Avevano organizzato un "Policlinic party" e sono finiti in ospedale in coma etilico

Centinaia le bottiglie di alcol consumate in una discoteca di Messina, doveva essere una festa senza limiti, poi è intervenuta la polizia che ha interrotto tutto, molti i giovani ricoverati in ospedale in coma etilico

Notte brava quella appena trascorsa a Messina per un gruppo di giovani che avevano organizzato una serata a base di alcol all’interno di una discoteca. “Policlinic party” il nome che i ragazzi avevano dato all’evento e che doveva concretizzarsi in un fiume di bevande alcoliche, musica e divertimento senza freni.

Purtroppo per loro il locale era già tenuto sott’occhio da parte degli investigatori per via di passate vicende dello stesso genere finite non proprio bene e per una serie di denunce su fatti che raccontavano situazioni poco piacevoli.

Il party è stato così sospeso dall’intervento della polizia di Stato e della polizia municipale. Gli agenti hanno dato lo stop alla musica e alla festa che poteva degenerare in tragedia per qualche giovane. Diversi ragazzi sono stati infatti portati in ospedale in coma etilico per l’eccessivo consumo di alcol. Altri giovani erano semplicemente storditi ma comunque in condizioni non ottimali.

La discoteca era a soqquadro con bottiglie in ogni angolo, alcol per terra e tanta sporcizia. Il locale nelle prossime ore sarà sottoposto a dei provvedimenti amministrativi per una serie di violazioni come la vendita di alcol a minorenni.