMMORE Ma poi finché c'è questo sole finché c è questo mare...

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Mar, 10/09/2019 - 09:22

Ah, i sovranisti austriaci, gli amici del papetaro

Ritratto di tox-23

tox-23

Mar, 10/09/2019 - 09:23

Sarà bene diffondere un comunicato in Europa rivolto a tutti gli immigrati scontenti, che vengano qui: saranno accolti a braccia aperte e mantenuti dagli Italiani.

cabass

Mar, 10/09/2019 - 09:25

Notare che nei fatti non c'è un paese europeo, dico uno!, che non faccia di tutto per liberarsi delle risorse boldriniane. Certo, a parole è tutto un altro discorso, sono tutti super accoglienti... Questa è la prova, se mai ce ne fosse bisogno, che la storia degli immigrati che portano ricchezza e cultura e che pagano le pensioni, è tutta una menzogna politica.

moichiodi

Mar, 10/09/2019 - 09:27

Quante storie di migranti scoprirà d'ora in avanti il giornale. Giusto per farci parlare parlare parlare parlare.

giovanni951

Mar, 10/09/2019 - 09:51

Blueray: cosa c’entra il fatto che il pakistan ha l’atomica?

rino34

Mar, 10/09/2019 - 09:51

Mi ricordo quando ero piccolo e si poteva girare per strada senza problemi anche all'una di notte. Poi sono iniziati gli sbarchi degli albanesi e a seguire degli altri. Purtroppo molti si comportano come prepotenti, delinquono e alla fine si percepisce un senso di insicurezza alla loro presenza. E saranno sempre più prepotenti poichè loro crescono di numero, mentre gli italiani fanno pochi figli. Io quasi quasi me ne vado dall'Italia...

Amazzone999

Mar, 10/09/2019 - 09:58

Perché non lo rimandano in Austria? L'ennesima riprova che siamo considerati gli utili idioti dell'Europa, un campo profughi e una discarica umana, atti ad accogliere i migranti provenienti dai paesi islamisti più radicalizzati, persecutori di donne, cristiani, tutte le fedi differenti dalla loro, infiammati da imam estremisti e ONG finanziate dai potentati dei petrodollari. l'arma per completare l'islamizzazione dell'Europa e dell'Occidente intero. La nuova composizione del governo favorirà tali arrivi e violazioni, assicurandoci il placet, i compiacimenti e qualche elemosina dall'UE, sollevata dal successo della propria strategia: averci deprivati di ogni orgoglio, identità e residuo di sovranità, scornati e normalizzati, espurgando speranze e desideri. relegandoci al ruolo di centro di accoglienza dei clandestini, di un paese minore, come la Grecia, condannato a congiungersi con l'Africa e il Mediterraneo islamico.

Luca66

Mar, 10/09/2019 - 10:14

A lor signori fa molto comodo che l'Italia diventi l'HOT SPOT dell'europa (con la "E" minuscola); conseguentemente, ognuno di noi tragga le sue conclusioni!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 10/09/2019 - 10:14

Ma i Gretini non dicono niente dell'alto inquinamento se dovessimo aumentare la demografia e di conseguenza i consumi, per non parlare lo smaltimento dei rifiuti? Quindi che bisogno c'è, quello di fare arrivare più gente in Europa. Dobbiamo sfoltire, se siamo sempre più consumistici.

mimmo1960

Mar, 10/09/2019 - 10:28

E Salvini è quello brutto e cattivo in europa, ma!!!

mimmo1960

Mar, 10/09/2019 - 10:35

L'europa vuole questa Italia?? Salvini era scomodo?? ma!!!

Reip

Mar, 10/09/2019 - 10:41

Beh mi sembra logico! Siamo il “campo profughi d’Europa”... Con la benedizione del Papa!

Ritratto di illuso

illuso

Mar, 10/09/2019 - 10:41

@do-ut-des ore 10,14: egregio condivido il suo post...fino a qualche anno fa era di moda parlare del sovraffollamento del pianeta e quindi era pubblicizzata la norma della paternità responsabile. Ora non più, ci rompono gli zezebei ogni giorno ricordandoci che popolazione italica sta diminuendo, io dico che per le generazioni future ciò è una buona prospettiva. Nel 2050 la popolazione africana raddoppierà e francamente per quanto i cattocomunisti siano buonisti in Europa sarà impossibile ospitarli. In questo piccolo pianeta ormai siamo 7 miliardi di umani che per vivere decentemente stanno disboscando in toto il pianeta pretendendo il satellitare, l'auto e tutti i confort inquinanti che la civiltà odierna può offrire...

CidCampeador

Mar, 10/09/2019 - 11:37

minorenni maggiorati per business

CidCampeador

Mar, 10/09/2019 - 11:47

anche se cerchera' di commettere degli stupri sa che le toghe lo perdoneranno ecco perche si trova qui e noi facciamo anche finta di dimenticare che il pakistan ha i soldi per costruire 200 bombe atomiche ma non per riprendersi i suoi cittadini

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mar, 10/09/2019 - 11:51

C'e' chi puo' e chi non puo'. Altri Stati, PUO'; Italia NON puo'!

nerinaneri

Mar, 10/09/2019 - 12:40

...la dx austriaca è più a dx di quella italica...è un'ultra-super-destra...

Reip

Mar, 10/09/2019 - 13:42

E’ normale! L’Italia ha perso qualunque sovranita’ territoriale! Roma citta’ aperta....

elpaso21

Mar, 10/09/2019 - 14:13

Ma noi li riaccompagniamo alla frontiera. In Francia lo fanno. Noi no?

Calmapiatta

Mar, 10/09/2019 - 15:40

Le ha sempre violate.....

giovanni951

Mar, 10/09/2019 - 16:17

chiamali fessi.....

Geegrobot

Mar, 10/09/2019 - 17:25

Che bella Europa da peracottari

Ritratto di Flex

Flex

Mar, 10/09/2019 - 17:44

Sono "furbi" gli altri o siamo fessi noi?

corto lirazza

Mar, 10/09/2019 - 18:01

Saranno crucchi, ma non sono fessi. Le risorse le lasciano a quelli che le amano tanto

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 10/09/2019 - 18:21

@Staminchia - sono i tuoi amici comunisti che li fanno entrare, sai, quelli di Bibbiano. Te capì balord?

Ritratto di jasper

jasper

Mar, 10/09/2019 - 21:15

Sia chiaro che l'accordo di Dublino riguarda solo i profughi di guerra e non i clandestini o migrtanti economici. La ridistribuzione tra gli stati Europei riguarda solo i profughi. Gli altri vanno respinti tutti.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Mar, 10/09/2019 - 21:30

KRUKKI DI MxxxA BISOGNA RIPRENDERE LA BATTAGLIA DEL PIAVE E ARRIVARE IN ARMI FINO A VIENNA. SIETE UNO STATO DEL CxxxO CHE NON MERITA NEMMENO DI ESISTERE APPENDICE DELLA GERMANIA ANZI SIETE IL BUCO DEL CxxO DELLA GERMANIA !!!