Partorisce in casa. Poi lascia il neonato sul balcone

Madre e figlio sono stati trasportati all'ospedale Rummo di Benevento, dove si trovano attualmente ricoverati: la donna sta bene; il piccolo è in osservazione in terapia intensiva

Nessuno era a conoscenza della sua gravidanza, neppure i parenti più stretti. Una donna di 30 anni di Cervinara, in provincia di Avellino, ha tenuto nascosto a tutti la notizia che era incinta, fino al parto, avvenuto in casa in condizioni precarie. La giovane, da sola, ospite di alcuni familiari, ha adagiato il neonato, avvolto in un asciugamano, su un balcone.

Quando i medici del 118 sono giunti sul posto, avvisati dalla donna, che probabilmente si era resa conto del gesto sconsiderato che aveva compiuto, l’hanno trovata nel bagno priva di sensi. Il bambino, invece, era in ipotermia. Poteva davvero diventare una tragedia l’episodio di Cervinara, ma fortunatamente i soccorsi sono arrivati velocemente.

Madre e figlio sono stati trasportati all'ospedale Rummo di Benevento, dove si trovano attualmente ricoverati: la donna sta bene; il piccolo è in osservazione nel reparto di Terapia intensiva neonatale. Un parto in casa, una vicenda dai contorni poco chiari sulla quale indagano le squadre mobili di Benevento, Avellino e il commissariato di Cervinara, per ricostruire l'esatta dinamica dei fatti.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?