Beccato con oltre un milione di euro nel bagagliaio

L’uomo era nervoso e non ha saputo spiegare la provenienza dell’ingente somma. E’ stato denunciato per ricettazione

Un uomo è stato beccato a bordo della sua autovettura con oltre un milione di euro nel bagagliaio. Alla domanda dei finanzieri sulla provenienza di tale somma, l’uomo non ha saputo dare spiegazioni. Sia i soldi che la macchina sono stati requisiti e lui è stato denunciato per ricettazione. La scoperta è avvenuta durante un normale controllo di routine da parte della prima e della seconda Compagnia della Guardia di Finanza di Gioia Tauro. Le Fiamme gialle hanno fermato la vettura, guidata da un 43enne, nei pressi dello svincolo autostradale di Rosarno. I militari si sono subito accorti del nervosismo dell’uomo. A quel punto hanno deciso di controllare i documenti e ispezionare l’auto con l’aiuto dei cani.

I finanzieri hanno così trovato un borsone contenente diverse banconote di piccolo taglio. Altri contanti si trovavano invece nel bagagliaio, sigillati in una busta di plastica. Ma non è tutto. Sul posto sono giunti gli uomini dell’Ufficio antifrode delle Agenzie delle dogane e dei monopoli al porto di Gioia Tauro che, con particolari apparecchiature, sono riusciti a scovare un doppio fondo sotto ai sedili anteriori dell’auto. Dentro vi erano altri contanti. In tutto la somma supera il milione di euro, 1,086,380 euro per l’esattezza.

Alle domande dei finanzieri riguardo la somma trovata, l’uomo, beccato in flagrante, non ha saputo rispondere. Per il 43enne è scattata quindi la denuncia per ricettazione, con ovvia requisizione di denaro e auto. I militari che hanno avviato le indagini non escludono la possibilità che il denaro trovato potesse servire al pagamento di una partita di droga in transito al porto di Gioia Tauro. Solo ulteriori accertamenti potranno chiarire ogni aspetto di questa losca vicenda.

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 24/05/2019 - 20:27

Forse li ha trovati passeggiando al seguito di Fazio, dopo che ha preso lo stipendio della Rai.