Banca Etruria, il direttore di filiale: "Così i clienti hanno perso tutto"

"Non siamo carnefici, questo no. Ma in qualche caso, specie in provincia, c'abbiamo messo messo del nostro"

"Lavoro da 15 anni in Banca Etruria e questo è il momento più buio". E ancora: "Non siamo carnefici, questo no. Ma in qualche caso, specie in provincia, c'abbiamo messo messo del nostro, raccomandando obbligazioni che però fino a qualche mese erano assolutamente non rischiose, addirittura identificate come Up, a differenza di quelle Down".

Chi parla, intervistato dal quotidiano La Repubblica, è M.S., il direttore di una filiale toscana di Banca Etruria, uno dei quattro Istituti di credito salvati dal governo anche grazie all'azzeramento dei titoli in mano a 115.000 tra azionisti e obbligazionisti subordinati. "Dal 2013 le emissioni si sono impennate e la priorità era piazzarle per salvare la banca, questo lo capisco solo ora. Anziché fare dieci posizioni da 10 mila euro, ne facevano tre da trentamila e consigliavano ai clienti di sottoscrivere tutti i risparmi che avevano. Un errore, ma in buona fede. Nessuno ha avuto la percezione dell' azzeramento dei bond. Ho sentito in tv del decreto e ho pensato: bene, ci hanno salvato. Il lunedì ha scoperto che azioni e obbligazioni subordinate valevano zero. Uno choc. Ho perso soldi anch' io. E mi sono reso conto di ciò che era successo a parte dei clienti". La sorte toccata al pensionato che ha deciso di togliersi la vita.

Commenti

giovauriem

Gio, 10/12/2015 - 09:54

le banche di 30 anni fa non esistono più , dovete chiudere i conti correnti e tenere i soldi in casa , certo si corre il rischio che i ladri ve li rubano , mentre tenendoli nelle banche , che ve li rubano , è una certezza

vince50

Gio, 10/12/2015 - 10:22

Forse non sarete carnefici,ma certamente altro che non posso dire senza alcun dubbio.Però siccome nell'Italietta rossa si è tutti onesti e corretti a prescindere,anche le peggiori nefandezze sono sempre a fin di bene(dei soliti noti).

gluca72

Gio, 10/12/2015 - 10:33

Non voglio essere cinico se truffa o malaffare ci sono stati giusto che i responsabili paghino ma rimane il fatto che se rischio i miei soldi in attività private( come diventare socio oppure azionista di un azienda) devo mettere in preventivo che possa andare male anche si tratti di una banca.

Libertà75

Gio, 10/12/2015 - 10:34

Se le obbligazioni subordinate sono state vendute ai propri correntisti spacciandole per "sicure" vuol dire che si è venduto un prodotto ad alto rischio nascondendone la vera natura. Per questo la banca è responsabile e dovrà rifondere la quota delle obbligazioni subordinate. Fate causa!

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 10/12/2015 - 10:49

Per questo i governanti sinistroidi vogliono che lasciate tutti i vostri averi nelle banche,in special modo quelle con loro conviventi(vedi le ultime quattro,mps etc.)Orsù, fatevi tosare...

dondomenico

Gio, 10/12/2015 - 11:46

La Boschi non rilascia nessuna dichiarazione? Faccia una bella conferenza stampa con suo padre a fianco