Arezzo, tunisino passeggia con 107 dosi di cocaina, arrestato

Il tunisino arrestato da una pattuglia dei vigili di quartiere di Arezzo, è risultato irregolare sul territorio italiano ed in possesso della droga

I poliziotti che stavano facendo un controllo di routine nella zona di Giotto ad Arezzo hanno capito subito che il comportamento sospetto del tunisino alla loro vista potesse nascondere qualcosa, ma quando sono riusciti a bloccarlo la sorpresa è stata grande.

Infatti, secondo quanto riporta Arezzotv.net, gli agenti della pattuglia hanno notato che l'uomo alla loro vista ha subito gettato un fazzoletto trai cespugli e si è incamminato dalla parte opposta a loro e quando è stato raggiunto per essere fermato si è dato alla fuga. Fermato in via dell'Acropoli è stato perquisito e trovato in possesso di ben 107 dosi sostanze psicotrope termosaldate già pronte per essere spacciate, compresa quella gettata nel cespuglio recuperata poi dalgi agenti.

Il tunisino era già pluripregiudicato per reati contro il patrimonio e per spaccio di stupefacenti e dall'esame di laboratorio del Gabinetto della Polizia Scientifica della Questura il test sulla droga ha dato esito positivo ai reagenti degli oppiaci e alcaloidi, trattandosi di cocaina ed eroina. Per questo motivo, essendo stato trovato in flagranza di reato, è stato tratto in arresto dagli operatori di polizia ed essendo anche in stato di irregolarità in Italia su disposizione del P.M. è stato trasferito presso la casa circondariale in attesa della convalida del GIP.

Commenti

Giorgio5819

Mar, 27/11/2018 - 20:42

Cercasi urgentemente somaro che lo metta in libertà... ( possibilmente a 50 miglia dalla costa e con gli scarponi da sci)

mariod6

Mar, 27/11/2018 - 20:49

Si accettano scommesse sui tempi di permanenza in galera. Io punterei sulle 15 ore, dal momento dell'arresto in flagranza di reato. Dipende se il magistrato ha già pranzato o meno.