Avellino, blitz contro la camorra: arrestati 23 esponenti del clan Partenio

Le misure di custodia cautelare sono state eseguite contro persone accusate di associazione a delinquere di stampo mafioso, usura, estorsione, detenzione di armi e altri reati

Sono 250 i carabinieri del comando provinciale di Avellino che all’alba, su disposizione della Direzione distrettuale antimafia, hanno effettuato un blitz nella città irpina contro il clan della camorra Partenio. 23 le persone tratte in arresto accusate di associazione a delinquere di stampo mafioso, usura, estorsione, detenzione di armi e altri reati.

Nel corso della giornata i militari forniranno, attraverso una conferenza stampa, atri dettagli dell’operazione denominata “Partenio 2.0”, effettuata contro il gruppo criminale egemone sul territorio della provincia di Avellino. Solo un mese fa, invece, tra Marano e Giugliano in Campania, nel Napoletano, le forze dell’ordine avevano arrestato, per estorsione, altri malviventi appartenenti al clan dei Polverino-Orlando-Nuvoletta.

I criminali erano soliti chiedere il pizzo ad una nota farmacia di Giugliano in Campania, Le sette persone fermate dai carabinieri avrebbero estorto 72mila euro, suddivisi in tre pagamenti tra il 2015 e il 2019, ai titolari, padre e figlio, del presidio sanitario.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?