Il comunismo verde dei "Gretini" adesso sbarca anche in Vaticano

La baby attivista Greta Thunberg da papa Francesco: "Unisciti alla protesta". Che il clima non c'entri in tutto ciò è evidente

Il riscaldamento globale è la realizzazione del sogno degli ambientalisti (che da ora in poi chiamerò sempre e solo Gretini): esercitare il controllo totale sulla società e sui comportamenti individuali. Il Gretinismo è servito per decenni come migliore scusa per il controllo delle azioni dei singoli individui, ricattandoli con avvertimenti del tipo: fa' questo per la salvezza dei tuoi figli o, se non ne hai, per la salvezza delle foche. Ma col riscaldamento globale è tutta un'altra forza: fallo per la salvezza dell'intero pianeta, ché il tuo comportamento a Stoccolma, sostiene la piccola Greta, ha conseguenze a Gitega, nel Burundi. Lo spettro del riscaldamento globale ha il beneficio aggiuntivo di consentire di superare l'irritante ostacolo delle sovranità nazionali, dispregiativamente liquidate come sovranismi.

Il problema del riscaldamento globale è così gigantesco che, in realtà, nessuna soluzione è sufficiente a risolverlo, e qualunque cosa si faccia non sarà mai abbastanza. Rammentate il protocollo di Kyoto che entrò in vigore nel 2003, ci fece dissanguare economicamente, ma al risultato che si prefiggeva non ci si avvicinò d'uno iota? Era «solo un primo passo». Ma perché la CO2? Perché controllare la CO2 significa controllare gli usi dell'energia, e ciò significa controllare tutti noi, la nostra economia, i nostri stili di vita: ove ha fallito il comunismo, ci stanno provando col Gretinismo. Il che non è esente da una tragica ironia: i peggiori disastri ecologici sono stati quelli perpetrati nei Paesi del blocco sovietico e lo sono ancora oggi nella comunista Cina.

I Gretini vorrebbero convincerci che più alto è il nostro benessere, maggiore è il danno che facciamo all'ambiente, in generale, e al clima, in particolare. Naturalmente, i costi da sopportare per fare come essi dicono di fare saranno sempre a carico di «altri», i cattivi: le multinazionali e i ricchi, europei e americani. Il concetto l'ha messo nero su bianco anche Francesco, nella sua Laudato si'. Il nemico dei Gretini, allora, è la ricchezza, il benessere, il divario tra chi è ricco e chi è povero: il ricco deve sentirsi in colpa, e deve diventare povero. Il sospetto che un nemico più appropriato dovrebbe essere la povertà non li sfiora nemmeno. Ma sono Gretini.

Allo scopo malcelato di diminuire questo odioso benessere, la parola d'ordine è diminuire i consumi delle risorse energetiche del pianeta. Per lasciarle dicono i Gretini anche alle generazioni future. Peccato che col petrolio che finisce, poniamo, fra 50 anni, il gas fra 100 e il carbone fra 300, risparmiarne un fantastico 10% (l'equivalente di improponibili 4 protocolli di Kyoto) significa farli finire fra 55, 110 e 330 anni, rispettivamente, con buona pace delle generazioni future. E con buona pace dei timori dei cambiamenti climatici che rimarrebbero tutti, visto che qualunque catastrofe sia prevista accadere fra 100 anni accadrebbe inesorabilmente 10 anni dopo. Ma l'aritmetica non è mai stata il forte dei Gretini. Forse le lezioni d'aritmetica erano previste di venerdì.

Allora, se si vogliono gratificare le generazioni future, la vostra parola d'ordine, cari Gretini, dovrebbe essere non «diminuire» ma «immediatamente interrompere, senza se e senza ma» i consumi delle risorse energetiche del pianeta. E, se si vuole evitare che il clima impazzisca, anche le generazioni future dovrebbero astenersi dal servirsi di quelle che, a questo punto, «risorse» non possono più chiamarsi: la logica Gretina, insomma, privando dello stato di «risorsa» l'oggetto delle loro attenzioni, toglierebbe a costoro il loro potere venefico.

E siccome i Gretini non sono cretini, hanno capito che il veleno devono somministrarlo a dosi controllate. Somministrata e digerita la prima dose politicamente accettabile di veleno, si passa alla seconda. A questo proposito, la campagna sul clima è insidiosissima: si comincia col vendere l'imminente pericolo e la necessità di agire, quindi si prospettano azioni successive, tutte costosissime e naturalmente inutili (ricordatevi che l'unica soluzione utile sarebbe il fermo totale). Quando la loro inutilità sarà evidente, si dirà che non è abbastanza, e che quello precedente era solo un piccolo passo. E via di questo passo. In ogni momento la parola d'ordine è fateci caso «agire subito».

Che il clima non c'entri in tutto ciò è evidente, se si hanno occhi per vedere quanto nudo è il Re: appena 50 anni fa ci dicevano che, per colpa nostra, il pianeta si stava raffreddando, oggi ci dicono che, sempre per colpa nostra, si sta riscaldando, ma le azioni che suggeriscono siano intraprese sono, oggi, le stesse di allora. Ciò che aspirano controllare, allora, non è il clima. Ma gli uomini.

Commenti
Ritratto di anticalcio

anticalcio

Gio, 18/04/2019 - 08:15

a questa bamboccia gli hanno chiesto:che diresti a Trump?? risposta:non ha tempo per lui!!

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Gio, 18/04/2019 - 08:16

Una cosa pietosa. Siamo ad altissimi livelli di politicamente corretto, condito con disinformazione a dosi massicce.

Drprocton

Gio, 18/04/2019 - 08:37

Non c'è bisogno di commentare nulla. Il titolo di questo articolo racchiude tutto ciò che può riguardare il sistema menzognero che vuole controllare sempre più le masse. Molto esaustivo direi.

gneo58

Gio, 18/04/2019 - 08:38

ogni occasione e' buona - prima di soccombere si vende l'anima anche al diavolo !

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 18/04/2019 - 08:38

Vergognosi sinistri,lasciate che i bambini giochino e non trascinateli nella politica.Dei due non saprei chi buttare dalla torre.

dagoleo

Gio, 18/04/2019 - 08:38

ma stà gretina continua a perdere giorni di scuola? rischerà la bocciatura? no, le daranno i bonus gretinismo acuto.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 18/04/2019 - 08:40

di certo il Papa non sta facendo niente per i cattolici. difatti si è messo dalla parte dei gretini, un popolo di devastati mentalmente....

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Gio, 18/04/2019 - 08:42

Adoro gli articoli di Battaglia. Questo nostalgico del carbone scrive talmente tante assurdità che mi mette di buon umore per tutto il giorno. Mi spiace solo per quelli che abboccano a questa persona brava solo a gettare fango sul lavoro dei suoi colleghi e su una ragazzina che sogna un mondo migliore.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 18/04/2019 - 08:43

Sembra una bambina ma mi sembra che abbia già 16 anni.

gigetto50

Gio, 18/04/2019 - 08:50

.....onestamente….da quanto si é visto in tv, non mi pare che il Papa le abbia dato tanta corda….anzi...l'ha salutata abbastanza velocemente e con molto distacco, le ha detto le due parole scontate (go on…) infine non ha potuto fare a meno di essere incastrato con la foto del cartello. Insomma….secondo me l'ha scaricata/li ha scaricati abbastanza in fretta...dopo l'incontro "spintaneo"....

mariobaffo

Gio, 18/04/2019 - 08:53

Io non so chi muove e tira le file di questa ragazzina ,ma l'imbecillità delle autorità non ha paragone, esempio al parlamento europeo dove si dovrebbero prendere decisioni sui problemi ,applaudono la Greta come fosse il salvatore di chissà cosa di un problema esistente si ,ma che loro hanno il compito di valutare,.Poi ci si mette il Santo Padre questo si che è populismo ,propongo di farla Santa così risolviamo tutto.

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Gio, 18/04/2019 - 08:59

Tutto vero quello che dite, ma trascurate di evidenziare che c'è un risvolto "esoterico" in tutto questo movimento ecologista. L'idea che domina le élite che fomentano questi movimenti neomaltusiani è fondamentalmente satanica, antiumana: cioè che l'uomo sia frutto dell'evoluzionismo e quindi equiparabile agli altri animali la cui protezione è però più importante delle nostre vite, perché non siamo figli di Dio ma creature in sovrannumero e come tale un corpo estraneo da eliminare o quantomeno ridurre. Quello che produciamo sfruttando quello che Dio ci ha donato deve essere ridotto, magari allo zero, perché in fondo non dobbiamo più "crescere e moltiplicarci". Ma che fino ad oggi le élite si siano arricchite creando povertà nei paesi africani e sudamericani, sottraendogli tutte le risorse, questo non lo si deve dire...

Ritratto di Beppe58

Beppe58

Gio, 18/04/2019 - 09:02

Fuffa. Aria fritta. Pareri personali spacciati per verità divine e,in quanto tali,non contestabili. L'uomo è meno di una pulce davanti alla natura ed il solo pensare di poterne modificare gli eventi è pura follia. Come è segno di insensatezza suprema il genuflettersi, come davanti ad un idolo, ai piedi di una ragazzina di 16 anni che, invece di spezzarsi la schiena sui libri, gira il mondo a nostre spese per sostenere tesi che definire ridicole sarebbe riduttivo. Siamo immersi in un mare di ignoranza suprema mista a opportunismo e meschini calcoli egoistici. Leggi vil denaro.

Nick2

Gio, 18/04/2019 - 09:06

Battaglia, come si permette di insultare milioni di persone che ritengono necessario battersi per la tutela dell’ambiente? Lei stesso ammette che il problema riscaldamento globale sia gigantesco. Per questo motivo dovremmo abbandonare ogni tentativo di trovare soluzioni? La Terra, con la sua atmosfera, è un sistema chiuso, nulla esce. L’uomo sta inquinando solamente da 200 anni e in modo massiccio dal dopoguerra. Rischiamo di avere l’effetto camera a gas! Visto che è tanto esperto in matematica, saprà che, nell’UE, dagli anni 90 ad oggi, le immissioni di CO2 sono diminuite del 25% a fronte di un PIL più che raddoppiato. Ciò significa che qualcosa è stato fatto e che molto di più si può fare, senza rinunciare al benessere e al progresso. E’ necessario investire nel rinnovabile! Ma a voi nazionalisti, l’Europa sta sulle balle e preferite schierarvi con Putin e addirittura con la Cina comunista, che dell’ambiente se ne strafregano.

Ritratto di Walhall

Walhall

Gio, 18/04/2019 - 09:09

Mi pare ovvio, la IOR dovrà pure investire in qualcosa per ricapitolizzarsi, è una banca internazionale. Non offre conti correnti gratuiti ai "migranti", li la carità di Dio non arriva. Sono tutti d'accordo: finanze, industria, politica sinistroide e Chiesa. Il banner lo hanno trovato nella povera fanciulla svedese (vedere cos'è la sindrome di Asperger), seguiranno magliette, spam on web, gadgets di ogni sorta e le spillette con la fotografia della santa Grete, quelle spillette che Bergoglio conosce bene e ama mettere sulla veste, come quella "Porti aperti".

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Gio, 18/04/2019 - 09:18

In questo mondo altamente sofisticato ove tutto si muove secondo scienza (qualcuno eleva la scienza pure a divinità!) ci si accorge della vacuità dell'oggi e ci si rivolge al volto innocente delle fanciulle giovanissime! Lo disse Gesù e lo predica il santo Vangelo di Cristo: tornate come fanciulli! Libertà o cara

rawlivic

Gio, 18/04/2019 - 09:19

la truffa del secolo, dopo la grande truffa delle religioni, che oggi funzionano sempre meno (trogloditi islamici a parte).

roberto.morici

Gio, 18/04/2019 - 09:20

La piccola Greta attorniata da un nugolo di gretini.

paolino_fastidioso

Gio, 18/04/2019 - 09:21

Io, personalmente, avrei tante domande da fare a questo "fenomeno" di bambina, però 2 mi assillano la mente. Prima, ma alla sua età una persona non dovrebbe essere a scuola o forse Lei è nata "imparata"? e la seconda: per girare l' Europa (o forse il mondo) si muove a piedi? a cavallo? in bici? o usa anche lei, come i comuni mortali menefreghisti dell'ambiente, auto, aerei e bus inquinanti? Saluti e grazie

attilio.55

Gio, 18/04/2019 - 09:37

Non sono d'accordo. La difesa dell'ambiente, il cambiamento climatico e la transizione a un'economia a carbonio zero sono temi che dovrebbero essere sostenuti proprio dalla Destra. Io dico invece grande Greta! Dovresti spiegare a quel caprone di Toninelli che senza la TAV aumenteranno le emissioni di gas serra perché per andare a Parigi gli Italiani continueranno a scegliere l'aereo che inquina molto più della ferrovia.

Giorgio Colomba

Gio, 18/04/2019 - 09:37

Foto-simbolo della duplice impostura del terzo millennio?

moichiodi

Gio, 18/04/2019 - 09:41

La risposta nel merito del giornale ai problemi ambientali: gretini. Giornale senza argomenti.

michele lascaro

Gio, 18/04/2019 - 09:41

Per gli idealisti: il mondo migliore è il sogno di tutti, ma, purtroppo, da secoli, resta e resterà solo un sogno. Se qualcuno vuole sapere il motivo ecco: il mondo migliore è legato ai desideri dell'infanzia, ma, diventando adulti, ci si pone di fronte a fatti immutabili, la fine dei sogni, che sono tali da quando è sorto il mondo abitato e resterà tale sino alla fine dei secoli.

moichiodi

Gio, 18/04/2019 - 09:43

I problemi dell'ambiente secondo il giornale: comunisti, comunisti, comunisti, comunisti, comunisti, comunisti..........comunisti,comunisti....

Ritratto di navajo

navajo

Gio, 18/04/2019 - 09:43

Basta leggere quanto ha scritto il fratello climatologo (intelligente) di Romano Prodi. Nel 1940 gli orsi bianchi erano stimati in circa 5000, ora che secondo i Gretini, stanno scomparendo, in circa 22000. le frottole hanno le gambe corte,

moichiodi

Gio, 18/04/2019 - 09:46

Battaglia diventerà mai un gretino. Ma farà ancora battute cretine.

Minimalista

Gio, 18/04/2019 - 09:48

Ho letto attentamente l'articolo ma non trovo spiegazione della frase : "Che il clima non c'entri in tutto ciò è evidente". Non tesso le lodi della bambina, ma chiedo semplicemente di capire. Lo chiedo ai giornalisti, quelli che fanno i giochi di parole chiamandola "gretina" e che dimostrano di non meritare il tesserino da giornalisti. Se mi spiegate chiaramente le cose, io continuo a leggervi, se lanciate solo insulti e giochi di parole, prima o poi rimarrete solo voi e i 4 lettori che continueranno a scrivere "é colpa della Boldrini e di Bergoglio". Ho sempre in mente il ricordo di un giornale coraggioso e nuovo che mio papà mi aveva insegnato a leggere, senza aver paura di comprarlo e di mostrarlo.

Ritratto di E5150

E5150

Gio, 18/04/2019 - 09:52

Il Papa e una ragazzina... il nuovo avamposto del "komunismo verde". Siete sempre più comici.

Luigi Farinelli

Gio, 18/04/2019 - 09:54

Articoli così dovrebbero essere più frequenti. Tra l'altro dimostrano come il percepimento del condizionamento psicologico fatto di truffe mediatiche e pseudo-scienza stia cominciando a farsi largo, contribuendo contrastare uno dei tabù del politicamente corretto, costruito per fini ben precisi molto tempo fa, dal Club di Roma e dal suo "I limiti dello sviluppo", sostegno alle odierne politiche ambientaliste con effetti collaterali nella "decrescita felice", nella denatalizzazione planetaria per non fare la bua a Gaia, la quale, "soffrendo il parassita uomo" se ne deve liberare per poter evolvere (panteismo) e giù aborti a colpi di femminismo ONU. Ma di COMBATTERE L'INQUINAMENTO (fattibile ridurlo gradualmente) non se ne parla mai! All'ideologia gretinista non frega nulla e continua a proporre di svuotare il mare con un secchio (fattibile solo per i cervelli bacati da tumori ideologici ambientalisti).

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 18/04/2019 - 09:55

Magari pensava che la ricevesse all'interno con tutti gli onori e non parlarle per strada come una semplice turista. Penso che ci sia rimasta male.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Gio, 18/04/2019 - 09:56

le oscillazioni climatiche ci sono sempre state e il clima si è raffreddato, non riscaldato. che l'inquinamento vada combattuto (ma quello delle acque è molto peggiore) è evidente ma i più grandi inquinatori sono la Cina, l'India ed i paesi del Terzo Mondo. detto questo, dobbiamo uscire dagli idrocarburi perchè mandiamo soldi agli estremisti musulmani, ma è più importante proteggere gli ambienti naturali e gestire correttamente il problema dei rifiuti

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 18/04/2019 - 09:56

Se alla sx gli sta bene il futuro della Terra che si prodigano a non farla crescere democraficamente.

Luigi Farinelli

Gio, 18/04/2019 - 10:03

@ Mariopp-8:42: svegliati: li cambiamento climatico dovuto a fattori antropogenici costituisce una delle più rivoltanti balle contro la credulità popolare. Per convincersene basterebbe riprendere ad allenare il cervello all'uso del raziocinio, il chè significa esaminare ogni cosa a 360 gradi. E non occorre essere scienziati per capire come funzionino i fenomeni fisici complessi entro cui sono compresi quelli atmosferici e climatici. Ma per fare ciò occorre l'onestà intellettuale per rimanere imparziali una volta constatato quanto idee personali basate sul puro condizionamento ideologico possano d'improvviso rivelarsi nella cruda evidenza della loro falsità.

Giorgio5819

Gio, 18/04/2019 - 10:26

Basta non darle spazio...

Fermi

Gio, 18/04/2019 - 10:38

Sto dalla parte del professore Franco Battaglia senza se e senza ma

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Gio, 18/04/2019 - 10:44

@Farinelli. Sono completamente d'accordo su quello che scrivi. Però, invece di applicarlo a chi pensa che esista una causa umana sottostante al cambiamento del clima, lo applico ai negazionisti come te. Dall'articolo di Battaglia si vede chiaramente che il punto di vista dei negazionisti è politico, non scientifico, su questo è stato onesto. Per il resto non volete accettare risultati scientifici che non vi fanno comodo.

Ritratto di malatesta

malatesta

Gio, 18/04/2019 - 10:46

Per me la Greta ha sbagliato indirizzo, doveva andare dalla Raggi e dai 5* che di inquinamento e degrado sono degli esperti.Il Papa cosa mai puo' fare se non occuparsi di anime peccatrici e non di clima?

Ritratto di antonio4747

antonio4747

Gio, 18/04/2019 - 11:09

La Greta a scuola, che le farebbe bene, e i gretini dimenticati dai media, questo si che sarebbe un successo strepitoso.

NickByte

Gio, 18/04/2019 - 11:15

ma l'avete mai vista in faccia quando non è in posa con il sorriso falso ? ... anche pochi minuti prima della foto con il Papa, se guardate il filmato, ha una faccia e un'espressione che sembra uscita dal libro del Lombroso ...

Ritratto di Walhall

Walhall

Gio, 18/04/2019 - 11:49

@Mariopp: Buongiorno Mariopp, Farinelli non voleva sminuire il fatto che l'inquinamento è un grave quanto serio problema per la collettività umana, questo è evidente. Farinelli voleva evidenziare che l'emissione di CO2 antropica non è la causa del GW. Il pianeta segue le sue fasi naturali, si scalda e si raffredda ciclicamente. Gli elementi catastrofistici proposti dalla maggioranza della scienza sono veicolati dall'industria e dalla finanza a fini commerciali. Ciò non toglie ovviamente che l'impatto umano abbia il suo peso sull'ecosistema, ma la percentuale è minima su scala globale. Giustissimo passare alle fonti alternative, nulla da dire, è essere responsabili per la salute nostra e dei posteri, ma pensare che gli esseri umani siano gli unici deputabili delle mutazioni planetarie, questa è ben altra questione.

GioZ

Gio, 18/04/2019 - 11:51

"Gretini" è bello, definisce esattamente il livello intellettuale e le capacità logiche di chi appoggia questa scemenza.

Luigi Farinelli

Gio, 18/04/2019 - 11:55

@ Mariopp-10:44. Quali sono i dati "scientifici" che non fanno comodo? Quelli degli "scienziati" (scienziati veri, una volta, ora prostituitisi al sistema di cui sono a libro paga) dell'Università del New Anglia, dei quali è stato intercettato un dialogo più o meno di questo tenore: "Dobbiamo cambiare i dati sul riscaldamento perchè stanno sgamando che li stiamo truffando"? O dell'unico scienziato facente parte del gruppo di saltimbanchi capeggiati da AlGore al quale è stato conferito il Nobel (per la Pace) per la sua "Ipotesi Gaia". Restituendo il premio, lo scienziato (non ricordo il nome ma è di facile reperimento) ha detto "In questo gruppo non c'è uno che possa definirsi scienziato: sono tutti burocrati ideologicizzati". L'elenco degli scienziati VERI, a cominciare da Zicchichi e Rubbia (per rimanere in Italia) è lungo ma è vietato divulgarlo. Rubbia ha parlato in Parlamento contro la truffa dei cambiamenti antropici ma il video è stato oscurato.

Ritratto di LEGIONECRISTIANA

LEGIONECRISTIANA

Gio, 18/04/2019 - 12:13

Noi non lo vogliamo salvare il pianeta, noi vogliamo solo odiare, noi siamo cattivisti, siamo feroci, noi crediamo solo in Salvini. Se non lo dice Salvini che c'è il riscaldamento globale noi non ci crediamo.

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Gio, 18/04/2019 - 12:14

@Luigi Farinelli: conosco bene la mail dell'Università del New Anglia, che ovviamente non era di questo tenore. Da quella mail, che si riferiva allo studio preistorico del clima (e quindi non alle previsioni del riscaldamento globale) sono state estrapolate delle frasi fuori contesto. La mail affrontava il problema di dati non coerenti tra lo spessore degli anelli degli alberi e le valutazioni del clima ed era un problema già pubblicato su "Nature". Poi è stato preso dai negazionisti che, in mancanza di altro, lo usano come prova della truffa degli scienziati.

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Gio, 18/04/2019 - 12:19

@Walhall: giusto, il clima dipende anche da fasi indipendenti dalle attività umane. Però adesso l'uomo, soprattutto con l'emissione di gas serra, sta veramente influendo sul clima. A mio avviso da una parte ci sono i climatologi, che hanno previsto anni fa un riscaldamento che sta già avvenendo. Dall'altra parte degli interessi commerciali legati all'industria degli idrocarburi che con la manipolazione delle informazioni spingono il negazionismo. Spero solo che questo problema, che non è né di destra né di sinistra, venga capito.

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Gio, 18/04/2019 - 12:23

@Farinelli: massimo rispetto per Zichici e Rubbia. Peccato che nessuno dei due sia un climatologo. Faccio un esempio. Una tubatura dell'acqua sta per saltare e l'idraulico dice che deve essere cambiata, ma il mio bravissimo imbianchino mi dice che non c'è nessun problema. Tu come ti comporteresti?

Ritratto di drazen

drazen

Gio, 18/04/2019 - 12:36

Bravissimo Prof. Battaglia! Temo, tuttavia, che la sua … battaglia sia perduta: non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire e se poi si tratta di un ignorante non c'è proprio niente da fare. Il "Gretinismo" finirà per prevalere perché ci sono troppi interessi in gioco. E' doloroso, ma difficilmente si potrà cambiare un modo di pensare sbagliato, ma misteriosamente attrattivo, che ha contagiato molti. Come fu per il comunismo. Purtroppo.

Ritratto di DARDEGGIO

DARDEGGIO

Gio, 18/04/2019 - 12:48

E' una povera bambina fatta con il PONGO! E' manipolata in modo cinico, crudele ed inquietante da quel giro di movimenti volto a sinistra e nel quale ben sappiamo che non alberga alcun vincolo di moralità, di onore e di amore. Non amano nulla, amano solo loro stessi pregni delle proprie immoralità, ammantandosi abitualmente con le più luride forme di ipocrisia. Usano questa bambina per divulgare il loro male.

Ritratto di diplomatico

diplomatico

Gio, 18/04/2019 - 13:15

Gli UNICI "gretini" (che gioco di parole squallido...) sono quelli che pensano che 7,5 miliardi di esseri umani che consumano a più non posso, inquinano, disboscano e depredano l'ambiente NON abbiano alcuna influenza sul clima. Ogni essere umano consuma, direttamente o indirettamente, una quantità di energia (riscaldamento, veicoli, produzione e distribuzione cibo e merci, ecc...) che è MILIONI di volte quella al sostentamento di un grosso bovino. In pratica l'umanità immette CO2 come una mandria di 7,5 milioni di miliardi di vacche.

Ritratto di Walhall

Walhall

Gio, 18/04/2019 - 13:41

@Mariopp: sì concordo. Attenzione però che sta avvenendo una riconversione delle industrie petrolifere, basti pensare alla nostra ENI, che, sebbene il core business rimane il greggio, sta investendo moltissimo sull'alternativo. Più che negazionismo, vi è una campagna commerciale massiva d'impatto sociale, per abituare il popolo al nuovo, verso quelle forme di energia rinnovabili a cui non si potrà fare a meno quando il petrolio terminerà, dove i costumi cambieranno, come giusto sia. Mettere però in simmetria il GW con l'impatto antropico, a mio parere, non ha senso, se non a creare allarmismi iperbolici su ciò che l'umanità non può veicolare, la natura. Pensiamo x esempio al costo di una vettura elettrica. Se si avesse veramente a cuore la vita e la salute del pianeta subito e nostra, i costi diverrebbero immediatamente accessibili. Ciò non succede ahinoi. Qui sta la propaganda.

Scirocco

Gio, 18/04/2019 - 13:42

Greta è abilmente teleguidata da due genitori senza scrupoli che utilizzano una ragazzina, per altro affetta dalla sindrome di Asperger, per puri fini economici. Peccato che a questo mondo ci sono molti Gretini che abboccano e quindi i genitori della giovane incassano a palate.

Bebele50

Gio, 18/04/2019 - 13:50

Mariopp Ottima osservazione sulle competenze di Zichichi sul clima. Mi dica: Greta è uno scienziato del clima?

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Gio, 18/04/2019 - 13:56

@diplomatico: scusa, ma non puoi dire che l'energia utilizzata dall'uomo è milioni di volte quella di un bovino. E' molto più alta, vero, ma non a questi livelli.

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Gio, 18/04/2019 - 14:14

@Bebele50: nessuno cita Greta come persona autorevole sul clima, mentre tanti citano Zichichi. Greta in questo campo ha una influenza politica, riporta semplicemente i risultati scientifici e fa notare le conseguenze sulla nostra vita. Il negazionismo prende due o tre scienziati presi a caso, sempre al di fuori degli esperti del campo, per pensare di dimostrare che il riscaldamento non c'è o che non è dovuto all'uomo (a seconda del tipo di negazionismo, ce ne sono tanti).

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Gio, 18/04/2019 - 14:26

Walhall: ENI in effetti si sta muovendo con grande intelligenza, ampliando il suo core business dal petrolio ad altre fonti energetiche. Lo fa, mi sembra, in modo onesto. Non si schiera sul problema del clima ma lo capisce e si orienta verso un futuro che richiederà comportamenti diversi dagli attuali. Credo che sia l'approccio più corretto, che va oltre l'ideologia degli schieramenti. In questo modo riuscirà a guadagnare dagli idrocarburi, fino a che continueremo ad utilizzarli, e guadagnerà in futuro con le altre fonti energetiche.

Ritratto di Mariopp

Mariopp

Gio, 18/04/2019 - 14:31

@Bebele: continuando a fare i paragoni. Arriva un bambino e dice che l'idraulico ha ragione. Che fai, dai torto all'idraulico perché il bambino non è competente?

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Gio, 18/04/2019 - 16:34

Non abbiamo compreso lo spazio dato a chi crede agli "scienziati", sfoderando la solita spocchia da ignoranti, in particolare di tutto il resto dello scibile umano. Il tema è se è in atto un riscaldamento globale (per giustificarlo insistono nel basarsi su dati "scientifici" o "statistici" e quindi manipolati - il cui arco temporale non supera il secolo) ovvero se la causa è antropica. Sanno molto poco e quel poco male, inoltre non si fanno nemmeno sfiorare dal dubbio che ci sia una regia che sta creando l'etat d'esprit per imprimere l'ennesimo cambiamento alla società umana. Proprio per questo sono gli strumenti ideali dei manovratori. Un giorno di faranno mettere il marchio sull'orecchio.

PerQuelCheServe

Gio, 18/04/2019 - 18:09

" Ciò che aspirano controllare, allora, non è il clima. Ma gli uomini." Esatto: è questo che li rende insopportabili.

PerQuelCheServe

Gio, 18/04/2019 - 18:11

@gianniverde: Non sono capaci. La corruzione delle giovani menti è da SEMPRE la caratteristica degli estremisti e delle dittature, due "campi" in cui i sinistri sono maestri.

ohibò44

Gio, 18/04/2019 - 19:49

“visto che qualunque catastrofe sia prevista accadere fra 100 anni accadrebbe inesorabilmente 10 anni dopo” finalmente leggo quello che da sempre scrivo. Se l’uomo contribuisce alla ‘catastrofe’ col 20% rimanendo tutti nudi e al freddo posticiperemmo di 20 anni quello che dovrebbe accadere fra 100.

Ritratto di diplomatico

diplomatico

Sab, 27/04/2019 - 14:47

@Mariopp: li sai fare due conti in croce? Verifica il fabbisogno calorico annuo di un bovino allo stato brado derivante dal foraggio (che è l'UNICA energia che consuma e di cui ha bisogno per sopravvivere), e poi confrontalo con il consumo MEDIO di energia di un essere umano, derivante da TUTTE le attività che svolge o di cui usufruisce.