Bambina di 1 anno cade al nido e finisce in ospedale

Nonostante le riferite riportate la bimba non è in pericolo di vita. Ora sono in corso le indagini

Cade dal lettino del nido comunale e finisce in ospedale. La protagonista dello sventurato episodio, per fortuna senza conseguenze gravi, è una bambina di appena un anno che, a seguito del rovinoso tonfo, è stata subito trasportata al pronto soccorso pediatrico.

Una tragedia sfiorata per un soffio. E una grandissima paura per i genitori della piccola che, subito dopo la telefonata del dirigente scolastico, si sono precipitati al nido comunale di Bologna per appurare le condizioni della figlioletta. Ma, nonostante le lesioni riportate nella la caduta, non è mai stata in pericolo di vita.

Stando a quanto scrive l'edizione odierna de Il Resto del Carlino, i fatti sono occorsi verso fine ottobre, in una scuola comunale alla periferia est del capoluogo emiliano che accoglie 60 bambini in età compresa tra i 3 mesi ei i 36. Erano pressapoco le ore 3 del pomeriggio quando, durante il risveglio dei piccini dal pisolino abituale, le maestre hanno soccorso la bimba di 1 anno che aveva sbattuto con la testa contro la barra in ferro sottostante il lettino. Nello specifico, avrebbe impattato violentemente sull'asse di giuntura tra le strutture che sorreggono i materassini mentre provava a sollevarsi. Secondo quanto riferiscono alcuni testimoni, la piccola si sarebbe sbilanciata in avanti col torso salvo poi cascare rovinosamente. Dopo il tonfo, avrebbe perso molto sangue dal naso riportando un taglio evidente sulla fronte. Allarmato dalle circostanze, il personale scolastico ha immediatamente comunicato l'incidente ai genitori della bambina che, nel giro di pochi minuti, sono andati a recuperarla per trasportarla nel vicino ospedale pediatrico. Nonostante il grande spavento, avrebbe riportato un modesto trauma cranico e le sarebbe stata suturata la ferita al capo con diversi punti.

A seguito dell'episodio, la dirigenza dell'asilo avrebbe inviato una segnalazione alla les, la Istituzione educazione scuola che gestisce nidi, materne e personale per conto del comune. Pare che, infatti, la struttura versi in condizioni quasi fatiscenti e necessiti di lavori di rinnovamento, soprattutto per quanto concede gli arredi del dormitorio. I letti, con strutture in ferro battuto, sarebbero abbastanza datati e, a detta di molti genitori, inadatti ad accogliere bambini molto piccoli. Nonostante i molti dubbi dei familiari, l'amministrazione territoriale sostiene che la scuola sia "a norma" e non vi sia alcuna pericolosità o rischio per i frequentati. Fatto sta che il caso della bimba di 1 anno ha sollevato non poche polemiche sulla sicurezza dei più piccoli, sovente messa a repentaglio per negligenza o mancanza di fondi.