Gli auguri ai papà dell'Esercito: "Ai più grandi eroi dei nostri figli"

Con un video postato su Twitter l'Esercito italiano celebra i soldati papà: "Stretti in un abbraccio che dura per sempre, anche quando il papà sarà lontano in missione"

"Gli eroi più grandi dei nostri figli". L'Esercito Italiano celebra tutti i "suoi" papà: quelli che ci proteggono quotidianamente, quelli che vegliano su di noi e sui nostri figli, ma anche quelli che combattono all'estero, in posti lontani, e che i propri piccoli li possono vedere poco. Lo fa con un video toccante che, questa mattina, è stato postato su Twitter (guarda qui). "Stretti in un abbraccio che dura per sempre, anche quando il papà sarà lontano in missione - si legge nel post - auguri a tutti i papà, gli eroi più grandi dei nostri figli".

C'è chi il figlio lo rivede dopo lunghi mesi di missione. E chi i propri piccoli può accompagnarli ogni mattina a scuola, tenendoli per mano fino al cancello d'ingresso delle elementari. Le sequenze del video pubblicato oggi dall'Esercito Italiano immortalano brevi istanti della vita di tutti i giorni. Raccontano molto bene la normalità di quelle famiglie che hanno al proprio interno un militare. È in questi momenti di "semplice" quotidianità che emerge tutto l'amore per i propri figli. Anche quando il papà è lontano, in missione, a difendere il nostro Paese o a tutelare la libertà di persone oppresse. A migliaia di chilometri di distanza questi eroi (troppo spesso dati per scontati o, ancor peggio, insultati da certe frange estremiste vicine alla sinistra) riescono sempre ad essere vicini ai propri piccoli. Quando non sono in servizio, eccoli attaccati al cellulare o al tablet per fare una video chiamata ai propri cari, per sorridere alle mogli (o ai mariti) e per mandare un bacio ai propri figli.

Oggi, 19 marzo, è la festa del papà. E l'Esercito Italiano non ne ha voluto dimenticare nemmeno uno. Perché l'amore tra un figlio e un padre è quanto di più bello possa esserci: che si vesta un'uniforme oppure no. E le immagini di questo video lo esplicitano in modo chiarissimo ricordando a tutti quanto grande possa essere l'ammirazione di un figlio verso il proprio papà e l'affetto di un genitore nei confronti dei propri bambini.

Commenti

yulbrynner

Lun, 19/03/2018 - 11:30

non sarebbe ora di farli tornare??? soldi mal spesi, utilizzarli x aumentare le paghe e i mezzi no?

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Lun, 19/03/2018 - 12:52

Retorica sullo spreco dei soldi pubblici. Eroi de che? Forse dello stipendio? Non sarebbe meglio farli girare per le strade di Napoli o Palermo, magari di notte, o nelle stazioni delle grandi città, invece di nasconderli nelle caserme italiane o estere?

Ritratto di Clastidium

Clastidium

Lun, 19/03/2018 - 12:57

uff, sempre la solita retorica. perché essere infermiere e padre non è meritevole di altrettanta dignità? e fare altri lavori ed essere padre, o madre? smettiamola con questa retorica finto militarista, oggi, già da tanti anni, il militare è un lavoro come qualsiasi altro, anzi anche più sicuro di chi lavora nei cantieri o nelle acciaierie o in miniera. quindi fatela finita con queste menate

leocorno

Lun, 19/03/2018 - 13:49

Di eroe non ce n'è neppure uno. Solo degni di essere festeggiati come padri e null'altro. Chi come loro sceglie di fare quel mestiere si espone ed espone i suoi famigliari al rischio di non poter più tornare ad abbracciarli. Per noi che li paghiamo ( e che siamo stufi di farlo ) rimane la convinzione che quei soldi ( e sono davvero tanti ) sarebbe meglio spenderli per aiutare chi onestamente affronta la vita lottando quotidianamente per arrivare alla fine del mese. Sarebbe più gratificante per noi cittadini sapere di poter dare una mano a chi ha veramente bisogno e non a chi rischia la pelle per scelta e soprattutto per garantirsi il benessere una volta terminata l'avventura.

massmil

Lun, 19/03/2018 - 15:15

yulbrynner lo sai almeno che per dieci che spendiamo ne entrano 50? o parli come la stragrande maggioranza degli italiani per allenare le corde vocali e sparare cxxxxxe senza conoscere realmente le condizioni, le commissioni ecc ecc

mifra77

Lun, 19/03/2018 - 15:46

In quattro commenti, una sola cosa sensata: "i militari per strada a dare sicurezza a chi vuole essere libero di vivere le città senza essere aggredito, violentato, stuprato e spesso privato della vita. Le affermazioni di "soldi sprecati", sarebbero accettabili se non venissero da gente che sostiene economicamente i centri sociali che sono pieni di fautori di guerriglia urbana, che sono il vero esercito della delinquenza conclamata. Auguri a tutti i papà degni di questo nome ed insieme a tutti ci mettiamo i militari papà che spesso diventano di fatto nuovi papà anche per tutti quei bambini ai quali salvano la vita in scenari di guerra.

PaolodC

Lun, 19/03/2018 - 16:51

Auguri a tutti i papà!