Controllore Atac aggredito con una testata, caccia all'uomo a Ostia

Nel tardo pomeriggio di domenica un quarantenne italiano ha aggredito un controllore dell'Atac colpendolo con una testata al volto dopo avergli chiesto un'informazione

Ancora un episodio di violenza ad Ostia. La vittima, stavolta, è un dipendente dell’Atac, l’azienda dei trasporti capitolina, che nel pomeriggio di ieri è stato colpito con una testata da un quarantenne di cui non si conosce ancora l’identità.

Secondo Il Messaggero, che per primo ha riportato la notizia, l’aggressione è avvenuta intorno alle 17 alla fermata Lido Centro. L’uomo, “un italiano basso e di corporatura esile”, come lo descrive su Facebook la sindacalista Micaela Quintavalle, mentre aspettava un autobus della linea 014 in direzione Ostia Nuova, si è avvicinato ad un controllore per chiedere a che ora partisse la vettura.

L’impiegato del servizio ispettivo, entrando nel gabbiotto, ha detto al passeggero che avrebbe subito verificato gli orari di partenza. Ma una volta uscito, per tutta risposta, ha ricevuto una testata in pieno volto. Il dipendente dell’Atac, 45 anni, è caduto a terra. Ma, non contento, il suo aggressore si è scagliato anche contro un collega dell’uomo, accorso per aiutarlo, cercando di colpirlo con un pugno, che però lo ha soltanto sfiorato.

Il controllore è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Grassi di Ostia dove, secondo Roma Today, è stato ricoverato con una prognosi di venti giorni. L’assalitore è ora ricercato dagli agenti del commissariato del Lido, che indagano sulla vicenda. Stando a quanto ha scritto sui social network la leader del sindacato Cambia-Menti M410 già esisterebbe una foto dell’uomo, che sarebbe stata inoltrata alle forze dell’ordine. “Mi chiedo, e vi chiedo, ma possiamo andare avanti così? I nostri genitori, le nostre mogli, i nostri figli, possono avere paura che un loro caro non torni incolume a casa dal servizio?”, ha commentato su Facebook Micaela Quintavalle.

Solidarietà al dipendente aggredito è stata espressa dall'assessore alla Città in Movimento, Linda Meleo. "Gli agenti stanno visionando i filmati e mi auguro risalgano presto al colpevole", ha scritto l'assessore capitolino su Twitter, definendo il gesto "un atto vile da condannare con forza".

Commenti

VittorioMar

Lun, 18/12/2017 - 12:26

..CERTAMENTE E'UNO DI CASAPOUND O UN NAZISKIN O UN LEGHISTA ...NON E' UNO DEI CENTRI SOCIALI O UN ANARCHICO !!...SICURAMENTE ..!!

Ritratto di navigatore

navigatore

Lun, 18/12/2017 - 13:34

sicuramente un FAZISTA che voleva il rispetto degli orari dei bus .ahahhahaahhahahaha

maurizio50

Lun, 18/12/2017 - 14:12

Caccia all'uomo??? Forse perchè identificato come italiano. Fosse stato marocchino , nessuno avrebbe avuto nulla da eccepire!!!!!

Reip

Lun, 18/12/2017 - 15:23

Oramai a Ostia vanno di moda le testate in faccia!

gneo58

Lun, 18/12/2017 - 15:53

SOLUZIONE - CONTROLLORI ALTI 2 METRI ALMENO 130 KG DI PESO PROPENSI AD ESERCITARSI NELLE ORE LIBERE IN ARTI MARZIALI, PUGILATO, LOTTA GRECO ROMANA ECC ECC.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 18/12/2017 - 17:32

@gneo58.....condivido,scrissi qualcosa di simile tempo fa a proposito dell'ennesima aggressione ad un controllore sul treno. Il guaio è che questi invece li immagino piccoli,anzianotti e...con la pancetta. Partita persa dunque.

gneo58

Lun, 18/12/2017 - 17:48

MBFERMO - la realta' e' quella, ma si e' sempre in tempo a cambiarla, volendo......