Bambina cade in palestra da sette metri di altezza

La ragazzina di undici anni è stata trasportata in codice rosso all’ospedale e sarebbe in gravi condizioni

Una bambina di undici anni è caduta ieri mattina nella palestra della scuola media che frequenta. La piccola ha fatto un volo di sette metri prima di schiantarsi sul pavimento. Subito soccorsa, sarebbe però in gravi condizioni. La tragedia è avvenuta ieri mattina verso le 9 all’interno della palestra della scuola media di Albosaggia, comune in provincia di Sondrio. Insieme ai suoi compagni di classe la ragazzina stava seguendo una lezione di arrampicata con esperti qualificati, i militari del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Sondrio, organizzata durante l’ora di Scienze motorie.

Per motivi ancora da chiarire l’11enne è caduta da un’altezza di oltre sette metri, sbattendo violentemente il corpo e fratturandosi i polsi. Non sono state escluse possibili lesioni interne. I primi a prestare soccorso alla ragazzina sono stati i militari presenti in palestra che hanno successivamente chiamato i soccorsi. Dopo l’arrivo dell’ambulanza e valutate le condizioni ritenute particolarmente gravi, è stata trasportata in codice rosso con un elisoccorso all’ospedale di Brescia. Sul luogo dell’incidente sono giunti i carabinieri che stanno indagando su quanto accaduto e stanno facendo i rilevamenti del caso.

Secondo una prima ricostruzione la causa potrebbe essere stata l’imbracatura troppo grande per lei, o allacciata in modo non idoneo. Da quanto riportato da alcuni testimoni presenti al momento della caduta, la vittima avrebbe perso la presa e cadendo il suo corpicino sarebbe scivolato in mezzo all’imbracatura. Istintivamente la bambina ha messo davanti le mani per attutire il colpo, andando in questo modo a fratturarsi entrambi i polsi. Al momento è ricoverata al reparto di Rianimazione e i medici non si sono sbilanciati sulla prognosi.

Commenti

Divoll

Mer, 13/02/2019 - 22:25

Auguri piccola, tieni duro e guarisci!