Autovelox, multe contestabili se non c'è il doppio cartello

Il Tribunale di Trento ha annullato la sanzione contestata da un automobilista in quanto la presenza del dispositivo non era segnalata su entrambi i lati della carreggiata

Avete preso una multa per eccesso di velocità per colpa dell’Autovelox o del Telelaser? Forse, avete un po' di speranza di scamparla ed evitare il pagamento della sanzione. Se siete stati pizzicati in fase di sorpasso e l’apparecchio rilevatore risultava segnalato solo dal lato destro della strada, potete pensare di inoltrare ricorso con la reale speranza di vedervi cancellata la contravvenzione.

È questo quanto è successo a un automobilista, beccato 80 km/h oltre i limiti di velocità sulla statale del Brennero, mentre sorpassava un altro veicolo. Il Tribunale di Trento ha annullato la sanzione contestata, in quanto la presenza del dispositivo non era segnalata su entrambi i lati della carreggiata.

Nella sentenza 856/15, come commentato dal sito di consulenze giuridiche "La legge per tutti", si spiega che i cartelli devono essere visibili anche a chi sta effettuando un sorpasso e, quindi, in talune situazioni devono essere ripetuti dal lato sinistro della strada.

Naturalmente, questo principio vale oltre che per le autostrade anche per le tratte extraurbane, laddove sia consentito sorpassare. La sentenza trova il suo fondamento nell’articolo 142 del Codice della Strada. Il comma 6 bis prevede, infatti, che i controlli di velocità siano segnalati e ben visibili, ma se il cartello è solo a destra e si sta sorpassando potrebbe essere oscurato dall’altro veicolo, vanificando lo scopo della norma.

Commenti
Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 23/09/2015 - 22:34

Sarà il Pontalti????lol lol Buenas noches dal Nicaragua FELIZ

Ritratto di Civis

Civis

Mer, 23/09/2015 - 22:53

L'automobilista deve dare prima il consenso alla rilevazione della velocità. Come gli immigrati irregolari possono o no dare il consenso alla rilevazione delle impronte digitali. Anzitutto la libertà ad ognuno di fare quello che vuole e solo dopo viene l'interesse di tutti a vivere in un Paese in cui si rispettino regole serie.

steacanessa

Gio, 24/09/2015 - 10:12

Che pagliacciata. Intanto sulle strade si muore per eccesso di velocità.

giovauriem

Gio, 24/09/2015 - 10:20

ormai siamo allo spionaggio alla parmigiana , ci individuano , controllano , multano e fotografano ovunque siamo , ztl , tangenziali , autostrade , strade statali ,comunali e provinciali , allo scopo ,solo , di rubarci soldi per alimentare i loro sprechi , per che non ci mettiamo a fotografare sindaci ,assessori , consiglieri , e politici di ogni ordine e grado , inviando le foto ai giornali .

Kupo

Gio, 24/09/2015 - 11:00

Si e come si fa, a posteriori, a dimostrare che mancava il secondo cartello?