Avellino, il prefetto: "Stop alle sospensioni delle patenti per chi è positivo all'alcoltest"

Si scatena la protesta di agenti, associazioni e operatori della sicurezza stradale

Ad Avellino il prefetto ha inviato a tutte le forze di polizia della provincia una nuova disposizione che prevede di "non ritirare la patente di guida in caso di violazione dell’art. 186 comma 2 lett.’B’, (con tasso alcolemico compreso tra 0,81 g.l. e 1,5 g.l.),
ma di inviare soltanto un rapporto". La curiosa disposizione è stata inviata il 20 luglio scorso e sottolinea ancora che "la giurisprudenza di questa provincia, che anche in sede di appello annulla ordinanze di sospensione della patente di guida adottate per violazione dell’art 186 del codice della strada (circolazione in stato di ebrezza alcolica), impone di diramare nuove disposizioni operative per evitare l’oggettiva controversa scrittura della norma comporti pesanti ricadute sulla P.a".

In parole più semplici, quando le forze di polizia nella provincia di Avellino ritirano o sospendono la patente di guida perché trovati a guidare in stato di ebrezza alcolica, i giudici annullano tale ritiro o sospensione e riconsegnano il documento. Da qui il gesto del prefetto che ha suscitato non poche polemiche. Il ritiro della patente non scatterà dunque per chi venisse sorpreso alla guida con un tasso alcolemico compreso tra 0,81 g.l. e 1,5 g.l.. Le forze dell’ordine saranno tenute a inviare solo una segnalazione alla prefettura.

Commenti

antoniogiosue

Dom, 26/07/2015 - 00:22

QUESTO PAESE STA ANDANDO ALLA DERIVA LE ISTITUZIONI FANNO ACQUA DA TUTTE LE PARTI BISOGNA RIMUOVERE LE PERSONE IRRESPONSABILI DA POSTI DI RESPONSABILITA ORAMAI ABBIAMO TOCCATO IL FONDO !!!!! SIAMO STANCHI DI INCAPACI CHE AMMINISTRANO IL PAESE CON IL FONDO SCHIENA AL POSTO DEL CERVELLO !!!DEVONO LEVARSI DI TORNO FANNO SOLO DANNI !!!!!!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 26/07/2015 - 00:26

Sarà un prefetto asservito all'ideologia della sinistra che a forza di sociologismi aberranti sta riducendo il paese A UNA GABBIA DI MATTI SENZA PIÙ LEGGI NÉ UOMINI CHE LE FACCIANO RISPETTARE.

Arexsford

Dom, 26/07/2015 - 00:43

Ma questo cosa si fuma ? mi sembra di sognare,e a questo elemento gli diamo anche uno stipendio ? BASTONATE........

magnum357

Dom, 26/07/2015 - 01:12

Siamo ormai all' anarchia sinistroide !!!!!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 26/07/2015 - 02:02

Autentici tafazzi. Basterebbe fare pagare una sonora ammenda con il ritiro temporaneo della patente fino a pagamento avvenuto e se recidivo raddoppiare la stessa ammennda sempreché il soggetto non abbia causato incidenti sotto gli effetti dell'alcool o droghe. Se causa incidenti oltre l'ammenda confisca del veicolo, vendita a rottamatore, e sospensione della patente fino a tre anni dopo aver superato esami tossicologici e visita medica per la abilitazione patente. Qualora causasse morti o lesioni permanenti ritiro definitivo della patente. Cosa ci vuole a fare le cose con serietà invece di "procacciare pannicelli caldi" alla risoluzione del problema e turlupinare le vittime incolpevoli?

maurizio50

Dom, 26/07/2015 - 07:11

Signori Giudici, nonchè Ministro dell'Interno! Niente da dire sul comportamento di costui??

lento

Dom, 26/07/2015 - 07:26

Bravo prefetto ! Si dovrebbe fare anche con gli assassini stradali,visto che vengono scarcerati subito !!Una bella lezione ai giudici ci voleva proprio !!

umberto nordio

Dom, 26/07/2015 - 07:31

Sospendere anche questo,no?Forse perchè era sbronzo anche lui?

FRANZJOSEFF

Dom, 26/07/2015 - 07:32

QUESTA NOTIZIA NON E' ALTRA CHE CONFERMA DI QUANTO SOSTENGO DA MOLTI ANNI. LE PREFETTURE ANDREBBERO SCIOLTE E GLI IMPIEGATI MANDATI A CASA. NON E' ALTRO CHE UNA E VERA "CAPORETTO" DI QUESTA SPECIE DI MINISTERO CON A CAPO ALF ANO. DEL RESTO NON E' CHE CONFERMA DELLA SITUAZIONE DELL'INVASIONE DEI CLANDESTINI. SE SI ARRIVA AL PUNTO CHE UN SEMPLICE IMPIEGATO DELLO STATO, ANCHE IL prefetto, E' IMPIEGATO INTERPRETA LE NORME GIURIDICHE LEGGI E ARTICOLI SECONDO LE PROPRIE CONVINZIONI PERSONALI O POLITICHE, L'ITALIA ORMAI E' ALLA FINE. OGNUNO AGISCE SENZA REGOLE E NORMATIVE DIRIGENZIALI O GOVERNATIVE. L'ITALIA HA INTRAPRESO LA STRADA DELL'ANARCHIA CON CONSEGUENTE SITUAZIONE SOCIALE E INTEGRITA' DI QUESTA STESSA NAZIONE ORMAI ALLA FINE. VA IMMEDIATAMENTE RIMOSSO. MA PERCHE' HA TANTO ASTIO CONTRO QUESTSO ARTICOLO DEL CDS?

Ritratto di Situation

Situation

Dom, 26/07/2015 - 07:46

....secondo me qui il buon Mario Valenza ha preso un abbaglio colossale. Va beh che siamo in Campania Saudita: un Prefetto (braccio armato del potere Romano) semplicemente non può stravolgere una "legge" e ribadisco legge e non regolamento o consuetudine o quant'altro. Non sono cose da "Il Giornale" (o si?)

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 26/07/2015 - 08:07

In America li sbattono in galera....il ritiro patente è solo un piccolo dettaglio.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Dom, 26/07/2015 - 08:16

Forse il prefetto ama alzare il gomito di tanto in tanto.

leserin

Dom, 26/07/2015 - 08:35

Il vero dramma dell'Italia ė lo scollamento istituzionale: giudici che disfano quello che ha fatto la polizia applicando il Codice della Strada, Prefetti che addirittura invitano la polizia a non applicare il codice della strada e via di questo passo. Così l'illegalità diventa la norma.

VittorioMar

Dom, 26/07/2015 - 09:04

..il caldo continua a fare brutti scherzi,mandano in tilt i neuroni!!

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Dom, 26/07/2015 - 09:08

Ma l'Italia è uno stato unico composta da varie regioni che fanno capo ad un organo centrale, dove le leggi sono uniche per tutto il territorio nazionale o una accozzaglia di contadi?

cgf

Dom, 26/07/2015 - 09:41

Che coincidenza, Avellino è la provincia di Vincenzo De Luca.

Ritratto di manasse

manasse

Dom, 26/07/2015 - 09:45

ma avete letto bene l'articolo?il prefetto ha agito così perché le patenti ritirate per quel tipo d'infrazione venivano subito restituite dal magistrato per questo HA FATTO BENE A DARE TALE ORDINE così ha messo in evidenza chi è che se ne frega della legge (la magistratura) e evita così un lavoro inutile agli agenti,per la macchina tengo a precisare che beve solo BENZINA e che quindi NON E RESPONSABILE DI CIò CHE FA IL CONDUCENTE e il sequestro è un esproprio ai famigliari che hanno il diritto alla proprietà