Anche l'Istituto Gramsci difende il Family Day

Giuseppe Vacca, filosofo marxista, presidente della Fondazione istituto Gramsci: "Non è una piazza reazionaria"

"Io penso che sia un bene che la legge sulle unioni civili passi. Ma si deve risolvere il nodo della stepchild adoption: trovo fondate le osservazioni di chi dice che può essere un modo surrettizio per introdurre la maternità surrogata, l'utero in affitto". A dirlo, in una intervista al Corriere della Sera, è Giuseppe Vacca, filosofo marxista, presidente della Fondazione istituto Gramsci.

"Definire il Family Day reazionario è assolutamente improprio. Su come regolare le questioni della vita non si può applicare la coppia progresso-reazione. Quella folla esprime un modo di vedere la famiglia che appartiene a una vasta parte della società italiana", dice Vacca. Che poi, alla domanda se abbiano ragione i manifestanti del Family Day, risponde: "Sul punto sì, il problema c'è".

Infine, il presidente della Fondazione Gramsci aggiunge: "La sinistra sbaglia a fare dei diritti individuali il fulcro della sua azione politica. La sinistra subisce una deriva nichilista, in termini marxisti la definiremmo spontaneista, non è più capace di grandi visioni sul mondo, dalle guerre ai conflitti economici. Assolve mediamente i suoi compiti nazionali, ma sui grandi scenari mostra un impoverimento culturale che genera analisi povere".

Commenti
Ritratto di semovente

semovente

Mer, 03/02/2016 - 09:59

Conclusione, TRINARICIUTI che attualmente sgovernate questo paese (sempre minuscolo), detto da un vostro politicamente pari, SIETE INCAPACI E LIMITATI. Prendete, pesate e portate a casa.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 03/02/2016 - 10:01

DUE MILIONI DI PESONE... Praticamente 24 per metro quadro! Hanno persino battuto il Jumping team di Anzio che, durante lo Show dei Record condotto da Jerry Scotti lo scorso anno, erano saliti in 22 su una piattaforma di un metro quadro.

Fermantiport

Mer, 03/02/2016 - 10:12

Ma dov'è la sorpresa? E' ormai noto a tutti che i comunisti di Togliatti e Berlinguer erano enormemente più "seri" dei pidiellini di oggi.

moichiodi

Mer, 03/02/2016 - 10:38

Cosa c' entra Gramsci?

diesonne

Mer, 03/02/2016 - 10:48

diesonne ilpd moderno - i suoi ideali:sono assetati di potere e sono votati alla peggiore borghesia moderna.-individulisti,opportunisti e inficiati di egoismo sfrenato e quant'altro-seguono solo la moda ridicola:curarsi la barba

Luigi Farinelli

Mer, 03/02/2016 - 10:55

Dreamer_66: C'è poco da arrampicarsi sugli specchi: non saranno state due milioni queste, ma le cinquantamila persone che hanno "riempito" 99 città e cittadine italiane per la "oceanica" manifestazione pro-Cirinnà non erano certamente "un milione"! Il contrasto è stridente!

linoalo1

Mer, 03/02/2016 - 11:08

Non sipuò non difendere il Family Day perché non è altro che una Manifestazione di Intelligenza!!!!Non dico altro!!!A Buon Intenditor,Poche Parole!!!!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 03/02/2016 - 11:39

la chiesa è ormai invasa dai massoni. Solo la Chiesa Ortodossa si mantiene fedele alla sua Missione.

Libertà75

Mer, 03/02/2016 - 11:54

@dreamer66, prendiamo per ipotesi che fossero 250mila, se usassimo lo stesso moltiplicatore che hanno usato gli LGBT dicendo che c'erano in ballo 100mila bambini (mentre l'istat ne ha contati 500) allora dovremmo moltiplicare per 200 i presenti, arrivando quindi a 50milioni in piazza. Quindi per rispettare gli studi LGBT (fattore x200) allora in piazza al famili day c'erano 50milioni di persone.

Tuthankamon

Mer, 03/02/2016 - 13:39

Il BUON SENSO non ha colore!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 03/02/2016 - 13:55

Luigi Farinelli-Libertà75: la solita solfa del tipo "si...ma anche voi..." ve la lascio volentieri. Personalmente non me ne può fregare di meno di quello che dicono gli "LGBT" o i supporter della legge Cirinnà. E' risaputo essere prassi comune, assolutamente bipartisan, quella di moltiplicare per due, per tre o per cinque il numero dei partecipanti ad una manifestazione. Stavolta però si è andati un tantino oltre moltiplicando la cifra per 50! Inevitabile quindi un certo sarcasmo. Alla fine il più furbo è stato Salvini che ha preferito assistere al derby.

joecivitanova

Mer, 03/02/2016 - 14:01

Se qualcuno si illude di poter convincere, in Italia, chi ancora si definisce comunista (ne sono tanti, credetemi!), a cambiare opinione su certi personaggi della storia o sui loro insegnamenti, tramandati magari anche per mano di filosofi o studiosi, lasci perdere; sta perdendo il suo tempo. Non toccategli i loro MITI, gli distruggereste tutte quelle convinzioni che, per tutta la vita, li hanno fatti sentire superiori a quegli altri che le mettevano in dubbio e che quindi potevano far vacillare la loro 'sicurezza'!!...A proposito: io non ho mai incontrato un VERO comunista in vita mia, non so Voi..!..Perlomeno in Italia. G.

Cinghiale

Mer, 03/02/2016 - 15:37

Anche gli omosessuali sono nati da una mamma ed un papà. E con questo ho detto tutto.

Ritratto di Civis

Civis

Mer, 03/02/2016 - 16:05

Dreamer_66 13:55, le serve un ripasso di matematica. Non ha un nipotino di 8 o 10 anni che la aiuti?

Mr Blonde

Mer, 03/02/2016 - 16:06

ripeto da una vita i 3 guai che allontanano l'italia da una democrazia liberale: un eredità postfascista, una sinistra ex comunista e una presenza invadente della chiesa, questo a tutti i livelli, economico e sociale

Libertà75

Mer, 03/02/2016 - 16:35

@dreamer, non mi interessa stare qui a discutere dei numeri, l'articolo parla di altro. Anche un pensatore e intellettuale di sinistra vi accusa di superficialismo, nichilismo e di mancanza di moralità e di prospettiva per il futuro. Restando a tema sull'articolo, siete bocciati dai vostri stessi pensatori di riferimento. Ma ormai, le uniche voci che vi interessano sono quelle che provengono dal LGBT.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 03/02/2016 - 18:22

Libertà75: e un bel "chi se ne frega" non ce lo aggiungi riguardo al fatto che un filosofo marxista possa guardare con benevolenza al Family Day? Magari potrà sembrare normale per te obbedire ciecamente alle parole del Berluska e riproporle fedelmente, ma io sono abituato a ragionare con la mia testa. Per la cronaca... i comunisti al tempo di Gramsci erano alquanto tradizionalisti e bacchettoni tanto che Togliatti e la Jotti, anche parecchi anni dopo, ebbero molta difficoltà a fare accettare la loro relazione tra le fila del partito. P.S. Comunque al Family Day c'erano sicuramente meno di 70 mila persone, più probabilmente meno di 50 mila.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 03/02/2016 - 18:39

Libertà75: a proposito... ma perchè questa volta il Berluska non ci è andato al Family Day???

Libertà75

Mer, 03/02/2016 - 18:42

@mrblonde, c'è differenza tra democrazia liberale e liberalismo assoluto.

Libertà75

Gio, 04/02/2016 - 15:56

@dreamer, mi spiace, non sono amico di Berlusconi, gli mandi una e-mail. Scriva alla redazione di fare un articolo sul Berlusconi assente, commenteremo lì. Resto dell'idea, simile a quella di Vacca, che la sinistra sia senza valori.