Mps, ecco i primi nomi dei debitori

Dopo la proposta del presidente dell'Abi, Patuelli, Mps protegge i suoi grandi debitori. Ma alcuni nomi sono noti da tempo

La proprosta del presidente dell'Abi, Antonio Patuelli, di fare i nomi dei grandi debitori delle banche salvate dal piano di salvataggio pubblico, continua a far discutere. Di fatto dopo l'apertura da parte del governo con le parole del sottosegretario all'Economia, Pier Paolo Baretta, è arrivata la chiusura da parte dei vertici di Mps con l'amministratore delegato della banca, Marco Morelli: "Non possiamofare quei nomi,altrimenti rovineremmo la loro reputazione". Eppure alcuni di questi "nomi" che non avrebbero saldato il debito con la banca senese sarebbero noti da tempo. Si tratta di imprese che avevano ricevuto credito da parte del Monte senza poi però riuscire a rientrare. Tra i casi più noti ci sono ad esempio Sorgenia che era rimasta esposta per 650 milioni di euro con Mps, costringendo poi la banca senese ad entrare nella società per recuperare la perdita. Stesso caso del gruppo Marcegaglia esposto con la Banca agriola mantovana, controllata sempre da Mps. Ma tra i grandi debitori di Mps c'è ad esempio anche il gruppo Sansedoni Siena spa. Anche in questo caso dopo il prestito non c'è stato il rientro e così il gruppo è entrato nella galassia del Monte. Inoltre sempre come ricorda Libero tra le imprese insolventi ci sarebbero anche la senese New Colle Srl, il gruppo Fenice e le controllate Unsa spa, Il Forte Spa ed Euro srl. Non solo settore privato, ma anche pubblico.

Tra i grandi debitori ci sarebbero anche le municipalizzate del Comune di Roma, come ad esempio Acea o Metro C. Mps le aveva finanziate con altre tre banche. Un debito da 200 milioni di euro, poi rimodulato a 163 milioni. In questa storia però non bisogna solo guardare la lista di chi non ha ripagato il debito. Sotto i riflettori finiscono anche i nomi di chi ha concesso prestiti che non sarebbero rientrati. Come riporta il Fatto ci sono diversi dirigenti di istituti bancari che spesso sono finiti nel mirino della giustizia. Come ad esempio Antonio Di Matteo, ex direttore generale di Tercas che è stato chiamato in giudizio insieme ad alcuni clienti delle banche. L'ex direttore generale di Banca Marche è a giudizio per corruzione tra privati insieme ad alcuni immobiliaristi. L'ex presidente di Banca Etruria, Lorenzo Rosi è indagato per bancarotta. Veneto Banca ha invece portato in tribunale Vincenzo Consoli. Infine la Popolare di Vicenza ha deciso, sempre come ricorda il Fatto, di fare azione di responsabilità contro l'ex presidente Gianni Zonin. I risparmiatori dalle liste hanno tanto da imparare: sapere chi è i debitore ma anche chi concede prestiti con facilità può evitare altri disastri nelle banche del futuro.

Commenti

titina

Mar, 10/01/2017 - 14:36

Non mi sembra che i debitori nominati siano indigenti. Che aspettano a confiscare tutti i beni?

glasnost

Mar, 10/01/2017 - 15:02

Non scherzate! I prestiti importanti non vengono concessi con superficialità, vengono concessi conoscendo bene a chi vengono dati e si sa benissimo che non rientreranno. Indagate davvero e vedrete!!!!!

Libertà75

Mar, 10/01/2017 - 15:07

Sorgenia? la stessa Sorgenia di De Benedetti? ma guarda te... come direbbe Toto: "cornuti e mazziati"

Ritratto di CINESENERO

CINESENERO

Mar, 10/01/2017 - 15:12

C'è solo una parola LADRI di bassa lega perché qui non tutela niente nessuno LADRI

GENIO1946

Mar, 10/01/2017 - 16:23

Si rovinerebbe la reputazione, conoscendo i nomi, di chi ha rubato a MPS. La re putazione l'hanno rivinata loro alla banca ed ai piccoli azionisti, altrochè-

AndreaT50

Mar, 10/01/2017 - 16:25

L'amministratore delegato della banca, Marco Morelli dice: "Non possiamo fare quei nomi,altrimenti rovineremmo la loro reputazione". Ricordo a questo signore che la reputazione la si rovina ai galantuomini ingiustamente accusati e non a questi personaggi che hanno preso soldi senmaz rimborsare un cent ed ulteriormnente ricordo al sig. Moselli detto Marco cha per ripianare la banca, di cui é amministratore, paghiamo noi cittadini e se noi cittadini paghiamo abbiamo il diritto di sapere quali e a chi sono intestati i debiti!!!

robytopy

Mar, 10/01/2017 - 16:51

io non voglio la lista di coloro che hanno creato sofferenze ma la lista di coloro che hanno accordato finanziamenti facili e privi di garanzie. Sono loro i VERI RESPONSABILI. Sicuramente come sempre verrà fuori qualche piccolo nomignolo di qualche piccolo cliente o poco più.

robytopy

Mar, 10/01/2017 - 16:52

io non voglio la lista di coloro che hanno creato sofferenze ma la lista di coloro che hanno accordato finanziamenti facili e privi di garanzie. Sono loro i VERI RESPONSABILI. Sicuramente come sempre verrà fuori qualche piccolo nomignolo di qualche piccolo cliente e niente più.

robytopy

Mar, 10/01/2017 - 16:54

I prestiti importanti vengono concessi per amicizia, convenienze politiche, tornaconti vari. I bilanci dei richiedenti sono soltanto un optional.

il sorpasso

Mar, 10/01/2017 - 17:46

Patuelli sa il fatto suo e sa chi sono i debitori: ora però devono pagare e non fare processi ventennali e alla fine paga il solito italiano.

moshe

Mar, 10/01/2017 - 18:02

Considerato che lo stato (noi) mettiamo i soldoni per salvare quello schifo di banca, ABBIAMO IL DIRITTO DI SAPERE TUTTO !!!!!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mar, 10/01/2017 - 18:16

boicottate questa banca, italiani se siete un popolo degno di questo nome, boicottate altrimenti siete complici, 5 miliardi delle vostre tasse in fumo per foraggiare tanti mascalzoni, che restituiscano o vadino in carcere a vita, sveglia gente

nopolcorrect

Mar, 10/01/2017 - 18:50

Ma non mi dite....anche il grande De Benedetti ha fregato i soldi....quello che in TV sosteneva che Trump è un imbroglione. Complimenti alla faccia da culo dell'Ingegnere.

leo_polemico

Mar, 10/01/2017 - 19:16

Provvedimenti, che mi auguro severi con confisca del maltolto, dovrebbero essre presi, oltre che ai debitori insolventi, anche nei confronti dei vari presidenti, amministratori delegati, direttori che, dopo aver mandato in rovina le banche in cui avevano le cariche, sono stati anche "premiati" con indennità di licenziamento o di dimissioni di MILIONI di euro oltre alla "riconoscenza", certamente tangibile, di coloro che NON hanno restituito quanto avrebbero dovuto. Tutti i lettori ricordano le notizie al riguardo. In conclusione, alla fine della storia, visto che una banca non può e non deve fallire, anche se amministrata da veri disonesti bravi a fare solo l'interesse proprio o degli amici, pagano prima i piccoli risparmiatori che si sono fidati e poi i cittadini tutti e non i colpevoli....

beale

Mar, 10/01/2017 - 19:32

se viene loro intimato di non fare i nomi dei debitori, possono fare l'elenco di chi ha poteri deliberanti con il limite di importo.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mar, 10/01/2017 - 20:01

De benedetti si è fatto prestare i soldi per ciucciare gli incentivi europei per intestare i campi di pannelli solari infruttuosi. Deve essere vero che con l'intenzione di vendere hanno bruciato la banca apposta dispensando soldi agli amici. E invece no, arriva Renzi che salva mod e fa pagare a noi i buffi di tutti. Impiccagione e berlina.

Koch

Mar, 10/01/2017 - 21:03

Dalle parti della sinistra nessuno mostra interesse a conoscere i nomi di coloro che hanno fatto fallire il Monte dei Paschi, quindi una cosa è certa: tra i debitori insolventi non c'è Berlusconi. No Berlusconi, no party.

ItalianoMedioDOC

Mar, 10/01/2017 - 21:12

Luca romano, perché non riportare il debitore mps di gran lunga in pole position ? pare che Marcegaglia sia debitore di 1.6 miliardi di euro ...

Ritratto di gangelini

gangelini

Mar, 10/01/2017 - 21:25

Questa è la punta dell'ICEBRG, perché sinistri imprenditori che ne hanno e ne combinano di tutti i colori ce ne sono in giro migliaia. Il primo in classifica, grande bandito, la tessera n. 1 del PD, è il Carletto, osannato dalla sinistra, odiato delle migliaia di operai che ha messo sula strada, facendo fallire tutte le sue società, Olivetti in prima fila. Ha pure il passaporto svizzero, perché l'essere italiano li fa un po' schifo.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 10/01/2017 - 21:50

Sorgenia? debenedetti?? Quello che ha il taglio sul pisello??La tessera n.1 del PD? Quello che ha fatto fare bancarrotta all'olivetti e mandato sul lastrico migliaia di dipendenti??? Quello che é stato condannato per evasione fiscale e omicidio colposo??? Quello che fa il rifugiato in Svizzera in una sibaritica villa sul lago Lugano??? Il padrone di Reubblica??? Ma che bel soggetto !!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 10/01/2017 - 22:09

Non li faranno mai i nomi di più importanti. Anche se si sanno.

Ritratto di ALBACHIARA333

ALBACHIARA333

Mar, 10/01/2017 - 22:25

PROPRIO SOPRA A QUESTO ARTICOLO C'E' QUELLO DELL'ARTIFICIERE CHE HA PERSO UNA MANO E UN OCCHIO FACENDO IL SUO LAVORO MA LO STATO NON GLI DARÀ UN CENTESIMO MENTRE A QUESTI PEZZENTI CHE HANNO RUBATO TUTTO E' DOVUTO ANZI PER NON ROVINARE LA REPUTAZIONE NON VORREBBERO NEANCHE FARE I NOMI, CHE REPUTAZIONE PUÒ AVERE DE BENEDETTI SE NON QUELLA DEL TRUFFATORE E DEL FALLITO CHE SI È SEMPRE SALVATO GRAZIE AL PD

Mobius

Mar, 10/01/2017 - 23:17

Lo ripeto di nuovo: è d'obbligo rimborsare i risparmiatori derubati per quanto possibile, a costo di lasciare i ladri sul lastrico o a dormire fuori in macchina. Se qualcuno di loro verrà spinto al suicidio, la cosa dopotutto ha un senso, se pensiamo a quante persone perbene si sono suicidate a causa loro; non vedo perchè dovremmo piangerci sopra.

Euge

Mar, 10/01/2017 - 23:33

ma con che faccia tosta dicono che non bisogna rovinare la reputazione ai DEBITORI INSOLVENTI ??!!??!! ... una volta tanto tempo fa i debitori insolventi diventavano SCHIAVI del loro creditore ... adesso devono potersi presentare come PERSONE PER BENE E DEGNE DI FIDUCIA, PER POTER RUBARE ALTRI SOLDI ??!! ... se uno di noi non paga una rata del mutuo viene subito iscritto al CRIF e si può sognare altri prestiti, o la concessione di una carta di credito ... invece l'ING DE MALEDETTI o la EMMA MARCIA E GAGLIA possono addirittura sputare sentenze dal loro alto piedistallo di ... INSOLVENTI ... cioè gente che non restituisce i prestiti ... POVERIIIIIIIIIINI

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mer, 11/01/2017 - 00:26

I rapinatori di banche al confronto di questi maledetti ladri sono dei dilettanti, a chi obietta che una rapina può essere snche sanguinosa dico che anche questi ladri hanno le mani sporche di sangue avendo prima rovinato poi suicidato oneste persone.

Ritratto di filatelico

filatelico

Mer, 11/01/2017 - 03:35

Concordo con ottimoabbondante precisando che la MEGA villa del Carletto si trova a Sankt Moritz dove VALE MOLTO DI PIU che a Lugano, dove INVECE fino a poco tempo fa nel quartiere COLLINA D'ORO aveva una proprietà il comico GENOVESE !! Roba da MILIONI di Franchi per tutti e due, ma Grillo ha venduto e Carletto NO !!!

seccatissimo

Mer, 11/01/2017 - 04:11

Qualcuno potrebbe essere così gentile da spiegarmi per quale motivo la banca MPS, praticamente fallita, debba essere trattata in modo differente da qualsiasi altra azienda che se fallisce deve seguire un percorso preciso regolato da leggi dello stato, mentre il MPS lo stato italiano lo vuole a tutti i costi salvare e questo con i soldi anche delle mie tasse in quanto sono un contribuente italiano ? Che differenza c'è se una azienda è costretta a fallire perché i suoi clienti non pagano ed un MPS che fallisce perché i propri clienti non pagano ? Va bene che siamo IN ITALIA E LE LEGGI NON SONO UGUALI PER TUTTI ! Ma anche ogni truffa ha un limite e qui si sta esagerando nel superare questo limite !

Iacobellig

Mer, 11/01/2017 - 06:18

...MORELLI FUORI, HA FALLITO! QUANTO ALLA REPUTAZIONE DI CUI PARLA MORELLI È SOLO RIDICOLO.

Duka

Mer, 11/01/2017 - 07:08

BENE E ORA PAGHINO. Non solo questi della MPS anche tutti gli altri in altre banche in stato fallimentare e con loro paghino i banchieri artefici di questo disastro.

Popi46

Mer, 11/01/2017 - 07:14

A Siena tutti campavano sulle prebende del MPS, a cominciare dai dipendenti più o meno diretti per finire alle contrade animatrici del Palio.

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Mer, 11/01/2017 - 08:02

È scritto: "Il popolo è sovrano"! La casta di potere ha deciso, contro ogni legge scritta, che il "popolo sovrano" debba pagare i costi delle "allegre gestioni" tutte "fallimentari" della banche a conduzione sinistra! Ora questo salvataggio dal fallimento conclamato non è legge universale ma riguarda solo pochi casi particolari, questi di banche a conduzione sinistra! In democrazia si hanno solo "leggi universali" e non "casi particolari"! Scorno ulteriore, di cui ringraziare una "sinistrata democrazia dai casi particolari", non è dato conoscere i nomi della gente beneficiata dalle allegre gestioni sinistre a danno del "popolo sovrano"! E la classe dirigente di queste banche a conduzione allegra, sinistra e fallimentare? Silenzio! Proibito parlarne! Questa dirigenza non si tocca! ... Prima di pagare, quindi, meditate gente, meditate! E poi versate i vostri sudati risparmi nelle capienti tasche della banche secolari oggi a conduzione sinistra! Fallite ... Libertà o cara

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Mer, 11/01/2017 - 08:08

"Non possiamo fare quei nomi, altrimenti rovineremmo la loro reputazione" Mentre rovinare le finanze del "popolo sovrano" è giusto e doveroso! Meditate gente libera, italiani veri! Meditate! Questi signori tolgono le pietanze dai pasti dei vostri figli ... Libertà o cara

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 11/01/2017 - 08:49

Certo che con i kompagni al governo ci sono poche speranze.I poveri risparmiatori verranno sempre mazziati,credo che per far riflettere il governo e le banche,bisogna togliere piano piano i soldi dai conti.E per mettere a posto l'altra parte togliere l'8 per mille,solo in questo modo capiranno.!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

semprecontrario

Mer, 11/01/2017 - 09:05

il condannato svizzero c'è sempre

Mobius

Mer, 11/01/2017 - 09:56

Ecco come il comunismo si propone di combattere il bieco capitalismo: associandosi agli imprenditori asserviti per sfruttare (e possibilmente derubare) il popolo bue. I nostri sinistroidi sono riusciti a realizzare un capitalismo che da una parte è capitalismo di Stato, dall'altra parte è capitalismo assistito, quindi in grado di arricchire sia i politici che i presunti imprenditori. Indovinate a spese di chi.

Ritratto di enzo33

enzo33

Mer, 11/01/2017 - 10:22

Dateci pure i nomi degli svariati AD che si sono liquidati con decine di milioni di euro già quando la...barca, faceva acqua...

Ritratto di ForzaSilvio1

ForzaSilvio1

Mer, 11/01/2017 - 11:09

Su un altro NOTO giornale bolscevico si associa il nome di B. (che si ostinano a definire Il Pregiudicato) a quelli di Deben. e Marceg. tra i maggiori debitori di MPS. Ma io NON voglio crederci!!! Cav. forever!

baio57

Mer, 11/01/2017 - 11:15

Gira e rigira quando trattasi di regalie di (s)tato e/o finanziamenti a costo zero ,spunta sempre il nome dello svizzero di Sante Morizze .

19gig50

Mer, 11/01/2017 - 11:17

Questi ladri non pagheranno mai e il sistema li protegge mentre se un poveraccio (è accaduto) percepisce da quell' incompetenti dell'INPS dei soldi in più per la disoccupazione è costretto a restituirli in breve tempo e con gli interessi. Questo è uno schifo di paese!!

i-taglianibravagente

Mer, 11/01/2017 - 11:31

ricapitolando: sottrarre/rubare denaro e far pagare il tutto a noi che non centriamo nulla si puo'....ma guai a fare i nomi (dei suddetti ladri) perche' c'e' la PRIVACY e ne "rovineremmo la reputazione". ....chi ci paghera' il trapianto di fegato???.....chi???

i-taglianibravagente

Mer, 11/01/2017 - 11:34

....eh gia'! c'e' la PRIVACY....loro devono poter rubare (a spese nostre) e devono poterlo fare ancora e ancora e ancora....e andare in giro a testa alta senza che nessuno li possa prendere a uova marce come meritano... uova marce (al massimo) perche' tanto di fare un po' di galera e ripagare il maltolto non se ne parla neanche visto il paese dove siamo.

nerinaneri

Mer, 11/01/2017 - 11:40

ForzaSilvio1: grande!...

Koch

Mer, 11/01/2017 - 11:55

Per ForzaSilvio1: stai tranquillo, se c'entrasse Berlusconi, i compagni avrebbero già dato fiato ai tromboni e suonato la grancassa. Il fatto che lo nominino è perchè non sanno distinguere tra chi ha chiesto soldi in prestito e li ha restituiti e chi invece non li ha restituiti o se li è tenuti: questo per i compagni, nonostante la loro superiorità intellettiva e intellettuale, è un concetto che non riescono ad afferrare bene.

giuromani

Mer, 11/01/2017 - 12:01

Non vorrei che la proposta di Patuelli servisse al presidente dell'ABI solo per scaricare le colpe sui debitori salvando così i dirigenti bancari; che invece hanno, al pari dei debitori, le stesse responsabilità, se non maggiori. Funzionari e debitori si conoscevano bene e si frequentavano, vuoi per motivi politici o di amicizia o, dio non voglia, per reciproci interessi. Ho chiesto anch'io qualche milione di finanziamento ma chissà perché a me non l'hanno concesso.

Mr Blonde

Mer, 11/01/2017 - 12:04

altro giro altra corsa, storia vista con alitalia ora mps domani? ma all'italiano medio piace prendersela con il governo di turno ma se non iniziamo ad ingabbiare x 20 anni chi combina tali disastri saremo sempre da capo. Del resto nell'eterno derby politico oggi mps=pd quindi va tutto bene poi ci si dimentica chi ha ostacolato controlli norme sui falsi in bilancio ecc ecc

VittorioMar

Mer, 11/01/2017 - 12:08

...quante critiche si fanno ancora oggi sulla CASSA DEL MEZZOGIORNO: PRESTAVA I SOLDI AGLI INDUSTRIALI DEL NORD PER IMPIANTARE ATTIVITA' AL SUD;I SOLDI LI HANNO PRESI E SONO SCAPPATI LASCIANDO ...CATTEDRALI NEL DESERTO!! I BANCHIERI DEL NORD LI HANNO FATTI SPARIRE SUBITO LASCIANDO..UNA MAREA DI CORRENTISTI TRUFFATI E AL VERDE!!!..AL SUD è stato adottato il pensionamento,GIG,mobilità,e si sono inventati la FABBRICA DEGLI INVALIDI....ma al NORD cosa avverrà??

Ritratto di ForzaSilvio1

ForzaSilvio1

Mer, 11/01/2017 - 12:26

@Koch: hai ragione. Ottima argomentazione! Però...anche il fatto che dalla nostra parte (e parlo non dei nostri sacrosanti commenti, ma dei Nostri Rappresentanti Parlamentari) si cerchi di passare sottosilenzio ....mi preoccupa un po'...

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Mer, 11/01/2017 - 12:33

La tessera n.1 del PIDDI è tra questi insolventi che non hanno mai restituito gli €URI ricevuti a piene mani ? MADDAI non posso crederci !!!!! Per me son le solite calunnie messe in giro dalle forze plutocratiche fasciste ..rescissi ...fescisti ...COMPAGNI non credete a queste calunnie.

Ritratto di ForzaSilvio1

ForzaSilvio1

Mer, 11/01/2017 - 12:35

@nerinaneri - 11:40 Non capisco la tua ironia. Come pure non capisco il tuo nickname....

Ritratto di ForzaSilvio1

ForzaSilvio1

Mer, 11/01/2017 - 12:38

@Koch - 11:55 Hai ragione. Ottima argomentazione! Però...anche il fatto che dalla nostra parte (e parlo non dei nostri sacrosanti commenti, ma dei Nostri Rappresentanti Parlamentari) si cerchi di passare sottosilenzio ....mi preoccupa un po'...

audionova

Mer, 11/01/2017 - 12:39

rubano i soldi a vostre spese,mi piacerebbe sapere quanti dei commentatori pagano tutte le tasse e quanti non hanno mai imbrogliato nessuno.vate venire il vomito,la nausea per essere nato italiano.

schiacciarayban

Mer, 11/01/2017 - 12:50

De Benedetti, Zunino, Mezzaroma e molti altri nomi noti. Questi sono i debitori di MPS e di molte altre banche, la sola Sorgenia di De Benedetti ha babbato alle banche 1,8 miliardi di euro!! Allora i banchieri sono degli incapaci e forse corrotti, ma De Benedetti e compagni sono semplici delinquenti, ma guarda caso la fanno tutti franca.

Ritratto di lettore57

lettore57

Mer, 11/01/2017 - 12:55

Apro il Corriere della Sera (in un bar sia chiaro) che ancora una volta si dimostra servetta di bassa lega: Titolone a tutta pagina i debiti di MPS, leggermente più in piccolo si cita, tra i debitori, Mezzaroma e qualche altro.... solo leggendo tutto l'articolo trovi, in fondo alla pagina e con caratteri che più piccolo non si può, i 600 milioni di Sorgenia. SERVI

honhil

Mer, 11/01/2017 - 13:02

Che pena, questi figli del fu Pci! Che vergogna, per la tessera numero uno del Pd! Ed al fin della sinistra storia, tuttavia, stabilire a chi tocca la palma di miglior ladro, tra i consiglieri di amministrazione della banca e i cosiddetti imprenditori illuminati alla De Benedetti, è cosa difficile. Ma in questa storia di ladri, a fare veramente pena è la magistratura, quella magistratura che è pronta a caricare di anni di galera chi per sopravvivere graffia qualche codice penale e volta la testa dall’altra parte quando a depredare le casse dello Stato (dato che c’era sempre stata, tra i banchieri e gli industriali, la comune consapevolezza che sarebbero stati tutti, con l’aiuto del Pd, salvati) sono gli amici o gli amici degli amici.

Ritratto di ForzaSilvio1

ForzaSilvio1

Mer, 11/01/2017 - 13:07

Bravissimo @audionova!! ...iniziamo da te. Dài!

schiacciarayban

Mer, 11/01/2017 - 13:54

@audionova-dal tuo commento sgrammaticato si capisce poco o niente. ma da che parte stai? Se pensi che qui siano tutti evasori probabilmente il primo sei tu. Io modestamente non ho mai evaso un centesimo e credo che molti qui possono dire lo stesso.

baio57

Mer, 11/01/2017 - 14:48

@ Mr Blonde - Una domanda ,ma non ti sei ancora disintossicato dalla Berlusconite acuta ?

baio57

Mer, 11/01/2017 - 14:56

@ audionova - La nausea la proviamo noi ogni qualvolta leggiamo un tuo commento .

lawless

Mer, 11/01/2017 - 15:12

I giudici non conniventi indaghino a fondo sulla morte del capo comunicazioni dell'MPS david rossi. Tra questa schiuma sicuramente si annida chi ha ordinato il suo assassinio. Giusto per non dimenticare.

Antonio43

Mer, 11/01/2017 - 15:19

E poi Marco Morelli che si preoccupa dell'onorabilità di coloro che hanno fatto man bassa in MPS, fa capire solo una cosa: è stato messo lì proprio dai maneggioni e fare solo quello che gli si comanda. D'altronde con lo stipendio che gli è stato assegnato, un po' di faccia tosta non gli costa fatica. A proposito di quel poveretto volato dalle finestre di cotanta banca, si è scoperto qualcosa?

robytopy

Mer, 11/01/2017 - 15:34

ma come mai il vostro amato Silvio in tutta la vicenda Mps è stato alquanto silente ? ???????????????????????????

batpas

Mer, 11/01/2017 - 15:53

io ti finanzio , anzi ci finanziamo. non dico chi sei , anzi non dico chi siamo.

Libertà75

Mer, 11/01/2017 - 15:56

@mrblonde, cosa centri la depenalizzazione del falso in bilancio non si comprende, tra il resto, c'è pure wikipedia per capire cosa fosse realmente... tant'è che Renzi l'ha stravolto per non cambiare nulla, anzi ha complicato la vita dei giudici con l'art 2621-ter

guerrinofe

Mer, 11/01/2017 - 16:19

Altra presa in giro ,solo nomi che si conoscevano.gruppi,controllate,Srl.etc niente nomi di persone fisiche.

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 11/01/2017 - 16:27

Dove mette le mani "De Benedetti", c`è subito dietro l`angolo, il FALLIMENTO, """MA IL BELLO SU TUTTO CIÒ, È CHE ESSENDO IL NUMERO UNO DEL PARTITO COMUNISTA ITALIANO E PER DI PIÙ CORROTTO SINO AL MIDOLLO, CHE DATO IL SUO SAPERE TUTTO DI TUTTI, È SEMPRE IN LIBERTÀ DI OPERARE ILLECITAMENTE SENZA MAI ESSERE PUNITO"""!!! Comunque, TUTTI i debitori, sono iscritti al partito comunista, il "PCI" e il solito pantalone paga i debiti!!!

nerinaneri

Mer, 11/01/2017 - 16:50

...non è per caso che la legge severino si possa applicare a de benedetti?...

Massimo Bocci

Mer, 11/01/2017 - 16:51

Il MPS, banca fondata nel 1472 da veri Senesi che commerciavano in tutto il mondo conosciuto, E SFONDANTATA da LADRI catto-comunisti nel 1994, che l'avevano convertita REGIME ai solo e unici, affarucci di FAMIGHIA, di pari CRICCA catto-comunista... LADRI, barattando, come sepre fanno i comunisti soldi veri (I NOSTRI!!!) con i loro bidoni famigliari, la solita storia di malavitosi anti Italiani.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mer, 11/01/2017 - 17:18

Credo che non bisogna essere degli esperti di credito per dire che certi finanziamenti si fanno anche a fronte di garanzie. In questi casi dove sono? Se pensiamo che un comune mortale per un piccolo finanziamento deve portare minimo una fidejussione, chissà con che criteri sono state fatte queste operazioni? Ci sarebbe da andare a prendere l'intera filiera autorizzativa del credito sino al CdA, visti gli importi, e sbatterli dentro o chiedere loro i danni per incapacità!

Ritratto di libertà o cara

libertà o cara

Mer, 11/01/2017 - 17:49

In questa realtà nella quale i soliti noti, noti alle caste di potere naturalmente, hanno libertà di imporre e possanza per ottenere, come si può pensare di adire positivamente in giudizio qualcuno ed ottenere che la legge sia applicata secondo lo scritto? Legge sempre applicata per le masse mai per le caste se non in caso di cadute in disgrazia! ... Povera Italia come ti hanno disastrata! ... Libertà o cara

Ritratto di lettore57

lettore57

Mer, 11/01/2017 - 18:21

@robytopy lei a scuola non doveva avere dei gran volti, per lo meno in italiano: che c'entra Silvio? si parla della banca MPS da sempre gestita prima dal PCI e poi dal PD e che elargiva, senza troppi scrupoli, soldi agli amici tra cui alla tessera n°1 per ben 600 milioni. Risponda su questa gestione del bancomat altrimenti stia zitto che è meglio.

little hawks

Mer, 11/01/2017 - 18:22

Purtroppo permettiamo che milioni di cittadini nullafacenti vivano nell'opulenza solo perché si dedicano alla politica. La nostra casta è troppo numerosa e troppo incapace di gestire questo meraviglioso e sfortunato paese. Qualcuno deve pagare le spese dei nostri innumerevoli ed inutili politici: i risparmiatori che mettono i loro sudati soldi in una banca gestita da un partito.