Arrestate le sorelle Matharoo: hanno tentato di ricattare oltre 200 vip

Le sorelle Matharoo sono diventate famose perchè molto simili alle Kardashian. Ora, però, sono finite su tutte le copertine non per la loro bellezza, ma per le accuse che pendono sul loro conto

Sono state arrestate in Nigeria le sorelle canadesi Kiran e Jyoti Matharoo con l'accusa di aver tentato di ricattare il miliardario Femi Otedola e altri ricchi attraverso il sito NaijaGistLive.com e vari account social.

Le due sorelle non sono nuove al mondo dello spettacolo. Le sorelle Matharoo, infatti, da sempre sfidano le sorelle Kardashian a colpi di selfie. Kiran e Jyoti sono molto simili a Kim e a sua sorella. Ma questa volta non si conquistano un posto sulle riviste per la loro indiscutibile bellezza, piuttosto per quello che hanno tentato di fare.

Le sorelle Matharoo, infatti, hanno provato ad estorcere denaro a oltre 200 personaggi ricchi e famosi in Africa, per questo motivo sono finite in carcere. Nonostante sia Kiran che Jyoti continuino a negare, le accuse sul loro conto restano e loro rimangono dietro le sbarre. A gennaio ci sarà la prossima udienza che deciderà cosa fare di loro.

Prima del loro arresto, le bellissime sorelle Matharoo avevano raccolto su Instagram oltre 50 mila seguaci. Erano state paragonate alle Kardashian, a cui si ispiravano, per il loro uso dei social e per le loro vite sontuose. Nelle immagini che pubblicavano su Instagram, per esempio, le due sorelle si mostravano mentre prendevano il sole su barche di lusso o mentre sorseggiavano champagne. Per il momento, questa vita l'hanno dovuta accantonare e si sono dovute accontentare di una piccola cella.

Bahamas | Snapchat jyotimatharoo & kiranmatharoo

Una foto pubblicata da K I R A N M A T H A R O O (@kiran_matharoo) in data: