Pregiudicato milionario: dichiara 12mila euro l'anno ma ha beni per 5 milioni

Era già stato condannato per reati di pericolosità sociale


Beni del valore totale di 4 milioni e 700mila euro quelli confiscati dalla Direzione investigativa antimafia di Bari ad un pregiudicato di Barletta, Comune della Bat provincia, in Puglia. Cosimo Damiano Iodice è il nome dell'uomo 50enne, già condannato per altri reati. Il sequestro è stato disposto dal tribunale di Trani.

Un lungo elenco di immobili confiscati, dall'impresa di famiglia ai sette appartamenti per continuare con undici locali, un terreno ed un lastrico solare. Ancora: quattro auto, 17 rapporti bancari e il contenuto di due cassette di sicurezza contenenti ben 436mila euro in contanti.

Iodice, però, dichiarava solo 12mila 800 euro all'anno (quindi poco più di mille euro al mese) e, secondo le indagini, pare abbia acquistato i suoi beni con assegni circolari e mutui diventando così rapidamente un milionario.

Una storia, questa, che ha dell'incredibile visto che tanto si discute sulla trasparenza e sulla fitta rete di controlli che dovrebbe evitare simili episodi. Un pregiudicato milionario deve farci riflettere soprattutto in ragione di quanto dichiarava al fisco non corrispondente alla realta.