Beccato con oltre un chilo d'erba, guru tenta l'ipnosi sui carabinieri

L'uomo, 64 anni, italiano, era già noto alle forze dell’ordine per precedenti con la giustizia. Ex commercialista era diventato un importante guru induista

Processato oggi per direttissima per detenzione e coltivazione di sostante stupefacenti. Nulla di strano se non fosse che ad aggravare la sua posizione c'è anche il fatto che ieri, quando è stato sopreso dai Carabinieri, ha cercato di ipnotizzarli.

Questa mattina nelle aule del tribunale di Roma è arrivato A.P., italiano, 64 anni, un santone scalzo dai lunghissimi capelli rasta raccolti sulla nuca, barba bianca e tunica arancione.

Nella sua abitazione i militari hanno rinvenuto nove piante di marijuana, per oltre un chilo di erba, e altri 5 grammi della stessa sostanza essiccata pronta per essere confezionata.

A.P. è diventato in India il sacerdote cui i fedeli baciano i piedi e offrono ospitalità e in Italia è il creatore dell'unico tempio indù esistente. L’abitazione si trova nella zona di Casal Lumbroso, a pochi minuti dal raccordo.

Ad accogliere i fedeli all’ingresso del tempio dedicato a Kali e Shiva, il Kalimandir, c’è il simbolo dell’Om, la sillaba sacra indù.

All'arrivo dei militari nella casa/tempio, il santone con voce alterata ha gridato "Voi non sapete chi sono io", fissandoli con lo sguardo e cimentandosi in un vano tentativo di ipnosi che non lo ha salvato dall'occhio vigile della giustizia.

Commenti

ziobeppe1951

Ven, 11/09/2015 - 18:03

É proprio vero che le religioni sono l'oppio dei popoli

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 12/09/2015 - 02:12

Mi sarebbe piaciuto vedere la scenetta del tentativo di ipnosi. Deve essere stata di una comicità irresistibile, SOPRATTUTTO PER IL FATTO CHE IL POVERO "GURU" CREDEVA VERAMENTE DI RIUSCIRE AD IPNOTIZZARE I CARABINIERI. Una gag degna del grande Totò.