Bari, in aeroporto con 3 chili di eroina in valigia: arrestata coppia di napoletani

Un 35enne napoletano di ritorno da Atene insieme alla moglie e ai figli è stato fermato e poi arrestato all'aeroporto di Bari: l'uomo nascondeva oltre tre chili di eroina in valigia

La Guardia di Finanza di Bari ha fermato e tratto in arresto una coppia di giovani napoletani che trasportavano diversi chili di droga nel loro bagaglio. I due, di circa 35 anni, erano appena atterrati da Atene all'aeroporto di Bari e viaggiavano in compagnia dei loro tre figli. Giunti allo scalo pugliese dalla Grecia, la coppia ha subito destato i sospetti dei finanzieri che stavano effettuando un casuale controllo proprio in quel momento.

Il pastore tedesco dell'unità cinofila, Drigon, ha cominciato infatti ad agitarsi molto subito dopo essersi avvicinato alla famiglia e in particolare dopo aver annusato la valigia dell'uomo. Gli uomini dell'Agenzia delle Dogane hanno quindi deciso di svolgere un controllo più approfondito dopo la segnalazione del cane, aprendo il bagaglio per vedere cosa ci fosse all'interno. Una volta aperta la valigia, gli agenti hanno rinvenuto, ben nascosta nel doppiofondo, una confenzione contenente oltre tre chilogrammi di droga, che dopo le analisi è risultata essere eroina.

Tutta la sostanza stupefacente è stata quindi sottoposta a sequestro da parte della guardia di finanza. Il 35enne napoletano è stato invece tratto in arresto, su conforme parere dell'Autorità Giudiziaria, per il reato di detenzione ai fini di spaccio, mentre la moglie è stata denunciata a piede libero.