In balia di 800mila profughi (e dei pm)

Nelle ultime ore la magistratura italiana ha messo a segno tre colpi da prima pagina. Il primo: ha indagato metà governo (Conte, Salvini, Di Maio e Toninelli) per la vicenda della nave ong Sea Watch bloccata con il suo carico di immigrati; il secondo: ha lasciato colpevolmente libero un delinquente patentato già condannato che ha visto bene di sparare alla testa di un carabiniere; il terzo: hanno arrestato, e buttato letteralmente in galera, una preside sorpresa a usare l'auto di servizio della scuola per questioni private. Se vivessimo in un Paese normale, con una giustizia appena decente, la sequenza tra fatti e atti sarebbe dovuta essere diversa: in prigione ci doveva andare non la preside, ma il fetente; indagato non il governo, ma la preside; tranquilli, a piede libero, dovrebbero starci non l'assassino ma i ministri.

La magistratura, invece, preferisce dare le carte a caso o, secondo alcuni, distribuirle con il trucco. Il bilancio è terrificante: un morto (il carabiniere), una drammatica e, al tempo stesso, ridicola ingiustizia (la preside al gabbio per una scemenza), uno sputtanamento della politica (i ministri indagati) proprio in ore in cui sull'immigrazione servirebbe la massima compattezza per trattare con mezzo mondo il da farsi sugli ottocentomila profughi in fuga dalla guerra civile libica che potrebbero arrivarci addosso, questa volta con qualche ragione, da un momento all'altro, mischiati a delinquenti e terroristi di ogni risma e nazionalità.

È vero, questo governo andrebbe arrestato, ma non dai pm, bensì dagli elettori. Arrestato nel senso di fermato prima che combini altri guai, e quelli in arrivo dal fronte libico sono davvero grossi. Non abbiamo una politica estera, per cui siamo senza amici, non c'è una rete di relazioni internazionali serie e utili per comporre alleanze strutturali. Siamo allo sbando politico e giudiziario e, quindi, in balìa degli eventi. Temo che proprio su questa pratica il resto del mondo ci presenterà il conto per aver mandato a quel paese, da un anno a questa parte, un po' tutti. Sei sovranista? Arrangiati da solo; tifi gilet gialli? Chiedi aiuto a loro; l'Europa è da chiudere? Prova a fare senza.

Con una magistratura e un governo così c'è solo da sperare nella divina provvidenza, ma anche lì non tira buona aria, come lascia purtroppo intendere il rogo di Notre-Dame.

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 16/04/2019 - 16:26

Il comunismo è ancora troppo brulicante, invece dovrebbe essere proibito per legge, in quanto calpesta la proprietá privata istituita da Dio. Il comunismo é un crimine contro umanità.

nopolcorrect

Mar, 16/04/2019 - 16:30

Comunque anche se avessimo tutti amici dubito che gli 800.000 e li prenderebbero graziosamente a loro carico. Anche prima dell'attuale Governo e prima di Minniti Juncker si limitava a farci le lodi per quanto eravamo bravi ad essere il campo profughi d'Europa. Abbiamo delle Forze Armate. Se non saranno loro capaci di difendere i nostri confini non credo che gli amici lo farebbero per noi.

Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Mar, 16/04/2019 - 16:44

Perbacco, non immaginavo che la proprietà privata fosse stata istituita da Dio addirittura. Sarà per questo che Marx l'ha definita un furto. A quelli che non hanno ricevuto niente, s'intende.

IVANKA

Mar, 16/04/2019 - 16:56

Ai profughi dovrebbe pensare L'ONU quella organizzazione istituita e voluta per scongiurare le guerre ed aiutare le popolazioni in guerra. L'ONU quindi deve costruire un campo in cui agevolmente i profughi possano rifugiarsi fino alla fine del conflitto. Non ci devono pensare i singoli stati (non in guerra)altrimenti l'ONU che ci sta a fare, solo ad elargire stratosferici stipendi agli amici degli amici? Un po' di serietà per favore Sig. Sallusti!

Ritratto di Walhall

Walhall

Mar, 16/04/2019 - 17:25

Egregio Direttore, comprendo le sue parole, ma mi segua: la Libia confina con Algeria, Tunisia e Egitto che possono tranquillamente dare ricetto ai loro fratelli mussulmani libici, evitando spostamenti in massa di persone ai 4 venti che sono pericolosi sia per la loro incolumità sia per la nostra. Allestendo campi in queste Nazioni sopra citate, finanziandoli pure con denaro occidentale, e metterli sotto protettorato ONU, si evita ulteriori sovraccarichi al nostro Paese e alla Europa intera, già permanentemente provati da anni di immigrazione clandestina. Salustri, io la stimo moltissimo, ma mi perdoni: a volte mi domando da che parte sta. Compro e leggo Il Giornale da oltre 30 anni, Montanelli era irremovibile, mai troppo plastico nei compromessi, prenda spunto dal maestro e non si svenda la libertà del pensiero perché incantato da sirene rauche o per devozione verso il peggiore degli dei, la PAURA. Distinti saluti.

Giorgio5819

Mar, 16/04/2019 - 17:26

Un attacco congiunto alla Repubblica Italiana.

killkoms

Mar, 16/04/2019 - 18:41

li metteremo nelle procure e tribunali!

stopbuonismopeloso

Mar, 16/04/2019 - 19:02

guardi chi sono i poveri, i disadattati, i tossici, i criminali ecc. negli USA e in Canada, e sono quasi tutti neri, e sono li da secoli, la scusa della discriminazione non regge più, è un problema di genetica, è inutile portarsi in casa questa gente, tanto diventano degli emarginati problematici, in Africa sono nella media, e possono sentirsi integrati e vivere meglio, basta inutili ipocrisie

FedericoMarini

Mar, 16/04/2019 - 19:08

Berlusconi rifiutandosi di obbedire alla Nazioni Unite, che ,preda di Francia e GranBretagna, gli imponevano di abbandonare Gaddafi al suo tragico destino,avrebbe cambiato il corso degli eventi e sarebbe entrato nella Storia. Ha preferito genuflettersi e abbiamo rinunziato al ruolo di potenza regionale e al petrolio. Tutto il resto e’ cronaca e gli 800.000 disgraziati, costretti a scegliere tra morire di stenti e, con la guerra in atto,di sete e di fame nelle prigioni libiche e in quello che ne rimane, o affrontare il mare ed annegare, perche’ noi criminali,stiamo a guardare,sono solo un tragico particolare. Notre Dame, che brucia, ci ricorda,forse, che la cultura ha un costo, ma non onorarlo potrebbe avere un costo maggiore.

Altoviti

Mar, 16/04/2019 - 19:58

I giudici! Forse sarebbe opportuno indagare sui concorsi, vediamo in Umbrai che i concorsi pubblici sono truccati per piazzare amici. sembra lecito chiedersi come mai abbiamo tanti sinistri tra i giudici, forse perché i concorsi e gli studi di legge sono gangrenati dalla sinistra! Dobbiamo proclamare la leggg marziale rgiardo ai mari ed usare giudici militari per impatriare i migranti, ci son 60O 000 migranti da rimpatriare, darebbe lavoro ai giudici militari. Bisogna riformare la giustizia: USIAMO GIUDICI ELETTI COME IN AMERICA e non più professioniti che sono anche professionisti della sinistra stipendiati da tutti.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Mar, 16/04/2019 - 20:03

Credo che sia giunta l'ora di modificare la Costituzione; il concetto di 'rifugiato' di 70 anni fa ormai è cambiato: parliamo di un'epoca in cui la comunicazione fisica e tecnologica apparteneva ad un altro mondo, e anche la tipologia del 'rifugiato' aveva un altro profilo. Non mi verranno mica a dire, i bravi progressisti, che le invasioni coi barconi sono la stessa cosa dei Fratelli Rosselli, di Alessandro Panagulis o degli esuli istriani? Un conto è salvarli, un altro è ritenerli meritevoli di essere chiamati 'rifugiati'!

giuseppe_s

Mar, 16/04/2019 - 20:13

PD + MAGISTRATURA ROSSA + M5* SIAMO BEN MESSI. IL VELENO PER L'ITALIA E' SERVITO.

ex d.c.

Mar, 16/04/2019 - 22:03

Siamo in balia dei PM da tempo ed ormai anche dei profughi.

Schweizer

Mer, 17/04/2019 - 09:52

Condivido l'analisi su alcune incongruenti azioni del governo e della magistratura Italiana. Resto invece stupito a proposito degli 800 mila clandestini pronti a lasciare la Libya, sui quali si disquisisce da parte di tutti i media, presumendo sia realtà quella che è solo leggenda. Al Serraj ne parla perché cerca supporto, ma basterebbe conoscere un pò la Libya per rendersi conto che tale cifra è di gran lunga inverosimile (direi 20 volte maggiore alla realtà) e ancor più improbabile che possano lasciare il paese via mare. Avete provato ad immaginare l'attuale capacità di "trasporto marittimo" in Libya compresi i piccoli natanti?

paolone67

Mer, 17/04/2019 - 10:12

Ricordo sommessamente a Sallusti che anni di viceré imposti da Bruxelles messi a capo di governi amici di tutti gli organismi europei, hanno generato crescita di debito pubblico, calo dell'occupazione, crescita dell'insicurezza e immigrazione incontrollata a spese nostre. Forse è meglio essere isolati. Dato l'incipit dell'articolo, mi aspettavo un po' più di focus sulla necessità di riformare la magistratura.

Ritratto di ForzaSilvio1

ForzaSilvio1

Mer, 17/04/2019 - 10:17

E' sempre un grosso piacere leggerla, Direttore. La sua visione lucida degli eventi e la sua prosa accattivante illumina la giornata. ...e costringe le zecche (che siano rosse o gialloverdi) a blaterare, come vediamo anche i alcuni commenti! :-)

GioZ

Mer, 17/04/2019 - 10:24

Caro Direttore, l'ultima che ha detto va bene: proviamo a fare senza?

Ritratto di deep purple

deep purple

Mer, 17/04/2019 - 12:13

I più contenti dell'arrivo di questi profughi, sono proprio quelli del "governo del cambiamento" (il special modo il ministro degli interni), così possono distrarre la gente dalla recessione economica, almeno fino alle europee.

Ritratto di bimbo

bimbo

Mer, 17/04/2019 - 13:31

Da bombardati ad esiliati, da esiliati a migranti e da migranti ai nuovi martiri della repubblica..

dagoleo

Mer, 17/04/2019 - 13:33

e per non dire, caro direttore, del marocchino depresso di Torino che doveva stare in galera da tempo e che ha avuto modo di sgozzare un ragazzo; e si è scoperto che la notifica del provvedimento è stata inviata anche all'avvocato sbagliato. Però per i loro errori, anche se gravissimi, i magistrati ed i giudici sono sempre molto indulgenti. con quelli altrui, invece, molto meno, specie se si tratta di funzionari pubblici non certo violenti o pericolosi. con loro devono dare quell'esempio di severità e rigore che verso loro stessi invece non possono dare, anzi devono giustificare con presunte inefficienze degli uffici da attribuire sempre ad altri e mai a loro stessi.

FedericoMarini

Mer, 17/04/2019 - 17:09

Caro,Sallusti posso capire che Matteo Salvini ci guadagna voti alimentando la paura della immigrazione in folle di popolo credulone,per non dire ignorante, ma mi aspetto da un direttore di giornale, che ha una cultura , un’invito alla moderazione,anche se far parte di uno schieramento politico impone essere di parte.

FedericoMarini

Mer, 17/04/2019 - 17:13

Anche se fossero 800000 questi nostri fratelli disperati e ci chiedessero aiuto,l’Europa e’ cosi’ grande che ci sarebbe posto per tutti.

Renee59

Mer, 17/04/2019 - 17:13

Sinistra, Magistratura e 5 Stelle...l'Italia non può avere di meglio.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mer, 17/04/2019 - 18:07

Mettete in linea la Magistratura e fatele capire che la Giustizia è una cosa seria e non un'interpretazione arbitraria. Berlusconi ne ha fatto le spese e con lui la democrazia. Shalòm.

mcm3

Gio, 18/04/2019 - 06:10

E cosa possimao fare, come li fermiamo ?? Voi, anziche' condannare la Francia e Macron per la guerra in Libia, continuate a commuovervi per la cattedrale di Parigi

claudio faleri

Gio, 18/04/2019 - 12:56

la sinistra usa la guerra perchè vorrebbe far entrare di tutto, ne ricava una bella fetta di soldi e i consensi del vaticano