Avvocatesse in toga per calendario benefico, ma sui social è bufera

Le avvocatesse hanno posato per un calendario contro la violenza sulle donne

Una donna in toga distesa a terra, col volto pieno di lividi, un'altra con i polsi legati e lo sguardo spente, altre in piedi indossano una maglietta con scritto "il diavolo veste toga". Sono alcuni degli scatti, pubblicati su Facebook, che comporranno il calendario delle avvocatesse del 2019, un'iniziativa benefica in collaborazione con Save The Children, che ha l'obiettivo di sensibilizzare sul tema della violenza contro le donne.

L'iniziativa, ideata dall'avvocato Sergio Pisani, verrà presentata, insieme al calendario, il 18 dicembre al Row Club di Napoli, come riporta il Corriere della Sera. Il calendario è dedicato alla memoria di Lidia Pöet,"la prima donna avvocato d’Italia che nell’800 venne radiata dall’albo perché in corte d’Appello era ritenuto sconveniente che una donna indossasse la toga".

Ma l'iniziativa ha sollevato un polverone di critiche da parte degli utenti dei social, tra chi si sente risentita per essere "rappresentata da queste sgallettate" e chi sostiene che il calendario "offende gli avvocati e le avvocate". E c'è anche chi sostiene che le avvocatesse siano "povere fanciulle strumentalizzate da Pisani". Ma l'avvocato è tranquillo, perché ha "realizzato una cosa in cui credo insieme con altre colleghe perché il tema dei diritti è fondamentale".

Commenti

Demetrio.Reale

Mer, 05/12/2018 - 13:03

nell'800 erano ancora normali....