"Un attentato sul ponte Morandi". La tesi choc di un ingegnere

L'ingegnere Enzo Siviero sostiene che a far crollare il ponte siano state delle microcariche. "Ricordiamoci della fine di Mattei..."

Enzo Siviero, 73 anni, non è un ingegnere qualsiasi. Lo chiamano "l'uomo dei ponti" per la sua incredibile specializzazione su questo tema ("è colui che ha collaudato 'Calatrava' a Venezia; oltre ad aver scritto libri, realizzato centinaia di progetti e aver preso una laurea ad honorem in Architettura a Bari", spiega il Corriere). Un curriculum di tutto rispetto, quindi. In questi giorni, Siviero è al centro delle polemiche per aver rilasciato un'intervista al telegiornale di Reteveneta in cui sostiene che il ponte sarebbe caduto in seguito a un attentato. È a lui che Spea, la società di progettazione e manutenzione del gruppo Autostrade per l’Italia, ha affidato l'incarico di studiare le cause del crollo. Incarico che, dopo quest'intervista, sarebbe stata revocata, secondo quanto riferisce il Corriere.

Nell'intervista l'ingegnere sostiene che la dinamica del crollo del ponte sia "compatibile" con un attentato: "Il ponte Morandi è molto pulito, ha degli elementi, mancando i quali non tiene più. Se sono state messe delle microcariche di un certo tipo in pochi secondi salta. Al momento è un’ipotesi che valuto sopra al 50 percento. Ci sono dei lampi, c’è un crollo verticale, insomma ci sono molti elementi". Ma perché qualcuno dovrebber compiere un gesto simile? "Autostrade è diventato il leader mondiale delle autostrade, ci sono altri soggetti che potrebbero essere interessati a prendere in mano le situazioni, non ci dimentichiamo che fine a fatto Mattei".

Queste parole hanno creato parecchio scompiglio, ma Siviero non si tira indietro e, anzi, al Corriere rincara la dose: "Confermo tutto. Io sono una persona libera. Ripeto che c’è una fortissima probabilità, superiore al cinquanta per cento, che si tratti di attentato. E penso che nel giro di 4-5 giorni sarò in grado di supportare tale ipotesi non solo attraverso la mera sensazione, ma anche con i numeri. E se la procura mi chiederà, riferirò le mie conclusioni".

Commenti
Ritratto di Elvissso

Elvissso

Gio, 30/08/2018 - 12:57

Non è un'ipotesi da scartare.

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Gio, 30/08/2018 - 13:27

con le torri gemelle non credo ci siano più dubbi, ma qui se volevano screditare i Benetton, meglio sarebbe stato farlo alle 3 di notte, evitando possibilmente dei morti, vabbè che c'è gente che non sa cosa sia la coscienza.

Divoll

Gio, 30/08/2018 - 13:29

Certo che ci sono molte cose strane, ancora non spiegate. Per esempio, come mai entrambe le telecamere che da sempre riprendevano quel tratto di ponte non hanno ripreso proprio il momento del crollo (registrato su video, per puro caso, da un privato)? Come mai ci dicono che i video di quelle due telecamere "non esistono" o sono spariti?

Ritratto di ClaudioPRoma1

ClaudioPRoma1

Gio, 30/08/2018 - 13:30

l ho detto fin da subito, cè lo zampino di Macron: in quei giorni si parlava di abbandonare la Tav della vicina Torino, con miliardi di euro già investiti persi.

Tms

Gio, 30/08/2018 - 13:31

'ngegnè, il lampo, che viene dal basso ed è stato riportato da una testimone come un fulmine che ha colpito la base del pilone, è il cortocircuito della linea aerea della ferrovia che transitava sotto. Te lo do al 99%.

peter46

Gio, 30/08/2018 - 13:34

Certamente ingegnere Siviero che 'soggetti' interessati(ma ca...volo,i concorrenti nazionali sono tutti nello stesso 'cartello' e si sono 'divise' le concessioni e per i cinesi bisogna 'saltare' pareri italiani,europei,americani e russi financo)potrebbero essere interessati a prendere in mano la situazione,ma...siamo sicuri che come incaricato della Spea benettoniana non stia a 'menar..' per cercare di far uscire dal cas... che gli sta per cadere addosso i suoi datori di lavoro?Come può immaginare anche loro hanno bisogno di cercare di 'intorbidire le acque',tramite lei,per non pagare pegno,o no?

Ritratto di adl

adl

Gio, 30/08/2018 - 13:39

Quella dell'esplosione è una teoria che non scarterei a priori. Siamo sicuri che a Roma ci siano tutti gli autobus autoesplodenti dell'ATAC ????

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Gio, 30/08/2018 - 13:58

E' una fattispecie che, probabilmente, ha a che fare con le coperture assicurative ed i conseguenti indennizzi. Io non sono un esperto. Vedremo.

herman48

Gio, 30/08/2018 - 14:00

Aridaje cor "gomblottismo"! Queste teorie strampalate pero' sono quelle che piacciono ai media e ai socials. Vedrai che adesso qualcuno dira' che un UFO in avaria ha colpito un pilone, o che la CIA, sapendo che una spia nemica avrebbe attraversato il ponte a quell'ora fatidica, ha fatto brillare le minicariche che hanno distrutto il ponte e ucciso la spia. Colpa di Trump, naturalmente. O forse e' stato Salvini per impedire agli immigrati di usare il ponte.

tormalinaner

Gio, 30/08/2018 - 14:21

Posso testimoniare che prima del crollo ho visto un'astronave aliena sul ponte in una nuvola di animali che sembravano asini volanti poi improvvisamente un raggio verde ha colpito il ponte, questa è la vera versione dei fatti che gli Illuminati cercano di nascondere!

Jon

Gio, 30/08/2018 - 14:23

Se cosi' fosse, non sarebbe contro i Bendetton, ma contro l'Italia ed il suo governo..Ricordiamo l'Italicus, strage alla stazione di Bologna..etc..etc..

maxxena

Gio, 30/08/2018 - 14:31

gent.mo Tms, premetto che io non sono ingegnere e quindi non mi addentro nel confutare la tesi di un plurilaureato. Io non so che tipo di laurea in ingegneria abbia lei per avere verità in tasca e permettersi uno sfotto', ma se vogliamo essere precisi, i fulmini in presenza di punte , guglie , cavi metallici e tutto ciò che può mettere in atto il "potere dispersivo delle punte",( che sicuramente conoscerà), difficilmente si scaricano in basso. Con una struttura del genere e la vicinanza di estremi metallici in altezza quasi sicuramente un fulmine si sarebbe scaricato in alto.(inoltre guardando il filmato i lampi di luce sono 2 ravvicinati). Ovviamente per conoscere la vera causa, aspetto , le conclusioni di chi ne sa più di me.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Gio, 30/08/2018 - 14:31

Non facciamoci prendere dal cospirazionismo. Il ponte era vecchio, malandato per stessa ammissione del progettista (nel 1982 Morandi certificò un deterioramento inaspettato del pilone 9... quello crollato), oggetto di mille attenzioni e in vista di un intervento di consolidamento strutturale. Una delle torri rimaste in piedi aveva già avuto l'aggiunta di tiranti in acciaio ai famosi stralli in cemento armato... Tutto può essere, ma a me pare poco possibile.

maxxena

Gio, 30/08/2018 - 14:33

gent.mo Tms, io non sono ingegnere e quindi non mi addentro nel confutare la tesi di un plurilaureato. Io non so che tipo di laurea in ingegneria abbia lei per permettersi uno sfotto', ma se vogliamo essere precisi, i fulmini in presenza di punte , guglie , cavi metallici e tutto ciò che può mettere in atto il "potere dispersivo delle punte",( che sicuramente conoscerà), difficilmente si scaricano in basso. Con una struttura del genere e la vicinanza di estremi metallici in altezza quasi sicuramente un fulmine si sarebbe scaricato in alto.(inoltre guardando il filmato i lampi di luce sono 2 ravvicinati). Ovviamente per conoscere la vera causa, aspetto , le conclusioni di chi ne sa più di me.

Egli

Gio, 30/08/2018 - 14:34

Annacquatelo.

nova

Gio, 30/08/2018 - 14:44

Ho visto il videoclip 'oh mio Dio, oh mio Dio' pochi minuti dopo il crollo e notai i due bagliori come da esplosioni. Perché questo dato di fatto viene ignorato, perché il videoclip non è stato diffuso nella sua interezza in TV ?

marygio

Gio, 30/08/2018 - 15:00

ok. ma....autostrade non è eni. finirà a gambe all'aria. il tempo che i fondi usa escano senza perderci una fava.

Ritratto di Candidoecurioso

Candidoecurioso

Gio, 30/08/2018 - 15:06

Se i Benetton hanno devoluto 500 milioni agli sfollati per tenersi le autostrade vuoi che non ne possano devolvere 5 o 50 a questo "uomo libero" che li libera da tutte le loro colpe e le responsabilità in un colpo solo, riportandoli innocenti, puri e padroni di tutto con anche un mare di scuse. Meglio del perdono di un papa, dell'anno santo e del pellegrinaggio alla Mecca in un colpo solo. Eh, sì, viva il complottismo deresponsabilizzante, tanto una telefonata anonima che rivendichi le bombe si può sempre far fare e aprire un sito in Turchia o in Iraq per annunciare qualsiasi cosa costa meno di mille dollari...

gneo58

Gio, 30/08/2018 - 15:15

herman48 - SCARTARE IPOTESI CHE POSSONO SEMBRARE ASSURDE E' DA MENTI RISTRETTE - SALUTI

MPP

Gio, 30/08/2018 - 15:18

Mentre le scie chimiche intossicavano il cielo sopra Genova ed era in corso un temporale creato dalla CIA, un commando francese, aiutato con l'invisibilità dai superstiti di Atlantide, installava le cariche già sperimentate per le torri gemelle e si allontanava a bordo di un UFO sfuggito dall'area 51... Poi ci si meraviglia che Vanna Marchi venda acqua e sale...

Tms

Gio, 30/08/2018 - 15:37

gent.mo maxxena, se rilegge bene il mio commento, può notare come io non abbia scritto che è stato un fulmine, bensì abbia scritto che, a parer mio, il "lampo" sia stato causato dal cortocircuito della linea aerea della ferrovia che scorre sotto al ponte, travolta anche essa dalle macerie. Il "fulmine che ha colpito la base di un pilone" è stato riportato da una testimone oculare in un articolo di repubblica. Se guarda il video, si vede sì un bagliore provenire dal basso, ma ciò avviene quando il ponte sta già cadendo.

Mr Blonde

Gio, 30/08/2018 - 15:38

ma per piacere..., risolviamo i problemi invece di spararle, non aspettiamo di alzare sempre i polveroni fino a che la gente dimentica e lasciamo sempre tutto come prima

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 30/08/2018 - 15:43

@Divoll 13:29...certo,anche questo "mancato funzionamento"(ammesso che sia così),è il massimo per intorpidire le indagini,ed inserire "dubbi" di questo tipo.Possibile che non ci siano più?....

perilanhalimi

Gio, 30/08/2018 - 15:56

Mi meraviglio che le teorie di cospirazioni siano nate cosi` tardi ...sicuramente sara` un complotto sionista organizzato dal Mossad. Riapriamo I manicomi!!!!

SeverinoCicerchia

Gio, 30/08/2018 - 15:59

diciamo che fosse cosí, non ci credo, sarebbe stato un bersaglio facile, data la fragilitá.. infatti bastava far fuori uno strallo malandato perché il resto venisse giú come un castello di carte

Paolo17

Gio, 30/08/2018 - 15:59

I lampi ci sono stati e il ponte in effetti è crollato in verticale. Però un attentato è sempre seguito da rivendicazioni, in genere. Non è un'ipotesi da scartare.

onurb

Gio, 30/08/2018 - 16:02

Se è stato usato dell'esplosivo, molto probabilmente si troverà qualche traccia.

Giovanmario

Gio, 30/08/2018 - 16:05

Tms.. o più probabile ancora.. della linea intubata di media (o alta) tensione dell'enel..

steacanessa

Gio, 30/08/2018 - 16:08

Troppe ombrette (così definiscono i veneti i piccoli bicchieri da osteria di vino bianco).

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 30/08/2018 - 16:10

Certo, ovvio, se è stato un attentato la banda benetton e atlantia non tirano fuori un cent......cominciano già i furbi. Se era un attentato avrebbe dovuto essere eclatante per creare sgomento......

Ritratto di CONTRO68

CONTRO68

Gio, 30/08/2018 - 16:19

CERTO CERTO ATTENTATO GENIALE ....SAREBBE IL PRIMO ATTENTATO SENZA RIVENDICAZIONE !!! SO GIA' CHI E' STATO UN COMPLOTTO SOSTENUTO DALLA RUSSIA CON L'APPOGGIO DI ORGANIZZAZIONI NEO FASCISTE E SUPPORTATE DA HACKER RUSSI PER INDURRE LA POPOLAZIONE A CREDERE AL CEDIMENTO STRUTTURALE DEL PONTE MORANDI. CHE DITE E' UNA PISTA SU CUI POTRESTE SCRIVERE PARECCHIO....HAAAAA SIETE UNO SPASSO

Ritratto di CONTRO68

CONTRO68

Gio, 30/08/2018 - 16:24

FORSE SE FOSSE STATO MINATO CHE DIRE QUALCHE TRACCIA DI ESPLOSIVO E DI MATERIALE BRUCIATO SI DOVREBBE TROVARE O NO ??? MA COMUNQUE MI RIFACCIO A QUANTO DETTO PRIMA, LA COSA OLTRE A TOGLIERE RESPONSABILITA' AI BENETTON VI FAREBBE VENDERE TANTI GIORNALI COME DIRE DUE PICCIONI CON UNA FAVA. E TERZO MA NON ULTIMO DIVERTIREBBE ME PERCHE' AMO I ROMANZI A PUNTATE

maxxena

Gio, 30/08/2018 - 16:30

gent.mo Tms, in effetti ho letto male il suo commento pensando che volesse avvalorare l'idea di un fulmine, a cui non credo. le chiedo scusa. buona giornata

Tms

Gio, 30/08/2018 - 16:32

@Giovanmario, si certamente può anche essere.

Ritratto di Muk

Muk

Gio, 30/08/2018 - 16:34

Oh finalmente se ne parla!

tonixx

Gio, 30/08/2018 - 16:46

Finalmente uno che dice la verita'.

Tergestinus.

Gio, 30/08/2018 - 16:49

Non dimentichiamoci che nel tesoro della Cattedrale di Genova è custodito il cosiddetto "sacro catino", che secondo alcuni sarebbe il Graal autentico. Quindi secondo me in questa storia del ponte c'entrano pure i Cavalieri Templari.

Ritratto di CONTRO68

CONTRO68

Gio, 30/08/2018 - 17:04

SI POTREBBE CHIUDERE L'INDAGINE ACCUSANDO IL DESTINO CINICO E BARBARO...DATE RESPONSABILITA' A CHIUNQUE MENO A QUELLI CHE SI STANNO ARRICCHENDO A NOSTRE SPESE CIOE' I BENETTON

Blueray

Gio, 30/08/2018 - 17:06

L'ipotesi non è verosimile per 3 ragioni:1) Il posizionamento di cariche esplosive specie sulla sommità della torre reggistralli è operazione complicatissima. 2) Chi se ne fosse occupato sarebbe stato immortalato dalle telecamere anche di vetture in transito 3) Le tracce dell'esplosivo e la frantumazione del calcestruzzo restano inequivocabilmente sui reperti dopo l'evento e foto e analisi chimiche possono dimostrarlo o escluderlo con sicurezza al 100%.

cir

Gio, 30/08/2018 - 17:16

possibile che nessuno fra gli " ingenieri " noti che gli stralli risultano ridicoli se proporzionati alla parte da sostenere ? possibile che nessuno accusi quel manovale che l' ha progettato il quale ha annegato il ferro dello strallo nel cemento ,e avendoli vincolati assieme solidamente sia in cima che in fondo si comportano diversamente sotto allungamento per effetto della temperatura ? il ferro si allunga molto piu' del cemento e lascia a questo l' onere di sorreggere la campata che il ferro allungandosi non trattiene piu' - vedete le tabelle delle dilatazioni del ferro e del cemento , su 90 mt, bastano pochi cm di differenza per spaccare il cemento...

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Gio, 30/08/2018 - 17:17

Ponendosi la domanda "cui prodest", ovviamente una tale ipotesi avvantaggerebbe i Benetton. Bisogna quindi inserire questa trovata tra le numerose "Fiabe della Sinistra Italiana", come la "Battaglia nei Cieli di Ustica", la "Matrice Neofascista della Strage di Bologna", "Fausto e Iaio Combattenti contro la Droga", e lo "Stupro di Franca Rame ad Opera dei Carabinieri".

Giacinto49

Gio, 30/08/2018 - 17:19

Per escludere qulsiasi ipotesi di attentato chiunque sarà incaricato delle perizie dovrà dare spiegazioni sulla natura dei due lampi ben visibili nei filmati.

maricap

Gio, 30/08/2018 - 18:06

@Tms Gio, 30/08/2018 - 15:37 La sua ipotesi non è affatto campata in aria, in quanto la linea elettrica che alimenta i motori dei locomotori delle ferrovie è 3600 Volt a corrente continua, che scaricandosi a terra senza interposizione di resistenza elettrica ( Motori) provoca scintille e bagliori. prima di far scattare l'interruttore di cortocircuito della sottostazione elettrica interessata a quel tratto di linea.

Ritratto di r.peddis

r.peddis

Gio, 30/08/2018 - 18:13

secondo me l'Alzheimer inizia a galoppare

fabioerre64

Gio, 30/08/2018 - 18:14

Le torri gemelle le hanno tirate giù gli americani che avevano anche amazzato Kennedy, nell'Area 52 ci sono due cadaveri di alieni, Hitler non è morto nel bunker a Berlino ma in Argentina, Gim Morrison, Elvis Presley e Bin Laden sono ancora vivi, il ponte Morandi lo hanno tirato giù con le microcariche e la marmotta confeziona la cioccolata...

montenotte

Gio, 30/08/2018 - 18:39

Come ho già detto in un'altro commento, quei lampi che si vedono dopo il crollo del ponte sono dovuti, quasi certamente, al tranciamento dei cavi elettrici della ferrovia sottostante. Forse l'ipotesi di un attentato è un depistaggio: in Italia siamo abituati quando succedono queste stragi.

ciruzzu

Gio, 30/08/2018 - 18:41

San Tommaso d' Aquino diceva:L' idiota considera falso tutto quello che non è in grado di comprendere"

astarte

Gio, 30/08/2018 - 18:47

Non entro nel merito, perché non capisco niente di ingegneria, però capisco un po' di italiano: e allora, cari commentatori compulsivi, se l'articolo dice che l'azienda incaricata da Autostrade ha licenziato il professore dopo questa intervista, cosa diavolo replicate che sta a libro paga dai Benetton? la contraddizione la vedete, o non vi arrendete neanche davanti all'evidenza, pur di dare la colpa a chi vi sta sull'anima?

Ritratto di bergat

bergat

Gio, 30/08/2018 - 18:56

Certo potrebbe essere un attentato di stampo islamista.

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Gio, 30/08/2018 - 18:59

Sono certo che la commissione d'inchiesta prenderà in esame ogni possibile causa del crollo del ponte tra cui quella dell'attentato. In caso di esplosione non vi è peraltro alcuna difficoltà ad individuare potenza e tipo dell'esplosivo impiegato. Basta attendere senza fare del complottismo a buon mercato.

Tranvato

Gio, 30/08/2018 - 19:00

Se torniamo alle "Stragi di Stato" è finita!

FrancC

Gio, 30/08/2018 - 19:39

HO GROSSE Perplessità sulla cosa ma contemporaneamente mi sono sempre chiesto come mai in questo particolare periodo storico dove se cade un meteorite tutti pensano ad un'attentato "stranamente" in questo caso non è volata una mosca, non c'è stato un solo giornalista che abbia lontanamente ipotizzato questa possibilità; perché ?

Martinico

Gio, 30/08/2018 - 20:06

la verità la sapremo quando saremo nell'altra dimensione.

Ritratto di giuliano lodola

giuliano lodola

Gio, 30/08/2018 - 20:39

mi sono chiesto più volte perchè tra tante ristrutturazione nessuno ha costruito un pilastro su cui far appoggiare il ponte proprio nel mezzo di dove è crollato, sotto non c'è nulla e farlo sarebbe stato molto semplice, un pilastro in quel punto forse non era elegante ma il ponte non sarebbe mai crollato neppure se qualche tirante cedeva. Il lampo un attimo prima del crollo dava l'idea di un attentato, si è visto bene dai filmati ma c'era il temporale e poteva essere un fulmine e perchè no che magari ha colpito un punto nevralgico, MA IL PILASTRO ERA TROPPO SCOMODO?

maxxx666

Gio, 30/08/2018 - 20:43

Sono stati gli UFO. I lampi erano raggi laser. Anzi No. Il ponte è crollato perchè faceva cagare già quando lo hanno inaugurato, aveva più di 50 anni ed è stato costruito con la sabbia.

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Gio, 30/08/2018 - 21:33

Povero Siviero, ha parlato troppo presto. La scusa era buona per scagionare i Benetton...tipo: Monti ci ha salvato dalla Troika, MPS non era il bancomat dei massoni...

sbrigati

Gio, 30/08/2018 - 22:17

HA STATO SALVINI.

Ritratto di dlux

dlux

Gio, 30/08/2018 - 22:43

Attentato? Questa l'hanno tirata fuori i Benetton per interposta persona...perché non le scie chimiche?

rudyger

Ven, 31/08/2018 - 08:19

adl. perchè non ci spiegano che a Roma non vanno più a fuoco gli autobus ? perchè non ci spiegano perchè improvvisamente il senatore a vita arch. Piamo (fatto dal buon Napolitano) "dona", non mette a disposizione ma "dona" (ma chi è un dio ?) un suo progetto per il ponte di Genova ? Non è che i compagni comunisti vogliono inserirsi nelle gare di subappalto visto che un loro compagno ha donato il Piano ? Ormai il dubbio ci è stato inserito nei nostri cervelli.

LUCATRAMIL

Ven, 31/08/2018 - 11:02

L'ipotesi va valutata. Dal video del privato "oddio", si vede cadere il pilone DOPO CHE ERA GIA' CADUTA LA PARTE SOSPESA tra i due piloni, sopra la ferrovia dalla quale, come osserva TMS, si sviluppano i lampi molto probabilmente dovuti allo strappo dei cavi di alimentazione elettrica.

Ritratto di Flex

Flex

Ven, 31/08/2018 - 11:43

Fin da subito avevo espresso il timore che avrebbero cercato di sollevare nebbia e polveroni di ogni genere pur di coprire responsabilità e giungere a qualche forma di prescrizione. Tutto secondo copione, fra trentanni saremo ancora qui a chiederci di chi sarà stata la colpa.

Ritratto di Giorgio Prinzi

Giorgio Prinzi

Ven, 31/08/2018 - 12:54

In sede di indagine tecnica nessuna ipotesi può venire a priori scartata, anche se emotivamente può apparire delirante. Oggettivamente sarebbero bastate piccole cariche di TNT equivalente a compromettere la funzionalità dello strallo, ma pur essendo un ingegnere in possesso dei rudimenti di demolizioni che mi consentirebbero di dimensionare l'ipotetica carica, non sono in grado di esprimermi in nessun senso non conoscendo, come invece presumo l'ingegner Siviero, gli esecutivi di progetto. Ma già la punto teorico non basta. Quando, dove e come la carica potrebbe essere stata allocata, con quale innesco e in che modo sarebbe stata fatta detonare. Infine, quali reperti del ponte crollato recherebbero i segni di un tranciamento con esplosivi. La verità è scritta sul testimone, sui reperti dello strallo collassato.