Avvocato strappa la multa e insulta vigilessa: a processo

Un avvocato romano ha strappato la multa e insultato la vigilessa che gliela notificava. Per questo è a processo, nonostante lui sostenga di essere stato insultato dalla donna

Ha prima rifiutato di firmare la ricevuta, poi l'ha strappata dalle mani della vigilessa che le stava notificando la multa e l'ha fatta in mille pezzi.

Protagonista della vicenda - racconta il Messaggero - è un avvocato romano che si ritrova ora a processo e a dover rispondere di resistenza a pubblico ufficiale e calunnia. Secondo gli atti ufficiali, l'uomo ha strattonato la vigilessa procurando "contusioni al braccio sinistro guaribili in 5 giorni". Ma lui - che ha a sua volta denunciato la donna "per ingiurie e violenza privata" - sostiene di essere stato insultato dalla vigilessa, che si era recata nel suo studio a Prati per la notifica della contravvenzione: Questo è pazzo! Ricoverate questo avvocaticchio in manicomio. Fategli una puntura!", avrebbe detto la vigilessa.

Ma per il pm la versione dell'avvocato è poco attendibile dal momento che ha omesso nella sua querela "di aver cagionato alla stessa lesioni personali, come certificato dal pronto soccorso dell'Ospedale San Carlo".

Commenti
Ritratto di anticalcio

anticalcio

Gio, 16/11/2017 - 08:25

per aver "strattonato" la< viglia pe run bracco 5 gg. di convalescenza?? ahahahah ridicoli...

Ritratto di makko55

makko55

Lun, 27/11/2017 - 13:27

In 5 giorni Ho fatto un intervento in anestesia totale e ho ripreso a lavorare ! :):):):):):):)