Avezzano, tre marocchini stuprano 16enne: "Se parli, ti faremo del male"

Orrore ad Avezzano, in Abruzzo. La violenza in un vicolo nascosto. Uno la violentava, gli altri due facevano da palo

Orrore ad Avezzano, in Abruzzo. Una ragazzina di 16 anni è stata stuprata da tre marocchini, tutti regolari e maggiorenni. La violenza, secondo quanto riporta Il Tempo, sarebbe avvenuta lo scorso dicembre ma solo adesso è stata resa nota per via del riserbo tenuto dagli inquirenti sulle indagini.

Per il momento ci sono due indagati A.C., 26 anni e A.M., 24 anni. Ci sarebbe anche un terzo indagato ma si è reso irreperibile. Secondo le prime ricostruzioni, i marocchini frequentavano la ragazza da qualche mese. Poi, una sera, l'aggressione in un vicolo isolato. Uno dei tre avrebbe costretto al rapporto sessuale la minore, gli altri due avrebbero fatto da "palo" per controllare che no arrivasse nessuno.

"Il gruppo costringeva la minore a seguirli in un vicolo con una scusa e A.C. la spogliava e la costringeva ad un rapporto sessuale", si legge nella richiesta al giudice per le indagini preliminari. Poi anche la minaccia: "Non dire nulla, altrimenti ti faremo del male".

Sempre secondo gli inquirenti, come racconta Il Tempo, sembra che la violenza sessuale fosse stata pianificata nei minimi dettagli. La versione dei fatti dei marocchini invece è diversa. I due hanno affermato che uno di loro aveva già avuto più volte rapporti sessuali con la ragazzina e che si continuavano a vedere.

Commenti

Triatec

Ven, 07/09/2018 - 10:35

Il papa lo sa? Questa ragazza era spaventata perché viveva nel benessere.

Mobius

Ven, 07/09/2018 - 10:37

Mi vien da dire, rabbiosamente, che "se l'è cercata". Ragazze, date retta una buona volta: non frequentate gfli africaini, neppure per prenderci un caffè insieme. D'accordo, fra loro ci saranno anche quelli (pochi...) perbene, ma come fate a distinguerli?

zadina

Ven, 07/09/2018 - 10:52

Se ricordo bene qualche politicante tempo fa sosteneva che i clandestini che arrivavano erano indispensabili e risorse per in paese la pensano ancora un quel modo?... o visto i danni che creano anno cambiato parere, ho l'impressione quando li sento a parlare che sono rimasti della stessa opinione, non hanno neppure capito con le ultime elezioni che il popolo li ha puniti e vedremo alle prossime chi è sul giusto, di delinquenza è sufficiente quella nazionale senza importarne da altri paesi.

Carlopi

Ven, 07/09/2018 - 11:37

"...i marocchini frequentavano la ragazza da qualche mese…" Una sedicenne che frequenta dei 24 / 26 enni, indipendentemente dalla nazionalità. C'è qualcosa che non mi quadra.

Papilla47

Ven, 07/09/2018 - 12:09

Che possono fare se nessuno gliela da? Prendere con la forza quello che vogliono tanto il rischio non è alto da queste parti. E poi può anche essere riconosciuto un reato di necessità. Io penso ai poveri genitori che serrano i pugni impotenti di fronte a leggi poco severe che lasciano ai malcapitati solo sedute psichiatriche a volte non sufficienti.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 07/09/2018 - 14:03

RIPROVO perche mi e saltato il collegamento.Notizie come questa,ormai NON fanno piu notizia ,perche sono entrate nella "normalita" della vita in Italia!!!! AMEN.