Ancona: immigrato prende a cinghiate la compagna per farla abortire

Un immigrato di 25 anni, ha inferto diverse frustate alla pancia della fidanzata. La ragazza ha abortito per la violenza dei colpi

Flagellata e colpita ripetutamente in grembo fino a farle abortire. È stato arrestato ad Ancona il protagonista di questo folle e violento gesto. L'uomo è un immigrato nigeriano di 25 anni.

La violenza sulla compagna

Come riporta Il Messaggero, la vicenda si è svolta nelle prime ore dell'alba. A lanciare l'allarme sono stati i vicini che hanno allertato con una chiamata il centralino d'emergenza del 118. Insieme ai medici e ai paramedici dell'ospedale della città sono arrivati gli agenti di polizia che hanno immediatemente bloccato il compagno. L'immigrato avrebbe colpito più volte la fidanzata al ventre. Le cause del gesto sono ancora ignote, ma pare che il giovane non volesse che lei si prostituisse.

La ragazza è una nigeriana di 23 anni. Le volanti sono corse in suo aiuto dopo diverse segnalazioni dei vicini. Gli agenti, da quanto riferiscono i media locali, avrebbero trovato la donna ancora sotto choc. All'ospedale Salesi, sarebbe avvenuto l'aborto causato dalle troppe cinghiate inferte dal fidanzato. La giovane era incita da pochi mesi. Toccherà agli inquirenti fare chiarezza sul movente e sulle cause che lo hanno scatenato. Sulle sorti del'immigrato sarò il giudice a prendere una scelta.

Commenti

killkoms

Mer, 08/06/2016 - 16:31

brava gente..!