Basilicata in bancarotta: 80 Comuni a rischio crac

Malgrado i cospicui aiuti della Regione, si allunga l'ombra della bancarotta

Sono almeno 80 su 131 i comuni in Basilicata vicini al dissesto. Errori della politica, di cattiva gestione delle casse pubbliche. L'ultimo nei guai è Lagonegro, in provincia di Potenza. Neanche seimila abitanti, ma più di 6milioni di euro di buco economico. Poche finanze da gestire eppure i conti non tornano.

A tirar le orecchie al comune la Corte dei Conti che ha fermato il piano di riequilibro presentato, accusando il Comune di “aver abusato dello strumento” senza utilizzarlo “come effettivo momento di efficientamento strutturale e concreto delle proprie patologie di insana gestione finanziaria”. Secondo la magistratura le spese “in un contesto di precarietà finanziaria sono aumentate invece di ridursi”.

Ma Lagonegro non è il solo Comune in rosso. Altri 79 enti, tutti con meno di 3mila abitanti navigano in cattive acque.

Di solito la Regione è sempre molto vicina alle città in dissesto. Ci sono sempre dei fondi regionali pronti a fronteggiare i problemi economici. Sarà forse per questo che le amministrazioni “si cullano”.
Come è accaduto a Potenza che dopo aver dichiarato default, ha avuto ben 32 milioni di euro, spalmati in cinque anni, per pagare i debiti pregressi.

Stessa storia per Montescaglioso, in provincia di Matera; sia l'anno scorso che quest'anno avrà gli aiuti dalla Regione in veste quasi di "genitore" premuroso aiuta i suoi "figli" ad andare avanti.

“La Regione quest’anno ci darà 500mila euro – ha spiegato ad un quotidiano locale il sindaco di Montescaglioso, Vincenzo Zito - ma di sicuro non salva il bilancio del nostro Comune.”

Non c'è solo la Regione ad aiutare le amministrazioni al collasso. Bene ricordare che i comuni della Val d'Agri beneficiano anche delle royalty del greggio. I fondi, però, possono essere utilizzati solo per gli investimenti in scuole,strade e opere pubbliche.

Commenti

maurizio50

Dom, 14/08/2016 - 18:06

Tranquilli!! Come sempre pagherà l'Italia del NORD!!!!!!

polonio210

Dom, 14/08/2016 - 18:28

Siano fatti fallire.Si azzerino tutte le amministrazioni comunali e si nominino degli amministratori straordinari con pieni poteri(licenziare personale in esubero-bloccare eventuali appalti assegnati-incassare tasse non pagate anche con confische dei beni dei morosi-vendere ogni immobile di proprietà comunale-chiamare in giudizio gli attuali amministratori e quelli passati bloccando,provvisoriamente,ogni loro bene come stipendio o proprietà-riconcordare con le banche i tassi passivi in merito ad eventuali prestiti ottenuti)

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 14/08/2016 - 18:51

Si potrebbe conoscere l'orientamento politico di questi 80 comuni? Cosi,giusto per confermare alcune teorie storiche.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 14/08/2016 - 19:10

Caro polonio2010 18e28, FANTASCIENZA la Tua per un paese come l'ITAGLIA!!! Buon Ferragosto dal Nicaragua.

montenotte

Dom, 14/08/2016 - 19:51

Commissariare la Regione Basilicata che aiuta i Comuni in dissesto.

killkoms

Dom, 14/08/2016 - 22:04

la basilicata una regione rossa da molti anni..!

peter46

Dom, 14/08/2016 - 22:09

hernando45...buon ferragosto 'innanzitutto',poi...perchè te li 'cerchi'?"Si chiamino in giudizio tutti gli amministratori anche quelli passati" dice polonio210(e figuriamoci se fosse 'uranio impoverito)col tuo assenso...e perchè solo i loro fra i 'passati'?Se la CasDMezz. ha 'dilapidato' per investimenti a sud(?)135.000 mdiLIRE=260 mdieucirca,in tutti gli anni operante(e basta darmi un fischio che v'imparo' su tutto quello che ha 'dilapidato')e che 'economisti nordici' hanno stabilito essere stato lo 0,8% dell'intero 'cucuzzaro' entrato nelle casse dello stato in tutti gli anni che la stessa ha operato,potreste 'informarmi' di COME e soprattutto DOVE è stato 'investito' il rimanente 99,8%?Datevi na calmata...se invece di 'calmare' quella regione con quello sch... di 7% di accise per il petrolio estratto(fra regolare e 'nero'=più o meno tutto il fabbisogno nazionale se i dati non fossero 'secretati')che invece nei paesi del golfo=70% e passa...altro che paesi in default.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 14/08/2016 - 22:44

Nessuno è PERFETTO carissimo Peter4622e09, a buon intenditor........ Buon Ferragosto dal Nicaragua.

vince50

Dom, 14/08/2016 - 23:15

Nessun errore politico anzi tutto gestito in modo oculato!!,fotte chi può e chi non riesce fa rima con "oculato!!"

Ritratto di gangelini

gangelini

Lun, 15/08/2016 - 00:17

Sicuramente 80 Comuni governate in modo immondo da sinistri.

sparviero51

Lun, 15/08/2016 - 09:08

NON POSSIAMO PERMETTERCI UN'ARCHITETTURA DELLO STATO DI SIMILI DIMENSIONI. AZZERARE LA BUROCRAZIA E AMMINISTRATORI RIDOTTI ALL'OSSO . CHI FALLISCE VA A CASA O IN GALERA !!!

TitoPullo

Lun, 15/08/2016 - 11:57

Comincino a cantare sulle "risorse" che producono ed a rendere conto delle spese che fanno !! Si chiama buona amministrazione ! Non puoi spendere più di quello che produci e se fai debiti devi mettere in conto che i soldi vanno restituiti !! Non si possono "drogare" le economie in questo modo e cioé con capacità di spesa (corrente) che non esiste! Quando si ferma questra giostra sono dolori e bisogna stringere la cinghia! Lo consiglio vivamente ai Comuni lucani interessati !!