Arrestato il "re" delle televendite. Vendeva gioielli scadenti spacciandoli per affari

Il "re" delle televendite Giuseppe Maria D'Anna è stato arrestato dopo 35 anni di attività. L'uomo vendeva gioielli che effettivamente avevano un valore inferiore del 30%

Arrestato il re genovese delle televendite Giuseppe Maria D'Anna, da 35 anni venedeva in tv a prezzi gonfiati gioielli di scarso valore comprati nei paesi asiatici.

Giuseppe Maria D'Anna avviò la sua attività ben 35 anni fa. Nel corso di questi anni ha accumulato un enorme patrimionio: circa 10 milioni di euro. Le indagini dei carabinieri sono iniziate tre anni fa quando moltissimi clienti hanno denunciato di essere stati raggirati. Secondo gli inquirenti, i gioielli comprati in televisione avevano un valore inferiore del 30%.

In tutto gli indagati sono 23, tre arrestati in carcere, due ai domiciliari e un notaio di Savona sospeso dalla professione per sei mesi. In manette è finito anche il figlio del fondatore dell'impero D'Anna, il 36enne Rubens, e i due volti femminili che conducevano le televendite: Emanuela Botto, ex compagna di D'Anna Jr, e Joanna Golabek, figliastra di Giuseppe.

Il patrimonio sequestrato è di 10 milioni di euro: 8 società, 7 gioiellerie-compro oro, 34 contocorrenti, 16 immboili e 11 tra auto e moto. I reati contestati sono di associazione per delinquere finalizzata alla commissione dei reati di truffa contrattuale, frode in commercio aggravata, riciclaggio e reimpiego di denari e beni di provenienza illecita per trasferimento fraudolento di valori.

Commenti

schiacciarayban

Gio, 22/12/2016 - 17:16

Era ovvio che si trattava di patacche, sono dei polli quelli che le comprano. Ti vendevano anelli con zaffiro per 69 euro, che quindi ne valevano 10 a dir tanto!

Finalmente

Gio, 22/12/2016 - 17:43

Indagini iniziate tre anni fa... tempi rapidi direi, ma un minimo più veloci nel chiudere il caso non si poteva ? Ora non voglio dare la colpa alle forze dell'ordine, che sappiamo bene essere sotto organico in ogni reparto, ma tre anni mi sembrano davvero assurdi, quante prove di reato hanno bisogno per istruire un processo ? 100 ? 1000 ? Non ne basta una di denuncia ?

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 22/12/2016 - 18:11

---restituitegli il mal tolto-----fregare i polli dovrebbe essere legale----viva wanna marchi----hasta

giovauriem

Gio, 22/12/2016 - 18:36

certo che il mondo è pieno di fessi !

Laowai

Ven, 23/12/2016 - 04:50

Francamente leggendo l'articolo non capisco dove sia la truffa. Se ho ben capito, questo tizio acquistava a 10 e rivendeva a 13. Dove sarebbe il problema ? Un paio di scarpe Nike costano 6 dollari e vangono vendue a 150 ! Questa e' una vera truffa!!

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Ven, 23/12/2016 - 11:05

Mandiamolo in Asia a vendere titoli di stato italiano. Che poi in TV, con quello che pagano per andare in onda, i prezzi siano gonfiati è normale. Quello che non è normale sono riciclaggio e compagnia contante.

Renny60

Ven, 23/12/2016 - 12:00

Ma una volta non era stato da lui anche Gimmy Ghione di Stricia la Notizia?

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 23/12/2016 - 13:38

Certo che i polli sono veramente tenaci: ce la mettono tutta per farsi fregare,nemmeno episodi di cronaca recenti e nomi famosi li fanno desistere dal desiderio di fare l'affare.(quale?)