Barletta, poliziotto aggredito in una rissa: arrestati due fratelli

L'uomo, fuori dal turno di servizio, era intervenuto per sedare la lite in cui erano coinvolte circa dieci persone

Due fratelli di Barletta, rispettivamente di 18 e 27 anni, sono stati arrestati dagli agenti del commissariato di Barletta (un Comune della provincia Bat, in Puglia) per aver aggredito un poliziotto fuori servizio. L'uomo si trovava in un locale nel centro storico, dove si svolge la movida in paese, quando, dinanzi ad una rissa scoppiata intorno alle 3 di notte, ha cercato di sedarla. Nella lite, scoppiata la notte del 31 ottobre scorso, vi erano coinvolte circa dieci persone, presumibilmente tutti giovani. Sul posto è anche giunta una volante del commissariato di polizia dopo la richiesta da parte del collega ferito, nel frattempo, con calci e pugni mentre cercava di riportare ordine nel locale.

All'arrivo dell'equipaggio della volante la maggior parte delle persone coinvolte nella rissa si sono dileguate, ad eccezione dei due fratelli che sono rimasti e hanno continuato ad inveire contro gli agenti appena arrivati. Con l'aiuto di ulteriori rinforzi degli organi di polizia, i due giovani sono stati fermati ed arrestati. Su di loro pendono le accuse di minaccia, resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale in concorso. Entrambi erano già noti alle forze dell'ordine, hanno precedenti penali e sono stati condotti nel carcere di Trani.

Intanto il poliziotto ferito è stato trasportato al pronto soccorso dell'ospedale "Monsignor Raffaele Dimiccoli" di Barletta dove, dopo le cure mediche, gli è stata assegnata una prognosi di sette giorni. Ora sono in corso gli accertamenti per identificare le altre persone coinvolte nella rissa. Inoltre, il questore di Bari ha disposto la sospensione della licenza di somministrazione di alimenti e di bevande nel locale dove è scoppiata la lite per quindici giorni, per ragioni di pubblica sicurezza.

Purtroppo episodi simili nel paese della storica disfida sono già avvenuti in passato. A giugno scorso, ad esempio, un'agente della polizia locale è stata aggredita, sempre nel centro storico, durante il turno di lavoro. Circa un mese fa, in seguito ad un'altra rissa avvenuta di notte, i cittadini di Barletta, come si legge sul quotidiano locale Barletta Viva avevano denunciato lo stato di degrado in cui versa la città, in particolare via Fieramosca, in pieno centro storico, già teatro di violente risse. "La situazione è diventata insostenibile - lamentavano i residenti, continuando - siamo stanchi di questa situazione". Il litigio avvenuto ad ottobre sarebbe scoppiato tra gli spacciatori della zona per questioni legate al denaro.