Gli assistenti sociali crollano: ecco le bugie per strappare i bimbi alle famiglie

Continuano gli interrogatori del tribunale di Reggio Emilia per gli indagati nell’inchiesta "Angeli e Demoni"

Nuovi e raccapriccianti particolari vengono a galla nell’inchiesta "Angeli e Demoni". Proseguono infatti gli interrogatori del tribunale di Reggio Emilia, facendo emergere dettagli inquietanti. Dettagli che danno forma alla "storia degli orrori".

"Io non sono mai stata in quella casa". Risponde così - davanti ai magistrati - una delle assistenti sociali dell’Unione Val D’enza indagata nell’inchiesta della Procura, quando in tribunale le viene chiesto se avesse mai veramente controllato le condizioni dell’abitazione in cui viveva una di quelle piccole vittime strappate ai propri genitori naturali. A rivelarlo sono le parole, scritte nero su bianco, in un verbale d’interrogatorio riportato in un tweet dall'account ufficiale della trasmissione Chi l’ha visto?, in onda su Rai3.

Nella relazione stilata dall’assistente sociale - come riportato dalle carte visionate da ilGiornale.it - la descrizione di una casa fatiscente e inadeguata, priva del necessario per la crescita di un bambino. Ma l’operatrice, in quella casa, non ci aveva mai messo piede. Mai. Non aveva nemmeno controllato se effettivamente i genitori - Massimo e Gilda Camparini - fossero o meno in grado di accudire la propria figlia.

Nelle carte degli assistenti sociali si legge: "La casa appare spoglia e le operatrici non hanno visualizzato giocattoli". Peccato che in quella casa nessuno ci fosse in realtà mai entrato. E così venivano redatti verbali pieni di menzogne e falsità, come hanno testimoniato le successive verifiche dei carabinieri. Infatti, "in un sopralluogo di pochi mesi successivi, i militari rilevavano nel domicilio una condizione positiva e assolutamente diversa da quella riscontrata e descritta nella relazione del servizio sociale".

Una casa come tutte le altre, quella della famiglia Camparini. Almeno per i carabinieri che hanno fatto emergere la verità dei fatti. Una casa colma di giocattoli, videogiochi di ultima generazione e, persino, con un piccolo calcio balilla. E ancora, fotografie dove era ritratto il piccolo nei suoi primi anni di vita insieme ai suoi genitori e ai nonni. Quei nonni contro i quali i servizi sociali avevano più volte puntato contro il dito.

Il copione sembra ripetersi. La strategia sembra essere sempre più chiara. Si puntava sulle condizioni presunte pessime condizioni della casa, sulla precaria salute dei bambini e, altre volte, perfino sui litigi familiari, su abusi e violenze mai commesse. Così come è accaduto a Michele che, in un’intervista esclusiva a noi rilasciata, aveva raccontato i dettagli delle false relazioni stilate dai servizi sociali con il solo obiettivo di portare via i suoi due bambini.

Un sistema pensato nei dettagli. Una strategia perversa che, per anni, ha permesso agli artefici dei fatti di lucrare sulla pelle dei bambini. Il tutto per soldi e ideologia.

Commenti

bangcube

Sab, 06/07/2019 - 12:50

In un Paese normale sarebbero già tutti all'ergastolo, compresi i magistrati che li hanno avallati.

Aristide56

Sab, 06/07/2019 - 13:44

la pena di morte sarebbe cosa buona e giusta come sempre dove c'é soldi da lucrare il PD é in prima linea

honhil

Sab, 06/07/2019 - 14:06

Ma tutto concepito e portato a termini sotto le ali protettrice della magistratura. Che mai ha fatto un sopralluogo.

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 06/07/2019 - 14:07

Si tratta di reati GRAVISSIMI,strappare un figlio/a ai propri genitori! Questi ma-ia-li devono essere condannati all'ergastolo ed ogni bene posseduto sequestrato per risarcire di tanto orrore quei poveri genitori.

fenix1655

Sab, 06/07/2019 - 14:21

Perchè anche voi del Giornale tenete un profilo basso su questo che dovrebbe essere considerato uno scandalo nazionale di proporzioni inaudite? Altro che problema umanitario e morale!!!!! C'è il rischio che tutto venga insabbiato e passato in silenzio dalla nostra magistratura ormai palesemente schierata. Anche perché sono coinvolti molti personaggi della sinistra.

stefi84

Sab, 06/07/2019 - 14:28

Per crimini del genere va applicato il massimo della pena. Ci sono di mezzo bambini e genitori ingiustamente accusati.

Luigi Farinelli

Sab, 06/07/2019 - 14:38

Non è la prima volta che la sinistra "progressista", relativista e massonica, "all'avangurdia delle conquiste sociali e dei NUOVI diritti" è colta con le mani nel sacco nel tentativo di assecondare gli sforzi dell'ingegneria sociale per "abbattere gli stereotipi di genere" (maschi e femmine decideranno che genere indossare "da grandi" senza l'influenza dei genitori, della società, delle convezioni sociali e degli scrupoli religiosi "ormai orpello medievale"). E giù spettacoli teatrali omosessualisti per bambini (ultimo il bay gay pride) e bambini trovati a scuola con vestiti scambiati per genere, smalto per le unghie per maschietti, spinti a sentirsi "inferiori" alle femmine o la spinta a masturbarsi, INVITANDO I GENITORI A "CONTRIBUIRE ATTIVAMENTE". Siamo in presenza di un genìa di depravati che ha colonizzato la cultura occidentale e scambia il progresso sociale con la svendita di ogni principio morale e se provi a ribattere, sei fascista, omofobo, antifemminista e xenofobo.

Wizzy13

Sab, 06/07/2019 - 14:55

Come nella peggiore URSS del secolo scorso. Indottrinamento coatto e si inculcano le peggiori teorie gender. E con la scusa dell'omofobia si strappano i bambini alle famiglie, aspetto di leggere qualche commento dai Kompagni. A loro dico: GIÙ LE MANI DAI BAMBINI

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 06/07/2019 - 15:13

@Luigi Farinelli 14:38....purtroppo per i prossimi 10-20-30 anni,continueranno a fare danni!

GPTalamo

Sab, 06/07/2019 - 15:25

Ecco la logica della societa' moderna: una madre puo' uccidere il proprio figlio in utero, quando non si puo' difendere, ma se gli da uno schiaffo, la legge la punisce e non la considera madre adeguata.

Ritratto di babbone

babbone

Sab, 06/07/2019 - 15:27

stiamo assistendo, anzi toccando con mano, quello che sono capaci di fare, senza che nessuno gli impedisca ciò, anzi, avvalla tutto per.....non si sà, ancora. lo scopriremo? lo diranno mai al TG.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 06/07/2019 - 15:30

Come già commentato,io stesso,in quel di Casalgrande,anni or sono,per tre mesi fui messo sotto il torchio,per analoga "denuncia",e "salvato" dal Maresciallo dei Carabinieri! ....Comunque lo si è sempre saputo,che TUTTO l'"ambaradam istituzionale",che ruota attorno all'assistenza terapeutica-psicologica-assistenziale dei bambini(psicologi,psichiatri,assistenti sociali,educatori),da DECENNI è in mano a PD & soci di merende vari,...aggiungiamo i "giudici tutelari" e la frittata è fatta!Per 10-20-30 anni,visto che il Italia non esiste lo "spoils system",che possa "attualizzare" queste posizioni,si continuerà con questo andazzo!

bruco52

Sab, 06/07/2019 - 15:34

persone inviate dal demonio, non può esservi altra spiegazione....azioni perverse, attuate da persone malvagie, che oltre ad andare in galera per molti anni andrebbero sottoposte a cure psichiatriche, per verificare da dove nascono le loro perversioni, quali condizioni di vita trascorsa hanno ispirato il perverso cammino della loro esistenza...sarà interessante sapere quale ideologia li ha guidati o se il tutto nasce dal desiderio di denaro, tanto denaro....a sinistra si sbracciano, si impietosiscono per dei presunti migranti, appoggiano i trafficanti di carne umana, per anni e anni le loro cooperative hanno fatto soldi a palate, sulla pelle dei migranti e degli Italiani e che fanno? neanche una parola sulla vicenda, ma danno fiducia a quel sindaco indagato in prima persona (vedi Zingaretti), coinvolto a pieno titolo nella vicenda...

Ritratto di navajo

navajo

Sab, 06/07/2019 - 15:42

Dove sono i logorroici Lorenzovan, Macold, Pilandi, schiacciarayban, Stamicchia, Mzee3, Legione Cristiana? Tutti i trinariciuti in altre faccende affaccendati? Siete proprio komunisti. Gente senza attributi.

gedeone@libero.it

Sab, 06/07/2019 - 15:49

Ecco, questo è uno di quei casi in cui sarebbe doveroso comminare a questi criminali la pena di morte.

Brutio63

Sab, 06/07/2019 - 16:06

Il piano dei compagnucci di merende è sempre più chiaro : Pochi figli, infatti siamo in piena grave crisi demografica, quei pochi li strappiamo alle famiglie e li facciamo crescere squilibrati mentre rubiamo soldi pubblici ( che non ci sono però mai per aiutare le famiglie povere) Intanto favoriamo arrivo di Tanti immigrati maschi in età di riproduzione Donne immigrate sempre incinta o per prostituzione E la uccisione dell’Italia per via sostituzione etnica è preparata Quanto sta venendo fuori a Reggio Emilia è gravissimo e schifoso Merita condanne durissime esemplari ma dubito arriveranno.... ci sarà il solito soccorso di toga rossa

cgf

Sab, 06/07/2019 - 16:07

se dovesse mai capitare a me di sentire la frase da oggi non vedrà... l'unica certezza che mi rimarrebbe, fosse anche l'ultima, è chi dice quella frase non avrà tante possibilità di ripeterla

cgf

Sab, 06/07/2019 - 16:08

e tutto per trovare bambini già fatti a pseudo genitori adottivi che non possono averne per ovvie caratteristiche fisiche

Papocchia

Sab, 06/07/2019 - 16:15

Comunque una macina da mulino al collo vi spetta.

Elettra1961

Sab, 06/07/2019 - 16:15

Non angeli e demoni. Solo demoni. Il silenzio tuonante dei politicamente corretti nausea.

Elettra1961

Sab, 06/07/2019 - 16:16

Non angeli e demoni. Solo demoni. Il silenzio tuonante dei politicamente corretti dà la nausea.

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Sab, 06/07/2019 - 16:23

Comunque si tratta di un "deja vu": sono abbastanza anziano per ricordarmi il caso di Serena Giubergia, strappata dalla magistratura rossa alla famiglia che l'aveva adottata all'estero, con la scusa di qualche vizio di forma, ed affidata a compagni di partito. Segnalerei ai pidioti l'insolita analogia tra i metodi dei loro giudici ed assistenti sociali e quelli usati ai tempi della dittatura argentina per fare adottare a militari i figli dei "desaparecidos"... Per i bambini di Reggio Emilia non credo che pero' il PD organizzera' un concerto di beneficienza degli Inti Illimani: accetto scommesse al riguardo.

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 06/07/2019 - 16:23

Come mai i vari Andrea Segaiolo, xgerico, ersola, omar la mucca, ricciolino.porcellino, giorgio1952, dreamer_66, Nick2, Riflessiva, AtenaAngerona, Tontonno58 e BAbbeoPerSempre ecc... Non commentano? Loro che sono sempre in prima fila, quando si tratta di Salvini o del CDX.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 06/07/2019 - 16:29

Cose squallide.

Ritratto di Adam98

Adam98

Sab, 06/07/2019 - 17:21

L'hanno fatto per i soldi, mica per ideologia,comunque sia mi dispiace molto per quei bambini e i loro genitori, chi ha sbagliato deve pagare, ma non è ideologia, è sete di soldi

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Sab, 06/07/2019 - 17:35

continua il mutismo di una certa frangia politica

ziobeppe1951

Sab, 06/07/2019 - 17:38

Adamitico....17.21...per il sinistrume è l’equazione IDEOLOGIA=SOLDI...(Forteto docet)

gianfranco9385

Sab, 06/07/2019 - 18:06

malagiustizia ordinaria

Elena1

Sab, 06/07/2019 - 18:08

E' da tempo che viene propagandato il sistema RE per le scuole della prima infanzia con un interscambio con gli svedesi, che Dio ce la mandi buona.

dante59

Sab, 06/07/2019 - 18:15

Bastardi schifosi. Non ci possono essere termini politicamente corretti per definire questi luridi personaggi che hanno orchestrato una simile porcheria a danno di bambini indifesi e rispettivi nuclei familiari. Questo è un mix letale tra cupidigia e ideologia sinistrata. Il peggio del peggio che sta mettendo alle corde questo paese.

Rixga

Sab, 06/07/2019 - 18:19

Ergastolo per queste persone che hanno rovinato la vita dei bambini e delle loro famiglie per interessi economici. Il danno che hanno creato è incommensurabile.

killkoms

Sab, 06/07/2019 - 18:30

distruggere le famiglie normali per quelle ....!

Dordolio

Sab, 06/07/2019 - 20:25

E' triste, ma senza andare a scomodare gli argentini con la loro dittatura (di cui è facile parlare) nella Germania Est si usavano gli stessi sistemi. Ed in rete se ne trova ampia documentazione. E questo accadeva a due passi da noi e in un'ottica assolutamente COMUNISTA. E' certamente sconveniente e scomodo farvi riferimento. Ora a Germania riunificata tutti fanno finta di niente e vanno d'amore e d'accordo.... Ma la stessa Merkel, oggi campionessa della liberal democrazia, era dirigente di primo piano della gioventù comunista. E di queste cose sapeva ovviamente tutto. E non ne parla affatto....

uberalles

Sab, 06/07/2019 - 23:55

Omissioni, bugie, magistrati conniventi: ecco il mondo dei komunisti, un grande partito, gente onesta, incorruttibile...Ah, ci sono da aiutare dei kompagni, allora parliamone...VERGOGNA!!!

audionova

Dom, 07/07/2019 - 03:32

se e dico se tutto questo e' vero devono marcire in galera.

Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Dom, 07/07/2019 - 08:00

Le (o gli) assistenti sociali hanno troppo potere: bisogna rivalutarne e ridimensionarne il ruolo.

silvano.donati@...

Dom, 07/07/2019 - 08:51

perchè il Giornale tiene un taglio così basso -- sembra quasi Corriere e Repubblica che ignorano la notizia -- per questo inaudito crimine ? E' un disgustoso evento da prima pagina e da seguire per diversi giorni !!